L' ultima estate dello scricciolo

Vito Antonio Gastaldi

Curatore: S. Nicolasi
Editore: Robin
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 29 gennaio 2015
Pagine: 269 p., Brossura
  • EAN: 9788867404674
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Nel villaggio immaginario dell'entroterra ligure a ridosso della frontiera francese del '62 riprende la narrazione sotto lo sguardo puntuale del piccolo Guido, troppo curioso per accontentarsi delle emozioni ricevute dalla realtà quotidiana. Tuttavia, di là di ogni possibile prospettiva, in questo libro di ricordi e formazione si celebra soprattutto la personalità di Caniçò, soprannome di nonno Costantino, l'eroe del paese occitano nelle Alpi Marittime di confine citato fin dalle prime pagine dell'opera precedente, "Il colore della lavanda". Il racconto arricchito di tanti episodi pregni di usi, suggestioni e colori della tradizione passata si snoda in un solo, splendido, giorno d'inizio estate di oltre cinquant'anni fa, vissuto in allegria da molti personaggi di quel romanzo epico e nelle storie interpretate da nuove e toccanti figure di quel mondo d'altri tempi. L'intreccio delle novelle s'incrocia fra le memorie del nipote e di suo nonno, indicato spesso anche con il diminutivo di Cunstantì, rimasti pressoché fianco a fianco per l'intera giornata.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Eleonora

    02/02/2015 11:15:18

    Pur sapendo benissimo che @VAGastaldi non è per nulla interessato a queste manifestazioni di affetto, ho letto quasi con bramosia "L'ultima estate dello scricciolo" perché volevo essere fra le prime lettrici a scrivere una breve recensione del suo nuovo libro. Che dire? Mi è sembrato di riprendere il filo interrotto con il cuore in gola sull'ultima frase del romanzo #Ilcoloredellalavanda e ripartire un'altra volta per quelle strade suggestive. La musicalità delle parole e le rivisitazioni così realistiche delle tradizioni dell'epoca passata e delle vicende che compongono la storia "L'ultima estate dello scricciolo" mi hanno inondata di genuina allegria e nello stesso tempo nuovamente commossa. Tornata alla vita quotidiana e alle faccende di tutti i giorni, siano pure anche una riunione in school conference piuttosto che lo sviluppo di un altro progetto con i colleghi, aspetterò con giusta impazienza che "le parentesi rimaste ancora aperte e tuttora segrete" siano chiuse al più presto dal libro conclusivo di questa appassionante trilogia scritta dal mio nuovo autore italiano preferito.

Scrivi una recensione