Ultimi. Così le statistiche condannano l'Italia

Antonio Galdo

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 23 febbraio 2016
Pagine: IX-115 p., Brossura
  • EAN: 9788806226756
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Siamo diventati ultimi. Ad assegnarci questo posto nel girone dei Paesi avanzati del mondo globale, e innanzitutto in Europa, non è il nostro autolesionismo o la solita polemica tra opposte tifoserie politiche. No, questa volta a parlare, con una pioggia di sentenze senza appello, sono le classifiche internazionali. Quelle che misurano i progressi, o i regressi, di un Paese. Quelle che indicano chi fa piú strada, chi è fermo e chi va indietro. Quelle che riscrivono le gerarchie nel mondo sviluppato. E l'Italia in questi ultimi anni non ha fatto altro che retrocedere, passo dopo passo, statistica dopo statistica. Fino a piazzarci in quel gradino, l'ultimo di ciascuna classifica. Scuola, università, lavoro, competitività, giustizia, digitale: ovunque siamo in fondo, mentre primeggiamo in corruzione e pressione fiscale. Ma spogliarsi della maglietta di ultima della classe non è impossibile e "Ultimi" ci racconta anche da dove l'Italia deve ripartire per risalire la classifica.

€ 9,60

€ 16,00

Risparmi € 6,40 (40%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 8,64

€ 16,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Indice

Introduzione

I. Il futuro dietro di noi
- La costosa scuola dei somari
- L'università italiana fuori dal mondo
- Le pensioni dei nonni per nipoti che aspettano l'eredità
- Il corto circuito del lavoro che non c'è

II. Poca innovazione e tanti soldi sotto il materasso
- Piccolo non è più bello
- La ricerca? Finanziamo solo quella degli altri
- Sempre meno brevetti
- Il Mezzogiorno alla deriva
- Il primato che abbiamo perso nel turismo

III. Il prezzo della corruzione
- Sanità: si spende molto e si offre poco
- La giustizia, penale e civile, non esiste
- Un appalto su tre è truccato
- Sommersi dalla spazzatura e un ecoreato ogni 18 minuti
- Il miraggio dell'Italia digitale
- Tra paura e scetticismo

Riferimenti statistici e bibliografici