L' universo elegante. Superstringhe, dimensioni nascoste e la ricerca della teoria ultima

Brian Greene

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: XII-396 p.
  • EAN: 9788806177393
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 11,48

€ 13,50

Risparmi € 2,02 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberto Lo Duca

    22/07/2012 15:04:09

    La strada intrapresa dai fisici che si occupano di teorie delle superstringhe e ne difendono gli sviluppi è una strada ardua, si basa sulla supersimmetria che ad oggi non è stata verificata, infatti non è stato scoperto neanche un solo partner supersimmetrico delle particelle elementari che tutti conosciamo. E' una teoria affascinante con i suoi differenti modi di vibrazione di una stringa ognuno relativo alla formazione di una particella. Sembrerebbe inoltre l'unica via in grado di comprendere la relatività generale e la meccanica quantistica. L'autore comunque ribadisce più volte la quasi impossibilità di una verifica sperimentale della teoria in quanto le energie richieste per arrivare alla lunghezza di Planck oggi sono fuori dalla nostra portata. La teoria vorrebbe eleggersi ad una teoria del tutto, ma forse la Natura è fin troppo complessa per avere una sola teoria che spieghi tutto dall'immensamente grande all'infinitamente piccolo. Il libro riesce nel suo intento di stimolare il lettore a guardare la Natura con nuovi occhi.

  • User Icon

    luca

    08/06/2011 16:10:11

    Bellissimo. Non avevo idea che la fisica potesse essere così interessante:merito di Brian Green con questo saggio scritto in maniera chiara e brillante. Peccato per gli ultimi 2 capitoli, nei quali l'autore perde un po' di smalto. Che delizia i capitoli relativi alla relatività, letteralmente entusiasmanti.

  • User Icon

    Fabrizio Leopardi

    20/09/2010 10:26:02

    Come non dare il massimo dei voti a questo libro? Impossibile. Concordo su una più piacevole lettura dei primi capitoli dove spiega in maniera brillante divertente e scientificamente impeccabile la relatività generale e la meccanica quantistica affrontando aspetti importanti ed affascinanti ma spesso evitati in un opera divulgativa. Personalmente mi sono trovato in perfetta sintonia con il libro trovando immediatamente risposte a quasi tutte le domande che lo stesso libro ha suscitato in me e ad altre che erano rimaste insoddisfatte da altri testi. Probabilmente il mio libro preferito.

  • User Icon

    Fabio Napodano

    20/01/2010 12:36:56

    probabilmente il libro di divulgazione più bello che io abbia mai letto: né troppo semplice, né troppo complesso. Mi ha chiarito definitivamente alcuni concetti che mai mi erano apparsi così definiti, e mi ha aperto la mente su altre cose che ignoravo del tutto.

  • User Icon

    rainbow

    13/06/2009 20:10:39

    ENTUSIASMANTE la prima parte! Sarebbe da 6, se possibile, non da 5! Spiega la relatività e altri concetti piuttosto ostici come nessuno credo abbia mai saputo fare, nemmeno l'immenso Bertrand Russell. La seconda parte invece è sconcertante. Difficile, ostica, barbosa, sembra una continua reclame (o autoreclame) di una teoria che cerca di giustificare se stessa magari sperando prima o poi in un Nobel. Difficile e sconcertante, ripeto. Però bisogna considerare che io sono solo un amatore della fisica, avendo una preparazione universitaria prevalentemente umanistica. Comunque la prima parte, ribadisco, vale tutta il prezzo del libro, e anche di più: bellissima!

  • User Icon

    Diego

    28/01/2009 15:27:04

    Un libro eccezionale, che tutti dovrebbero leggere. Sono raccolte tutte le più grandi idee della fisica del Novecento, punto di arrivo della fisica contemporanea: dalla relatività di Einstein alla meccanica quantistica fino al modello standard e alla teoria delle stringhe, e alla cosmologia. C'è tutto in questo libro, che cerca e in gran parte riesce a rendere fruibile a chiunque le più grandi scoperte e teorie su cui è presumibilmente costruito l'universo intero. Certo non è libro leggero: implica una lettura attenta e continuativa e talvolta anche qualche rilettura. Ma alla fine la soddisfazione proveniente dall'aver conosciuto una nuova visione del mondo più veritiera avrà pienamente compensato qualche ora di fatica appassionata: come uno scalatore che, raggiunta la vetta della sua montagna, può allora volgere lo sguardo all'orizzonte più lontano.

