L' uomo che cadde sulla terra

Walter Tevis

Traduttore: G. Pignolo
Editore: BEAT
Collana: BEAT
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12/05/2015
Pagine: 200 p., Brossura
  • EAN: 9788865591154

32° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Fantascienza - Fantascienza classica

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele Bettini

    02/10/2016 08:22:22

    Una storia assurda, priva di chiarezza e priva d'idee, che commuove chi è senza idee. E poi un film noioso ....

  • User Icon

    Diana

    14/05/2016 18:41:52

    Mi e' proprio piaciuto molto questo libro di Tevis, autore che non conoscevo. L'ho letteralmente divorato perche' e' molto umano. Tratta della storia di un alieno, molto simile fisicamente ad un uomo terrestre, che viene sulla Terra dove ha un compito importante da svolgere. Per poterlo fare, ha bisogno di grandi capitali, ma per lui questo non e' un problema perche' la sua civilta' aliena e' molto ma molto piu' avanzata di quella terrestre e quindi egli riesce a brevettare tantissime 'invenzioni' che gli fruttano un sacco di denaro. Nel frattempo pero' si 'umanizza' sempre di piu', ovvero assume sempre di piu' pregi e difetti degli uomini. Scritto con molto garbo, in uno stile scorrevole, lo consiglio senz'altro.

  • User Icon

    stefano

    29/04/2014 17:36:43

    Questo romanzo, originale, malinconico, sembra la trasposizione fantastica della parabola esistenziale del suo autore, un uomo che ha vissuto alti e bassi impressionati. Il tema del diverso, dell'altro, viene qui trattata secondo una visione diversa dal solito, considerando l'epoca in cui è stata scritta. L'alieno giunto sulla terra, ha una missione importantissima da compiere, per realizzare il piano ha bisogno di accumulare tanta ricchezza, nel fare ciò riesce a mimetizzarsi perfettamente tra gli uomini, fino a quando, purtroppo per lui, viene scoperto. Invece di combattere, di dare fondo a tutte le sue energie per portare a compimento la sua missione, si lascia, inesorabilmente vincere, abbattere, assorbire dalla violenza dell'uomo; così, abbandonando il suo progetto iniziale condanna la sua razza all'estinzione. Il romanzo è per alcuni versi datato, ma vale la pena leggerlo perché il finale è assolutamente geniale.

  • User Icon

    Giuseppe Novellino

    15/06/2011 12:27:17

    Ho riletto con molto piacere questo classico della fantascienza. Lo lessi, la prima volta, quarant'anni fa, in un numero di Urania. Non ho provato lo stesso struggimento di allora,la stessa commozione, ma posso confermare che si tratta di un'opera pregevole, che resiste al tempo e che, sotto tanti aspetti, va oltre i confini del genere.

  • User Icon

    paolo tarantini

    25/07/2008 11:44:16

    Questo era un grande scrittore. Ispirato. Commovente. Parola di uno che lo scrittore lo fa di mestiere, e ammira quelli come Walter Tevis. Una nota di merito all'editor che lo ha riscoperto dopo anni di oblio. Qualcosa comunque si trova in edizioni Mondadori, Urania e Nord.

  • User Icon

    vittorio caffè

    27/11/2007 20:34:21

    Sinceramente, molto ma molto meglio il film. Il romanzo è ben scritto, ma piuttosto datato. Tevis ha scritto di meglio. E la fantascienza ha dato di molto ma molto meglio...

  • User Icon

    Respect258

    27/09/2007 14:40:36

    Eccezionale..questo libro lascia il segno in chi lo legge..ti emozione dalla prima all'ultima pagina, in un crescendo di magia e di incredibile fantasia fino al finale a mio avviso eccelso.. grazie per Tevis.. peccato solo che, come disse lui stesso in una citazione autoreferenziale "abbia dormito per vent'anni sul proprio talento" e non abbia potuto quindi lasciarci un baule più colmo di capolavori come questo.

  • User Icon

    V&E

    18/07/2007 10:42:11

    Un classico che è vietato perdersi. Ci si commuove e ci si innamora.

  • User Icon

    Lucia

    06/03/2007 15:16:47

    W.Tevis è l'autore di un altro bellissimo romanzo che ho letto in una vecchissima edizione della Mondadori e che non riesco più a trovare. S'intitola "Futuro in trance", anch'esso catalogato nel settore fantascienza. Un vero capolavoro, migliore anche di questo che pure merita. Se lo trovate leggetelo perchè ne vale veramente la pena. Ciao a tutti.

  • User Icon

    Lucia

    22/11/2006 14:12:43

    Un classico della fantascenza scritto con poesia e ricco di elementi autobiografici. Tristissima la fine, soprattutto dopo che si è amato così tanto il protagonista. Da leggere.

  • User Icon

    davide

    22/11/2006 09:34:08

    semplicemente un capolavoro, lo farei leggere nelle scuole insieme a Verga per far vedere come da sempre chi viene da un'altro mondo (sociale, religioso,sessuale o politico)anche una volta conquistato potere e rispetto rimane sempre agli occhi dei cosìdetti normali un'alieno . spero venga presto ripubblicato un'altro capolavoro di tevis : "solo il mimo canta al limitar del bosco" , un "1984" ingiustamente dimenticato.

  • User Icon

    vanni

    06/09/2006 17:10:56

    Un classico da riscoprire, amaro e intelligente. Consigliato

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione