Unfortunate Traveller and Other Works

Unfortunate Traveller and Other Works

Thomas Nashe

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: J. Steane
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,01 MB
  • EAN: 9780141905563
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Written in the late sixteenth century, at the pinnacle of the English Renaissance, the rich and ingenious works of Thomas Nashe uniquely reveal the ambivant nature of the Elizabethan era. Mingling the devout and the bawdy, scholarship and slang, they express throughout an irrepressible, inexhaustible wit and an astonishing command of language. This collection of Nashe's finest works includes The Unfortunate Traveller, the sharp and grotesque tale of Jack Wilton, an Englishman travelling through Europe; Pierce Penniless, a biting satire on the society of his age; Terrors of the Night; Lenten Stuff; the sensual poem The Choice of Valentines; and extracts from Christ's Tears over Jerusalem and other works. Wide-ranging in subject, all capture the unique voice and fantastic ingenuity of one of the most entertaining Elizabethan writers - a man regarded by his contemporaries as the 'English Juvenal'.

  • Thomas Nashe Cover

    (Lowestoft, Suffolk, 1567 - Londra 1601) scrittore inglese. Proveniente dal St. John’s College di Cambridge, fu tra i più brillanti «university wits» elisabettiani (intellettuali di formazione universitaria), e venne detto l’«Aretino inglese». Con satire e libelli partecipò alle polemiche religiose e letterarie del tempo, attaccando i puritani, le superstizioni popolari (L’anatomia dell’assurdità, The anatomie of absurditie, 1589), e alcuni scrittori contemporanei. Tra le satire, la più nota è la Supplica al diavolo di Pietro Senzaunsoldo (Pierce Pennilesse his supplication to the devil, 1592), dove N. passa dalla impietosa rassegna di vizi e follie del suo tempo alla difesa dei teatri londinesi. Scrisse anche un romanzo picaresco, Il viaggiatore sfortunato (The unfortunate traveller, 1594),... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali