L' uomo della sabbia

Lars Kepler

Traduttore: C. Giorgetti Cima
Editore: TEA
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 settembre 2014
Pagine: 524 p., Brossura
  • EAN: 9788850237319
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,02

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Anonima

    19/09/2018 10:16:23

    Questi due autori non deludono mai! Ho letto più libri scritti da loro e devo dire che mi sono sempre piaciuti tutti. Questo in particolare l'ho letto d'un fiato quando era appena uscito e devo dire che è stato all'altezza delle aspettative. Mi piace molto come il duo descrive i personaggi. Lo consiglio a tutti gli amanti dei thriller!

  • User Icon

    Antonio

    13/11/2017 10:58:12

    Dopo aver visto le critiche più che positive nei confronti di questo libro, mi aspettavo decisamente di meglio. L'atmosfera c'è. C'è il pathos, la suspense... però tante cose restano un po' campate in aria. Perché l'assassino riesce a manipolare le menti degli altri? È un ipnotizzatore? Sa scavare dentro le persone? Non viene chiarito, ma solo lasciato immaginare. Dove sono tutte le sue vittime? Se ne recuperano meno di una decina, e gli altri? Come mai per tanti anni non si viene a capo di nulla, e poi all'improvviso bastano pochi giorni per risolvere il mistero? Anche la vita privata del detective è tutta un enigma. Fino a poco prima ci si dilunga su come si sia affannato per proteggere la sua famiglia. Poi come niente fosse spunta un'altra donna. Quando sono diventati amanti? In che modo? Troppe lacune. Troppi punti morti, troppe cose lasciate in sospeso. L'unica cosa che avvince davvero è la missione di Saga. L'unico personaggio sensato in tutta la vicenda. Peccato perché gli elementi c'erano. Se ne poteva tirare fuori una bella storia ricca e complessa. Invece solo tanti colpi di scena (anche abbastanza prevedibili, tra l'altro), un po' raffazzonati e slegati tra loro. Alcuni parecchio inverosimili. Sia il protagonista che il suo antagonista paiono dotati di poteri sovrumani, quasi due supereroi. Insomma parere non del tutto negativo, ma onestamente trovo il libro molto sopravvalutato. Proverò a leggere qualcos'altro di questa coppia di scrittori, perché le idee le hanno, e comunque non voglio fermarmi alla prima impressione.

  • User Icon

    Claudia t

    07/07/2016 08:34:02

    Molto bello! Letto in due giorni!!

  • User Icon

    Mariangela

    23/06/2016 21:40:16

    Bellissimo thriller, avvincente. Di facile lettura, finito in meno di una settimana e già sento la mancanza di Joona Linna. Ma avrei gradito più dettagli sul finale. Lo consiglio

  • User Icon

    Giuly

    01/03/2016 00:01:07

    Un'altra conferma della bravura di questa coppia di coniugi. Capitoli brevi ma intensi, uso del tempo presente, perfetta descrizione delle cupe e suggestive atmosfere nordiche, una Saga Bauer strepitosa....gli ingredienti per rendere questo romanzo magnetico ed avvincente ci sono proprio tutti. Forse nel finale Joona Linna è un po' troppo "supereroe", ma i Lars Kepler hanno veramente una marcia in più!

  • User Icon

    And the Oscar goes to ....

    25/01/2016 15:41:00

    Nobbuono!

  • User Icon

    susanna bottini

    20/09/2015 11:55:17

    Nonostante gli autori abbiano davvero lavorato tanto di fantasia, senza spiegare come il serial killer avrebbe potuto organizzare praticamente tutte le sue monumentali malefatte, il libro e ' ben scritto e si legge bene, con una trama rapida e coinvolgente, il tutto agevolato dai capitoli brevissimi.Un buon thriller, in breve.

  • User Icon

    dan

    12/07/2015 15:06:16

    Primo libro di questa coppia che leggo... e ne leggerò senz'altro degli altri. Ottima suspense: parte in sordina, ma procede aumentando fino alla fine, al punto che mi sono ritrovata a leggere con un ritmo incalzante e pressante gli ultimi capitoli, così come diventava incalzante e pressante il libro. Ottima anche la descrizione psicologica dei personaggi e lo svolgersi della storia. Finale inconsueto, che chiaramente lascia spazio ad un seguito, oppure, chissà, che permette la scelta di più di un finale, a seconda di come si interpretano i capitoli precedenti. Ottimo quindi e si merita il massimo dei punti.

  • User Icon

    tapparella71

    01/03/2015 21:50:38

    Un buono scritto una storia che si dipana pagina dopo pagina in maniera semplice e avvincente.Ci sono alcuni capitoli che secondo me vedono il protagonista troppo "invincibile" però nonostante questo, ripeto un libro che si legge bene.

  • User Icon

    dani70

    02/02/2015 18:04:20

    Thriller discreto, non così avvincente come immaginavo. Personaggio preferito: Saga, che è una grande!