  • User Icon

    giorgio mennella

    17/01/2009 21:46:05

    unico.grande.mitico.da leggere e rileggere.non banale,generalmente chiaro

  • User Icon

    Giacomo

    28/11/2008 12:45:13

    L'ho letto un pò di tempo fa, oramai, ma volevo dire che è un libro stupendo, rappresenta "come" dovrebbe essere scritto un saggio destinato al lettore comune e non all'esperto di materia. Quindi lo consiglio a tutte le persone che vogliono avvicinarsi a questo (complicatissimo) argomento: nel libro sono spiegati veri e propri rompicapo della fisica moderna, ad esempio la schiuma quantica che origina nel momento in cui si cerca di far conciliare relatività generale e meccanica quantistica. Per quanto riguarda le critiche circa la (presunta) mancanza di prove offerte da Green, si deve tener presente che gli argomenti trattati nel libro sono di strettissima attualità e rappresentano preticamente i maggiori problemi della fisica moderna...e poi parliamo della teoria delle stringhe come candidata alla "teoria del tutto" e quindi se ci fossero evidenze sperimentali oggettive e schiaccianti...ora avremo la teoria che basta applicare a qualunque processo della fisica per spiegarlo, dall'universo agli atomi! Quindi è normale considerare che ci siano teorie contrastanti. A tal proposito mi permetto di consigliare "Il paesaggio cosmico" (di Sisskund, mi pare...) che tratta alcuni degli argomenti di Green (ma attenzione: non è un libro speculare!Trae spunto dal principio antropico...per chi volesse approfondire quest'altro argomento.) ed espone le sue teorie, spesso in contrasto con Green: in un paragrafo si chiede provocatoriamente (in riferimento proprio a questo libro) se l'Universo sia veramente elegante...ed argomenta diversamente il proprio punto di vista! Ma ciò non significa che Green sia fazioso o disonesto intellettualmente, tutt'altro! In poche parole: un libro che personalmente mi ha cambiato la vita (non credo di esagerare: parlo di come mi ha aperto la mente) e che ricorderò sempre con la gioia della scoperta.

  • User Icon

    ettmor

    15/02/2008 22:35:08

    A me è sembrato un libro geniale (nel campo della divulgazione scientifica). Riesce a far conoscere quali sono le frontiere, veramente stupefacenti, della fisica moderna.

  • User Icon

    Andrea

    20/05/2007 19:29:13

    Ho appena terminato la lettura di questo libro e vorrei condividere il mio apprezzamento. Mi trovo assolutamente d'accordo con coloro che lo elogiano, perché "L'Universo Elegante" riesce ad avvicinare anche un perfetto ignorante in materia (cioè me) ad un argomento che credo sia tra i più complessi della fisica odierna. Certo, le parti più tecniche (la IV) risultano comunque difficili da seguire a chi non ha basi pregresse in materia, ma credo che Greene, inseritele per amor di completezza, abbia fatto un gran lavoro per renderle intellegibili e "digeribili" a tutti. In riferimento a chi accusa l'autore di non fornire "nessuna giustificazione per quanto - e male - asserisce", in molti passaggi del libro si ricorda che la teoria delle stringhe è ancora allo stato "primordiale" per quanto riguarda le prove sperimentali dirette: "In linea di principio, tutte le asserzioni dedotte dalla teoria dovrebbero essere definitive e fornire un test inequivocabile sulla sua verità o falsità. La strada dalla linea di principio alla pratica è irta di difficoltà" (p. 362) e più avanti, parlando di supersimmetria e dei partner supersimmetrici, "La loro conferma sarebbe un fatto epocale nella storia della scienza"(p. 362). L'unica giustificazione che si può dare di una teoria non ancora dimostrata è che la si ritiene plausibile... potrebbe veramente essere che l'universo sia retto da una sinfonia di stringhe? :)

