Il Vangelo dei bugiardi

Naomi Alderman

Traduttore: S. Bre
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 26 marzo 2014
Pagine: 284 p., Brossura
  • EAN: 9788807041051
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,18
Descrizione
"Il Vangelo dei bugiardi" è la storia a quattro voci di un ebreo di nome Yehoshua di Nazareth, profeta e guaritore, che attraversa i territori di Israele schiacciati dall'occupazione romana predicando un credo visionario in tempi di guerra, "Ama il nemico tuo come te stesso". Nelle parole di chi l'ha conosciuto, ma il cui punto di vista è assente nel racconto degli evangelisti, la madre abbandonata che lo ha messo al mondo, il discepolo che l'ha tradito, il sommo sacerdote che lo ha accusato di blasfemia e il ribelle che si salva al suo posto, viene ricostruita la sua vita. Il ritratto di un figlio ostinato e silenzioso in cerca di un padre nel regno dei cieli, un amico vanesio che si lascia blandire dalla gloria, un folle che porta disturbo alla quiete del sacro Tempio e un alleato da conquistare alla lotta contro l'oppressore. Se, come dice Naomi Alderman intrecciando mito e fede, "ogni racconto è almeno in parte una bugia", questi vangeli moderni rendono inedita una vicenda che pensiamo di conoscere, ricostruiscono un miracolo umano di sangue e polvere, la storia possibile di un uomo mortale dopo il quale il mondo non è stato più lo stesso.

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 10,50 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    claudy

    02/06/2015 18:12:54

    Una sorta di "riattualizzazione" del racconto della vicenda di Gesù, il Nazareno. Un modo interessante di ri-conoscere una storia già ben conosciuta. Da cui pare che si possa ricavare l'idea che per essere presi sul serio bisogna prendere sul serio le aspirazioni più profonde dell'umanità, anche raccontando e raccontandosi le più spropositate invenzioni sul mondo e sulla vita, e magari sull'altra vita.

Scrivi una recensione