L' ultimo giorno di un condannato

Victor Hugo

Curatore: D. Feroldi
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 15 settembre 2016
Pagine: 173 p., Brossura
  • EAN: 9788807902499
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
È anonimo l'autore che, nel 1829, dà alle stampe questo piccolo, gigantesco libro. Ma è inconfondibilmente Victor Hugo. Sono anni in cui il progresso sembra trasportare l'umanità intera, sul suo dorso poderoso, verso un futuro di pace, prosperità, ricchezza e fratellanza. Ma negli stessi anni si tagliano ancora teste davanti a un pubblico pagante, si marcisce in carcere, ci si lascia morire per una colpa non sempre dimostrata oltre ogni ragionevole dubbio. Hugo parla a nome dell'umanità, come sempre, e lo fa attraverso la voce di un uomo qualunque, di un condannato qualunque, di un miserabile che rappresenta tutti i miserabili di tutte le nazioni e tutte le epoche. Un crimine di cui non conosciamo i dettagli lo ha fatto gettare in una cella. Persone di cui non conosciamo il nome dispongono della sua vita, come divinità autoproclamate. Un'angoscia di cui conosciamo fin troppo bene la lama lo tortura, giorno dopo giorno, e gli fa desiderare che il tempo corra sempre più veloce. Verso la fine dell'attesa, venga essa con la liberazione o con l'oblio.

€ 7,22

€ 8,50

Risparmi € 1,28 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lucrezia

    21/09/2018 16:30:45

    Tutti conosciamo Hugo per opere quali “I miserabili” o “Notre Dame” cosicché questo libro passa in secondo piano. Eppure è uno dei libri più forti, coinvolgenti e stravolgenti che abbia mai letto! Perché il nostro giovane narratore sia condannato a morte non ci è dato saperlo, il fatto che sia stato condannato e il suo senso di colpa però, ci lasciano intendere che abbia commesso qualche reato grave, si presuppone omicidio. Tuttavia, come non provare compassione per lui? È qui che Hugo centra il suo obiettivo: promuovere l’abolizione della pena di morte e della ghigliottina. Interessante la prefazione della seconda edizione posta a fine racconto, una commedia in cui alcuni personaggi bizzarri discutono proprio di questo piccolo grande capolavoro firmato Victor Hugo!

  • User Icon

    n.d.

    06/11/2017 12:51:42

    Libro scritto bene ma banale. Lo sconsiglio . Non vale la pena comprarlo per il costo che ha

Scrivi una recensione