L' universo senza stringhe. Fortuna di una teoria e turbamenti della scienza

Lee Smolin

Traduttore: S. Frediani
Editore: Einaudi
Collana: Saggi
Anno edizione: 2007
Tipo: Libro universitario
Pagine: XXIX-368 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788806170172
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 22,95

€ 27,00

Risparmi € 4,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

23 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gianni

    17/05/2010 10:16:43

    Bellissimo libro, un po’ in controtendenza rispetto a tutta quella ricca serie di libri in cui si asserisce che con la teoria delle stringhe siamo arrivati alla teoria del tutto. Questo libro, che a me sembra onesto e molto chiaro, viene mostrato anche a noi non addetti ai lavori come la teoria delle stringhe sia una strada che è stata molto battuta in questi ultimi 20-30 anni ma che non è stata finora in grado di rispondere alle grandi aspettative che aveva sollevato. In realtà esistono anche molte teorie alternative che, sebbene non siano anche esse arrivate a spiegare tutto, sembrano altrettanto se non più promettenti. Allora come è potuto succedere che la teoria delle stringhe abbia monopolizzato il campo della fisica teorica per tutti questi anni? Ecco che qui secondo me inizia la parte più interessante del libro, non tanto perché la parte più propriamente scientifica non sia interessante, ma perché è la prima volta, almeno per me, che trovo scritte su di un libro di divulgazione scientifica riflessioni sul come stiamo attualmente facendo scienza, sui problemi delle “mode”, a cui il mondo scientifico non è immune, sul problema del meccanismo di arruolamento nei ranghi accademici, ecc. Ecco in questo secondo me questo libro è magistrale perché lo vedo molto realista. Io non sono un fisico teorico ma sono un chimico ricercatore universitario e vedo anche io nel mio piccolo mondo che purtroppo la scienza spesso va avanti a mode, a lobby e gruppi di potere che tendono ad escludere chi non ne fa parte. Il libro non è che possa dare soluzioni al problema, solleva però interessantissimi spunti di riflessione che dovrebbero essere presi come riferimento per una discussione da parte di tutta la comunità scientifica.

  • User Icon

    massimiliano

    03/11/2008 20:36:21

    Scritto magistralmente. Limpido e illuminante.

  • User Icon

    remo appignanesi

    24/09/2008 21:01:34

    lucido e chiaro: una riflessione sulla natura della scienza e certe dinamiche universitarie non solo italiana. Eccellente la sintesi finale delle ipotesi di ricerca (e dei protagonisti)sulle grandi questioni aperte della fisica.

Scrivi una recensione