Categorie
Traduttore: M. Riccucci
Editore: Mondadori
Collana: Oscar saggi
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 274 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788804533283

€ 10,50

€ 14,00

Risparmi € 3,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

€ 7,56

€ 14,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ugo

    17/12/2010 12.57.39

    Si tratta di un libro i cui contenuti dovrebbero essere patrimonio culturale di ogni persona che intenda riflettere sul senso dell'essere uomo, passando attraverso l'uso critico della ragione. Non per semplice erudizione o per l'inutile possesso di aridi dati scientifici, ma per costruire un percorso che, partendo dalle stelle, giunga a alla nostra coscienza e alla domanda che essa si pone da sempre: chi siamo, da dove veniamo, quale è il senso del nostro essere qui ed ora? L'universo potrà essere l'opera di un creatore, oppure di leggi fisiche inscritte nella materia, o del caso (forse un giorno lo sapremo) e noi stessi un semplice aggregato di particelle materiali giunto all'autocoscienza, prodotta dalle loro infinite relazioni reciproche. Qualcuno vede nella progressiva organizzazione strutturale della materia il disegno di un dio personale, altri di un'astratta ragione cosmica, altri ancora la semplice organizzazione gerarchica dell'energia in livelli di complessità crescente, ma tutti (e sottolineo tutti) non possono fare a meno di provare un senso di commossa meraviglia nel momento in cui, anche solo per un istante, si fermano a contemplare la volta celeste. Einstein diceva di non credere in un dio personale, ma di essere intimamente religioso nel suo intimo, perchè la ragione svelata dalle leggi fisiche che governano l'universo è la prova dell'ordine insito nella natura. Questa dimensione spirituale è spesso propria di tanti uomini di scienza, soprattutto non credenti, ed è quella che è necessario coltivare affinchè, come trapela dalle poetiche note conclusive dell'autore, l'uomo, abbandonando i propri interessi egoistici e le logiche perverse ed autodistruttive, possa avere ancora un tempo ed un luogo per continuare ad interrogarsi sul senso dell'essere. Da leggere e far leggere.

  • User Icon

    Massimo

    13/03/2008 17.35.33

    Buongiorno , per gli amanti della vita e della conoscenza devo dire che è un bellissimo libro. Tante cose per chi è attento si possono intuire, soprattutto per le condizioni in cui stiamo riducendo l'ambiente. Ottimo libro per farci aprire gli occhi sul vero senso della nostra esistenza, lo consiglio a tutti. Ciao a tutti.

  • User Icon

    luca

    26/04/2005 00.39.47

    Ben scritto e affascinante. A tratti risulta un poco noioso. L'autore passa da argomento a argomento suscitando un buon interesse. Unico appunto: non ritenere nemmeno una lontana ipotesi nel nostro mondo l'esistenza di un'entità superiore.

  • User Icon

    amedeo daosta

    17/03/2005 11.57.59

    Un libro ben scritto, che fa riflettere. Da non perdere, se si vuole avere un'idea chiara su come "gira" l'Universo (e la piccola astronave sulla quale viviamo).

  • User Icon

    Giansiro

    17/03/2005 08.23.56

    Libro affascinante. Ottimamente scritto, splendidamente illustrato. Tanti ottimi spunti per riflettere sull'origine (e sul significato?) della vita.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione