L' ultimo viaggio di Jack Aubrey

Patrick O'Brian

Traduttore: P. Merla
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 novembre 2011
Pagine: 336 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788850226986
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,31

€ 8,60

Risparmi € 1,29 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Asben

    16/09/2011 18:33:10

    È passato ormai quasi un anno da quando ho letto questo libro e nonostante il tempo strascorso ogni tanto mi ritrovo a pensare al suo finale: così incompleto e pure così perfetto e ogni volta, la mia immaginazione prende il volo o meglio la nave agli ordini di capitan Jack! Assolutamente da leggere per chi come me ha amato tutta la saga! Inoltre il saggio che accompagna il libro l'ho trovato molto dettagliato e gradevole alla lettura!

  • User Icon

    Shigekuni

    01/04/2011 00:30:15

    "il futuro perduto nella foschia" è una frase semplice eppure dal mio punto di vista è il comune denominatore di tutti i romanzi, il motivo musicale che fa da sottofondo. Dai tempi in cui Aubrey mischiava acqua dolce con acqua salata davanti a Linois, i giorni e le notti della Waakzaamheid, il poltrone ubriaco, l'ornitorinco, ponto e il limone, la pelle d'orso, un ladro improbabile o l'errore del carpentiere...mille altri aneddoti che insieme, come un unico ricordo, suggeriscono il suono della prua che fendendo l'oceano si avvia incerta verso un futuro indefinito, in bilico tra la salvezza e la capitolazione. Un divenire perso nella foschia. Imprevedibile. Allo stesso modo il futuro dei personaggi è incompiuto, rarefatto e onirico. Delle tante sorprese che l'autore ha donato, siano esse gioiose, amare o malinconiche, la fine è stata la più sensazionale. Come se la nave un tempo piena di voci e rumori fosse improvvisamente deserta, silenziosa, alla deriva su di un moto perpetuo che è un futuro che nessuno può determinare.

  • User Icon

    Massimo

    13/11/2010 21:04:25

    Si conclude (con la morte dell'Autore, avvenuta per altro nel 2000) il lunghissimo viaggio dei nostri eroi. Qui abbiamo i brandelli del 21mo volume della serie. Nell'originale inglese c'era il manoscritto dell'Autore con "traduzione" dattiloscritta a fronte. Qui Longanesi ha aggiunto un saggio, un po' prolisso, che permette di inquadrare in maniere tecnica tutta la storia. Sicuramente iniziativa lodevole (e da valore aggiunto ad un volume altrimenti assai striminzito, da cui il voto 4/5). Ancora piu' lodevole sarebbe la traduzione di almeno parte dei volumi di contorno (con sinopsi, cronologie e mappe) apparsi in Gran Bretagna a sostegno del successo del nostro. Ma forse sarebbe un po' troppo per il pubblico italico.

Scrivi una recensione