L' ultimo dei mohicani

James Fenimore Cooper

Traduttore: C. Rivaroli
Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Edizione: 4
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 giugno 2003
Pagine: XX-433 p., Brossura
  • EAN: 9788811360780

62° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Avventura

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,94
Descrizione
Il ciclo dei romanzi noto come "I racconti di Calza di Cuoio" - di cui "L'ultimo dei mohicani" è sicuramente il più letto - inaugura il filone "epico" della letteratura americana, esercitando un notevole influsso su tutta la produzione letteraria successiva. Le suggestioni della vita e del paesaggio di frontiera, dove Cooper trascorse l'infanzia e l'adolescenza, hanno plasmato la sua immaginazione di scrittore suggerendogli l'archetipo dell'eroe americano: un uomo che istintivamente evade dalle restrizioni della vita civile per cercare un rapporto con la natura, affine, nella sua ricerca di autenticità, agli indiani, siano essi fratelli o nemici.

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luigi Murtas

    27/02/2013 14:47:41

    Avvincente intreccio all'insegna dell'avventura bellica e coloniale, del sentimento e della pietà alternata alla cruda violenza. Peccato per i troppi errori di stampa in questa edizione.

  • User Icon

    Ugo

    11/04/2006 11:08:00

    Quando si pensa a "L'ultimo dei Mohicani" si pensa subito ad un film celebre. E' un peccato. E' un peccato che si fa alla cultura, è un peccato che si fa alla letteratura. Parlando del libro:l'ho trovato meraviglioso, Cooper riesce, con uno stile molto semplice, a proiettare il lettore nelle praterie, nei boschi, nell'ambiente naturale dell'America settentrionale. Con questo libro non vuole difendere nessun partito o razza, ma vuole far capire gli errori della colonizzazione inglese. Stupendo.

Scrivi una recensione