  • User Icon

    Gianni F

    15/03/2007 16:37:23

    Premetto anch'io di non essere un fisico ma un povero biologo che si diverte a leggere testi divulgativi scientifici. Detto questo, ho trovato l'Universo elegante un bel libro, pedagogicamente ben scritto e che spiega concetti normalmente inimmaginabili (come immaginare più di 4 dimensioni?) in maniera finalmente chiara, rispetto a libri importanti come Superforza di Davies. Certo, l'obiezione è che la teoria delle stringhe non è stata provata (anzi neanche abbordata) in laboratorio, ma che significa? Si tratta sempre di una teoria scientifica, mica "zichicche"!! Per chi non lo sapesse, esiste anche la fisica teorica (come la biologia teorica). L'attributo "teorico" in scienza ha due accezioni: la prima come spiegazione tramite la matematica di un fenomeno (il modello standard o l'evoluzione, ad esempio), e la seconda come un insieme di teorie proposte ma non ancora verificate (stringhe, gene egoista), che hanno bisogno di qualcuno che le metta sul podio delle "cose reali" o gettarle nella pattumiera delle teorie sbagliate. Quindi, visto che la teoria delle stringhe non è ancora finita nella polvere, potete comprare questo libro, sapendo che ci lavorano i fisici da già quasi 50 anni. E comunque, visto che in fisica conta anche questo, è una bella teoria!!

  • User Icon

    Manuele Marconi

    09/01/2007 14:48:40

    Ottimo libro divulgativo. Mi ha appassionato durante la lettura dei primi capitoli, meno (per via della difficoltà crescente) quelli finali. E' da riconoscere a Greene lo strenuo tentativo di spiegare le cose e di farle capire con esempi pratici, molto carina l'introduzione alla meccanica quantistica e alla relatività generale (le equazioni non compaiono quasi mai.. a proposito, evitate le note a fine capitolo se non siete laureati in matematica avanzata). Non proprio di facile lettura perchè non basta leggere ma serve quasi studiarlo per proseguire coi capitoli successivi. Tutto sommato consigliato.

  • User Icon

    Chris

    19/09/2006 18:59:49

    Premetto che non sono ne un Fisico ne un Matematico, ma solamente un appassionato di saggi di divulgazione sulla cosmologia, sull'astrofisica, sulla fisica delle particelle, e su tutto quello che riguarda l'universo ed i misteri che ancora ci riserva. Detto questo, il libro mi e' piaciuto molto, lo trovo ben scritto e ben articolato, trovo piaceveole lo stile narrativo dell'autore ed il modo in cui cerca di tradurre in parole cio' che in realta' puo' essere ben spiegato solo con formule e numeri. Ho alcuni altri testi come termini di paragone, e questo e' sicuramente uno dei migliori saggi di divulgazione che io abbia letto, il fatto che anche un'altro famoso fisico (Stephen Hawking) citi questo testo come uno dei migliori scritti in materia, in uno dei suoi libri, mi conferma che non sono l'unico a vederla cosi'. La seconda pate del libro, quando si entra nel cuore della teoria delle stringhe, e' decisamente piu' complessa della prima, e forse richiede piu' attenzione e amore per l'argomento per essere compresa, ma non credo che fosse facile renderla piu' abbordabile al pubblico di quanto abbia fatto Greene.

  • User Icon

    Alfredo Ricciotti

    01/09/2006 11:04:02

    L'autore non fornisce nessuna giustificazione per quanto - e male - asserisce. Si limita a ripetere infinitamente di quanto lo ecciti il giocare con strutture topologiche e particolari algebre. E' un testo noioso ed imbarazzante per chi pretende di rappresentare la ricerca in Fisica come ad un fenomeno estetico. Il lettore attento si rende conto ben presto che i "sembra", i "forse" ed i "se" sono la base unica delle speculazioni dell'autore e della Scuola che rappresenta.

  • User Icon

    Tutto quanto di meraviglioso avviene nell'Universo è il risultato delle vibrazioni di singole unità,ultramicroscopiche stringhe nascoste nella profondità della materia.I "modi di vibrazione",le "note" intonate di queste stringhe,determinano la costituzione intima della materia,come corde di violino che eseguono una sinfonia cosmica ordinata e armoniosa.In questo libro,Brian Greene ci narra la storia di una straordinaria avventura,parlandone da protagonista e trasmettendoci tutto l'entusiasmo della scoperta scientifica.La rivoluzionaria visione dell'Universo che emerge dal suo racconto prevede dimensioni nascoste e arrotolate nelle pieghe dello spazio,buchi neri che si trasformano in particelle elementari,discontinuità nella tessitura dello Spazio-tempo e Universi che generano altri Universi.Attraverso l'uso sapiente di analogie e metafore affascinanti,questo libro descrive con intelligenza e vivacità le scoperte esaltanti e i misteri ancora insoluti dell'Universo,e rende immediatamente accessibili alcuni dei più complessi e sofisticati concetti della fisica contemporanea.

Vedi tutte le 15 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione