Categorie
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: XLIII-264 p.
  • EAN: 9788804379911
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,25

€ 11,00

Risparmi € 2,75 (25%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

€ 5,13

€ 9,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

5 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    10/03/2016 18.09.35

    Questa raccolta di racconti, di diverse tematiche, è costituita dai primi lavori in prosa di Italo Calvino, ben lontani quindi dai successivi con cui l'autore si rivelerà uno dei più grandi narratori italiani del XX secolo. Nel leggerli si riscontra subito un certo approccio primitivo alla scrittura, una ricerca stilistica ben lungi dall'essere perfezionata e una varietà di temi che fa pensare al fatto che le epoche di stesura devono essere state necessariamente ben diverse. La lettura rimane sempre agevole, perché Calvino non è uomo che si arrovella in percorsi tortuosi del ragionamento e nel caso specifico poi l'approfondimento è quasi sempre limitato, preferendo l'autore che sia la vicenda in sé narrata a proporre al lettore quesiti e dovute riflessioni, finendo così per coinvolgerlo direttamente. Per quanto ovvio, in trenta racconti ce ne sono di buoni e di altri meno riuscito, tanto è vero che nelle edizioni successive (questa è la prima) Calvino provvederà a stralciarne, Personalmente credo che quelli sulla Resistenza siano i migliori e che il più bello in assoluto sia quello che dà il nome all'intera raccolta, cioè Ultimo viene il corvo, una sorta di duello fra un soldato tedesco isolato e un ragazzo partigiano dalla mira infallibile. C'è da dire anche che non è possibile riscontrare in queste prose quella visione metaforica surreale dell'umanità che sarà il tratto dominante del "grande" Calvino e che questi lavori, se pur gradevoli, appaiono assai minori rispetto alla sua produzione, ma ciò non deve costituire motivo per non leggerli, perché rappresentano la testimonianza del percorso letterario di un autore che troverà alla fine uno stile, una struttura e una tematica che ancor oggi stupisce e appassiona.

  • User Icon

    nora

    18/12/2014 19.11.35

    Uno dei primi libri di Calvino, uno dei migliori sulla resistenza, uno dei migliori del cosiddetto neorealismo, uno dei meno sinceri sulla resistenza.

  • User Icon

    Anna

    17/06/2010 17.24.13

    L'unico libro di Calvino che non mi sia piaciuto o, meglio, che non abbia lasciato il segno.

  • User Icon

    Marco

    27/10/2008 09.53.20

    A mio modesto avviso, "Ultimo viene il corvo" contiene i migliori racconti che si possano leggere sulla Resitenza (e, ovviamente, non solo). Uno stile asciutto, "neorealista", poca retorica (nonstante l'autore abbia vissuto in prima persona l'esperienza resistenziale e spesso attribuisce ad "altres ego" episodi a lui capitati durante la lotta partigiana). C'è poi tutto un mondo fiabesco che ci riporta alla strana prospettiva con cui la guerra è inquadrata già nel "Senteiro dei nidi di ragno". Come assaggio suggerisco la lettura del bel racconto "Il bosco degli animali", giustamente ritenuto dall'autore stesso uno dei più riusciti.

  • User Icon

    FABIO SCARNATI

    13/07/2004 13.45.20

    La più bella raccolta di racconti di Calvino.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione