L' ultima traversa

Paolo Maurensig

Editore: Barbera
Collana: Short
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 25 ottobre 2012
Pagine: 85 p., Rilegato
  • EAN: 9788878995574
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
In un piccolo paese vicino a Bolzano si è insediato da poco un parroco giovane e volenteroso. Aloiz Bauer ha ventinove anni, molta fede e un vizio: gli scacchi. Sopita, nascosta e combattuta durante gli ultimi anni di studi, la passione per il gioco torna prepotentemente nella mente del giovane Aloiz dopo aver sfidato Daniel Harrwitz, un anziano signore (l'unico di tutto il paese in grado di giocare) all'osteria, davanti a una folla di curiosi. Harrwitz è un tipo solitario, ambiguo, taciturno e incredibilmente abile davanti a una scacchiera. Forse troppo per essere un semplice dilettante. Settimana dopo settimana, le sfide tra i due diventano un avvenimento nel paese. Sempre più ossessionato dal gioco padre Bauer si butta a capofitto nei manuali di scacchi e ben presto la sua fede vacilla sotto i colpi degli impulsi umani, tra la competizione con il signor Harrwitz e le velate avances di una fedele che, nel segreto del confessionale, si dichiara innamorata di lui. Il contrasto tra la fede, gli scacchi e l'amore si fa quasi insostenibile fino a quando Bauer non viene convocato al capezzale del vecchio scacchista che sta per morire. Dopo aver ascoltato il racconto-confessione dell'uomo, al parroco non resterà che gettare nel fuoco la scacchiera e la tonaca.

€ 3,95

€ 7,90

Risparmi € 3,95 (50%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberto

    27/11/2015 19:58:43

    Per me è una piccola perla che conferma quanto grande sia questo scrittore. Certo si può rimanere delusi da una storia che aveva i presupposti di un buon sviluppo, ma lui ha scelto a forma della novella breve e bisogna rispettare la scelta. A me sembra perfetto così come del resto lo era l'altro racconto Vukovlad ... forse siamo troppo distratti dagli inutili volumoni che ci sono in giro.

  • User Icon

    Tiziana

    17/10/2013 07:52:04

    Una piccola chicca che però dura troppo poco, ha toni affrettati e non esaurienti. Lascia inapaggati

  • User Icon

    bludago

    28/11/2012 11:41:44

    Breve, troppo breve, anche se l'edizione ( short)lo faceva presagire. Attendiamo ancora da Maurensig libri come La variante di Luneburg e Canone inverso...attendiamo con fiducia...

  • User Icon

    Fabio Ponzana

    18/11/2012 15:32:08

    Caro Maurensig, sono anni che la considero il miglior scrittore italiano vivente e, se questo magnifico libriccino è il suo regalo natalizio, lo accetto con gioia.Lo schiererò nella mia libreria accanto alla "Novella degli scacchi" di Zweig. I capolavori si amano e si dispongono uno accanto all'altro. Maestro, io non so se lei leggerà mai questa recensione, ma vorrei dirle che ci manca, tanto. Lei è uno degli ultimi scrittori figli della Mitteleuropa, e lo sa. Questo libriccino, come era stato per "Vukovlad", avrebbe potuto diventare un libro più spesso, più grande, più robusto. I temi a lei e a noi cari c'erano tutti...ma lei, Maestro, ha preferito la sintesi. Sono scacchista come lei, e comprendo benissimo il suo stato attuale di zugzwang. Ma mi permetta di chiederglielo ancora: torni ad arricchire i nostri sogni. Scrivere come lei, in un paese dove mediocrità e letteratura vanno di pari passo, è un dono divino. Non lo lasci inaridire.

  • User Icon

    Andrea

    31/10/2012 15:18:21

    Comprato e letto in una sera, bello.. Avrei voluto fosse più lungo

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione