Il vampiro Marius. le cronache dei vampiri

Anne Rice

Traduttore: S. Caraffini
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 17 aprile 2008
Pagine: 569 p.
  • EAN: 9788850215966
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Risvegliatosi da un sonno millenario, il vampiro Thorne è in cerca di una guida che lo reintroduca nel mondo attuale. Il fato lo porta a incontrare Marius, antico mentore di Lestat e amante di Pandora, il quale soddisfa la sua avida curiosità narrandogli la propria vita, un resoconto che diviene appassionata cronaca dei suoi amori, delle sue sofferenze e dei segreti finora mai svelati. La voce intima e profonda di Marius ci accompagna così attraverso i secoli, testimone diretta degli eventi cruciali della Storia. È tuttavia nel presente, nella giungla più intricata, che Marius andrà incontro al proprio destino reclamando giustizia per il vampiro più vecchio dell'universo.

€ 7,56

€ 8,90

Risparmi € 1,34 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ROSA ELENA

    27/01/2015 16:23:39

    Qui troviamo la cosiddetta 'versione di Marius', che chiunque abbia letto 'Il vampiro Armand' è certo impaziente di conoscere! Marius ripercorre vicende già note agli amanti delle Cronache, ma lo fa arricchendo la vicenda di riflessioni personali ed anche di nuovi personaggi. Dissento dall'asserita piattezza di questi 'nuovi arrivi', perchè anzi è nel cuore del romanzo, dove appunto incontriamo la parte veramente inedita della vita di Marius, che si scoprono atmosfere avvincenti di per sè, e non grazie alla straordinaria poesia dei romanzi precedenti. I 'parvenue' vampireschi che incontriamo qui sono tutti portatori di storie avvincenti, ognuno con una sua distinta personalità. Su tutti emergono Avicus, nella sua forza e dolcezza, e la terribile Eudoxia. Personalmente ho trovato vivissima la descrizione dell'epoca romana e di Roma stessa. Pareva di poter vedere la domus di Marius coi muri affrescati da lui, le colline sottostanti e i giardini delle domus vicine. Anche Venezia è un'ambientazione affascinante, ma nella parte romana della storia c'è una dolcezza di immagini particolare. Inoltre la Rice è stata abilissima ad esprimersi con uno stile diverso dal solito, proprio perchè è diversa la voce narrante: Marius, appunto, così virile e deciso, un vero uomo d'azione tutto dedido alla razionalità - eppure in balia delle sue passioni. La cornice della narrazione è anch'essa molto affascinante, con un nuovo personaggio dominato da una passione morbosa per la sua creatrice... passione che lo guida verso un finale grottesco e imprevedibile, ma che contiene un elemento - che non spoilero - che tutti gli amanti delle Cronache (e di Armand in particolare) non potranno che apprezzare! Non dò il punteggio massimo solo perchè, per il mio gusto personale, 'Il Vampiro Armand' e 'La Regina dei dannati' sono superiori per intensità e poesia. Tuttavia questo rimane un capitolo godibilissimo delle Cronache.

  • User Icon

    ombelix

    03/03/2012 11:47:16

    No lo ancora finito mi mancano poco meno di una 50° di Pagine ma per ora quello che ho letto e fantastico , per me e al livello degli altri li delle Cronache, e non e affatto vero che in Marius vengono dette le stesse cose che sono state dette negli altri Libri perché molti personaggi del Libro non sono mai comparsi negli altri libri , a voler ben guardare sono più quelli sconosciuti di quelli di cui abbiamo già sentito parlare .

  • User Icon

    Mr Bloody

    10/05/2010 11:13:25

    Per tutti quelli che pensavano che il vampiro Marius fosse una creatura fredda e senza emozioni; questo romanzo vi farà ricredere ampliamente su di lui. Le prime cento pagine scorrono abbastanza lente ma è nel cuore di questo libro che si trova la vera emozione: una stupenda storia di amore che nella sua drammaticità riesce a far sognare ad occhi aperti. Anne Rice si riconferma regina indiscussa di questa creatura gotica.

  • User Icon

    Vampire Lover

    29/11/2009 14:07:00

    L’oscura vicenda d’amore e d’odio fra Maharet e la sua creatura Thorne fa da cornice alla complessa ed evocativa storia di Marius de Romanus. Il finale non delude, con la sua inaspettata e toccante risoluzione. Eccetto “Memnoch il Diavolo”, non c’è romanzo delle Cronache dei Vampiri che non mi abbia appassionato e fatto sognare ad occhi aperti. 10 e lode alla bravura ed all’originalità della Rice!!!

  • User Icon

    k88

    24/01/2009 08:38:19

    Sono una grande fan di Anne Rice, ho letto tutti i suoi romanzi e mi sono sempre piaciuti... fino a questo. Purtroppo "Il vampiro Marius" non solo non è all'altezza degli altri capolavori dell'autrice, ma non fa altro che rielaborare fatti che il lettore affezionato delle "Cronache dei vampiri" già conosce, senza aggiungere nulla di nuovo, anzi, spesso rovinando l'atmosfera suggestiva che la Rica era riuscita a creare quando descriveva nei libri precedenti le stesse scene. I personaggi che compaiono per la prima volta in questo romanzo sono di una piattezza irritante, e quelli che il lettore già conosce rimangono appannati, privi di personalità. Se avete amato gli altri romanzi della stessa autrice, in particolare "Armand il vampiro" e "Pandora", non leggete questo!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione