Umano, troppo umano-Così parlò Zarathustra-Al di là del bene e del male-Crepuscolo degli idoli-L'anticristo-Ecce homo. Ediz. integrale - Friedrich Nietzsche - ebook

Umano, troppo umano-Così parlò Zarathustra-Al di là del bene e del male-Crepuscolo degli idoli-L'anticristo-Ecce homo. Ediz. integrale

Friedrich Nietzsche

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,41 MB
Pagine della versione a stampa: 960 p.
  • EAN: 9788854140349

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Filosofia - Storia della filosofia occidentale - Dal 1600 al 1900

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,99

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Quando Zarathustra ebbe trent'anni, abbandonò il suo paese e il lago del suo paese e andò sulla montagna. Qui godete del proprio spirito e della propria solitudine, e per dieci anni non se ne stancò. Ma alla fine il suo cuore si trasformò e un mattino egli si levò all'aurora, si pose di fronte al sole e così gli parlò." Questo è l'inizio di quel grandioso mito che è "Così parlò Zarathustra", forse il più noto tra i saggi di Nietzsche. Insieme con le altre opere qui raccolte, da "Umano troppo umano" a "Al di là del bene e del male", dal "Crepuscolo degli idoli" a "L'Anticristo" e "Ecce Homo", compone per il lettore una efficace attraversamento del pensiero nietzcheano e della sua scrittura fluida e magmatica, spesso animata da immagini drammatiche e quasi liriche, scolpite nella roccia eppure mobili, danzanti, in continuo ribollire. Nella parabola dell'idealismo tedesco Nietzsche rappresenta una sorta di spartiacque, un punto di non ritorno della filosofia. Le sue riflessioni, a partire dall'elaborazione sulla "morte di Dio" e sulla "volontà di potenza", mettono l'uomo moderno di fronte alla necessità di una critica estrema, che fronteggia con la stessa spietata intransigenza l'immanenza da una parte e il nichilismo dall'altra. Introduzione generale di Fabrizio Desideri.
  • Friedrich Nietzsche Cover

    Filosofo e scrittore tedesco. Appassionato cultore di musica e filologia classica, nel 1868 conosce a Lipsia Wagner, ricevendone un'impronta profonda, ben avvertibile nelle sue prime opere: La nascita della tragedia dallo spirito della musica (1872) e le Considerazioni inattuali (1873-1876). Nel 1879 le precarie condizioni di salute lo spingono ad abbandonare Basilea per cercare sollievo in Svizzera e in Italia. Quelli che seguono sono anni di intensa produzione intellettuale. Compone: Umano, troppo umano (1878), La gaia scienza (1882), Così parlo Zarathustra (1883-1885), Al di là del bene e del male (1886), Per una genealogia della morale (1887), Il caso Wagner (1888). Continua a passare da una clinica all'altra fino alla morte. Ha lasciato... Approfondisci
Note legali