  • User Icon

    Marco

    27/11/2014 22:43:09

    Molte persone mi hanno consigliato questo thriller, definendolo molto coinvolgente e ben scritto. È senz'altro molto scorrevole e veloce da leggere, grazie ai capitoli corti, però io non l'ho trovato tutto questo splendore. Innanzitutto, molte parti potevano essere tagliate, ad esempio quelle sulle vite dei personaggi oppure i dialoghi ossessivi del terzo paziente. La storia del colpevole poi mi sembra un po' banale: tanto intricata quanto complessa e anche un po' fantasiosa e inverosimile. I due coniugi sciolgono gli ultimi nodi nelle ultimissime pagine, senza enfasi. Così come è privo di pathos anche la sconfitta dei "cattivi". Tanti inseguimenti, ricerche, riunioni, per poi liquidare le parti che aspettavo in due facciate... E poi, altro punto negativo: il libro parte con troppa lentezza! A pagina 50 non c'è ancora un profilo di tutti i personaggi. Mi veniva da abbandonare tutto, perché trovato la trama disordinata. Poi, con molta calma, i coniugi svedesi hanno recuperato un po'. Poi non vengono chiariti molto bene anche tutti i rapimenti: gli autori si limitano a rivelare solo il ritrovamento. Bah, pensavo meglio. Non so se leggerò altri libri di questa coppia. A quanto pare la storia continua, ma spero sia un po' più attiva e d'azione...

  • User Icon

    Valentina

    16/04/2014 17:35:45

    Ottimo thriller,forse il più trascinante dei 3 che ho letto dei Kepler.Molto buona l'idea di base e lo svolgimento,leggermente sottotono le scene finali,perchè si passa dal thriller al poliziesco.Molte azioni al limite dell'inverosimile come ne L'ipnotista,ma non si riesce a smettere di leggerlo specie nella parte centrale. Anche io mi sono chiesta cosa c'entrassero alcune scene tipo l'incontro di Jona con i teppisti ubriachi che ha portato via 3 pagine per nulla. Non mi è chiaro nemmeno perchè soffermarsi spesso sulle scene di vita familiare del dottore Anders se poi lo si fa semplicemente morire decapitato in due righe,forse per spiegare il suo essere un pò maniaco sessuale e quindi dare un senso al suo comportamento con Saga? Speravo di questo medico ne venisse fatto altro "uso" :-) Complessivamente però non posso proprio dare meno di 4. E la storia continua a quanto pare...

  • User Icon

    NADIA3

    03/04/2014 11:30:49

    Davvero un bel thriller adrenalinico soprattutto per i capitoli molto corti che spingono ad andare avanti a leggere facendoti restare inchiodato alla sedia, angosciante per le vicende narrate e coinvolgente per la descrizione dei personaggi. Questa coppia di scrittori non delude mai e adesso non resta che attendere il loro prossimo libro.

  • User Icon

    manu

    18/03/2014 09:20:28

    ottimo libro praticamente letto in 4 giorni (per finirlo sono stata alzata l'altra notte) è un libro che ti colpisce... peccato per il finale... lascia un pò di speranza che ci sia un seguito....

  • User Icon

    Becky

    20/02/2014 14:57:18

    Un altro capolavoro dai coniugi "Kepler", ritmo incalzante che ti spinge a continuare la lettura e in grado di toglierti il respiro in alcuni passaggi. E' un libro che mi sento di consigliare a tutti gli appassionati del genere e a coloro che si sono già imbattuti in questi due autori. L'unica nota che stona è il fatto che abbiano lasciato qualche traccia del passato di alcuni personaggi senza mai approfondire o che abbiano accennato ad avvenimenti che non fanno parte della storia principale e di cui poi non se ne ha più traccia, ma questo non ha permesso alla trama di svilupparsi in maniera magistrale. I personaggi sono delineati sotto un impeccabile profilo psicologico in particolar modo Jurek Walter. Ho apprezzato il finale aperto che mi fa sperare in un seguito con protagonista Saga, uno dei personaggi che più ho gradito di tutto il libro.

  • User Icon

    Stefano

    19/02/2014 23:36:58

    Bel libro, scritto bene, all'inizio la trama davvero proprio coinvolgente, poi perde un po di colpi, tutto sommato lo raccomando ,acnhe se non é un libro da 5

  • User Icon

    Fabio

    08/02/2014 18:43:28

    Sfiora l'ottimo solo per la trama che, in certi punti, sembra zoppicare, con alcune zone grigie che potrebbero spegnere l'interesse. Il passato di Joona Linna resta nascoto e non se ne fa alcun cenno (perchè?), ma resta un buon libro che punta tutto sulla clausrofobia. Bello, ma non eccelente; per gli amanti di Lars Kepler.

  • User Icon

    marinella

    08/02/2014 13:11:48

    Davvero intrigante, dalla prima all'ultima pagina! Il più bello dei 4 romanzi a firma Keplar.

  • User Icon

    Marco

    02/02/2014 09:16:49

    All'inizio pensavo fosse una copia de "il silenzio degli innocenti", poi tutto si è evoluto in un ottimo thriller.

  • User Icon

    paola

    24/01/2014 11:53:29

    libro scritto bene, con molti dettagli, ben evidenziati, i personaggi e le storie che si intersecano sono parecchi, occorre tener testa alle pagine , l'epilogo e' molto avvincente!!

Vedi tutte le 37 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione