Vendetta di sangue

Wilbur Smith

Traduttore: L. Zarchini
Editore: TEA
Collana: Super TEA
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 11 giugno 2015
Pagine: 510 p., Brossura
  • EAN: 9788850240296
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 2,70
Descrizione
Hector Cross non è un eroe: è soltanto un uomo. Ma quando un uomo come Hector Cross perde tutto quello che ha. il suo dolore e la sua furia possono essere devastanti. Una mano assassina ha spezzato la vita di Hazel Bannock, la donna che amava e che stava per dargli una figlia. Ora Hector è rimasto solo... E come unica compagna ha un'indomabile sete di vendetta e di giustizia. È il momento di riunire la squadra di un tempo, i membri della Cross Bow Security. È il momento di tornare nella terra del nemico, che sia il deserto dell'Africa nordorientale o la City di Londra. È il momento di combattere qualcuno che Hector credeva di aver sconfitto e che, invece, pare aver rialzato la coda velenosa come uno scorpione. Ma bastano pochi passi nella follia e nella violenza perché Cross capisca che il nemico ha molte facce. Volti nascosti in torbidi segreti di famiglia, che Hazel non ha mai avuto il coraggio di confessargli. Segreti che forse sono legati al Trust della famiglia Bannock, un fondo quasi inesauribile di denaro, un. accordo nato a fin di bene ma che rischia di innescare un'incontrollabile spirale di crimine e di ingiustizia. Hector Cross ha una sola certezza: qualcuno è tornato dal passato per colpire lui e tutto ciò che gli è caro. Qualcuno affamato di potere e di denaro, ebbro di violenza e di perversioni, assetato di sangue.

€ 2,70

€ 5,00

3 punti Premium

€ 4,25

€ 5,00

Risparmi € 0,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maurizio

    04/12/2014 19:13:40

    Veramente qui si è toccato il fondo, solo stereotipi e violenza!! Ho letto tutti i libri di Wilbur Smith, ma da adesso in poi ci penserò bene prima di acquistarli.

  • User Icon

    Donata

    08/09/2014 12:14:36

    Peccato! il primo libro di Wilbur l'ho letto 20 anni fà e da allora li ho comprati tutti, ma gli ultimi due libri stonano in mezzo agli altri. Quest'ultimo ho faticato a leggerlo, erano più gli atti sessuali o le sparatorie che non il resto, l'Africa poi non si intravede nemmeno più. Non cercavo nulla di eccezionale, ma un pò del buon vecchio Wilbur speravo di trovarlo. Confido tanto nel prossimo libro sull'Egitto, sperando che non "rovini" almeno Taita...

  • User Icon

    Carlo

    20/06/2014 18:59:50

    Purtroppo dopo aver lettto gli ultimi due libri, credo che si siano persi definitivamente il Wilbur del "Dio del Fiume, Settimo Papiro, Figli del Nilo, Monsone, Il canto dell'Elefante ecc..Sembra che a scrivere sia un'altra persona oppure che l'autore soffra di una improvvisa amnesia. Ho l'intera collezione dei libri di Wilbur ma gli ultimi due, francamente, mi crea disagio metterli insieme agli altri.

  • User Icon

    Serena

    21/02/2014 18:54:50

    Che dire Wilbur Smith è uno scrittore straordinario. in questo libro si è superato, una storia avvincente, piena di suspance. scritta con molta cura e nei minimi dettagli. forse un po noiosala parte in cui Carl Bannock e Jhonny Congo uccidono poi lo zio di quest'ultimo; anche il finale è stato troppo frettoloso...ma nel suo complesso era bellissimo.

  • User Icon

    Flavio

    24/11/2013 10:56:34

    Veramente scadente. Già "La legge del deserto" non era granchè e questo è solo un insieme di situazioni truculente e improbabili. Va bene che quasi tutti gli scrittori con la fama diventano "commerciali" ma questo è troppo. Non comprerò più un libro di Wilbur Smith

  • User Icon

    Manuela

    21/11/2013 14:59:52

    La seconda e forse non ultima parte della fatica di W.Smith mi ha preso come da tempo non si verificava. Devo dire che la legge del deserto mi aveva spaesato un po' per via delle situazioni a cui l'autore non ci aveva abituati,però nel secondo libro, sì c'è troppa violenza, troppo di tutto ma nonostante ciò si fa leggere di corsa. Non è il nostro Smith di un tempo ma è sulla buona strada.

  • User Icon

    simo75

    04/11/2013 10:19:37

    Il libro è il continuo del "La legge del deserto", ma cambiano sicuramente l'ambiente, i personaggi, e la storia, che si intreccia in un susseguirsi di vicende molto diverse da quelle alle quali siamo abituati da Smith. Tutto d'un fiato la prima parte, la seconda un po' meno.... il finale, la storia continua......

  • User Icon

    ferruccio

    28/10/2013 20:37:31

    La peculiarità di questo è l'ostentazione dell'eccesso in tutti i suoi aspetti narrativi; troppa crudeltà, troppa violenza, troppa ricchezza, troppa efferatezza, troppo disgusto, troppo inverosimile, troppe..pagine!! addirittura una narrazione al passato all'interno di una narrazione al presente!! uno stile avventuroso che corre a perdifiato per sfociare in un finale banale che potrebbe dar adito alla possibilità di un seguito narrativo. Insomma, da uno scrittore dello spessore di Wilbur Smith mi sarei aspettato di meglio: meno pagine inutili, più pathos e avventura calmierata a misura d'uomo! Ma, come si suol dire, anche i migliori hanno i loro scivoloni.

  • User Icon

    Sophie

    04/10/2013 19:30:06

    Che delusione! Dove è finito il Wilbur Smith di una volta con le sue trame ambientate in Africa? Questo romanzo è scontato dall'inizio alla fine, trama banale con troppe scene di violenza e poca sostanza nei personaggi. Speriamo che il prossimo sia migliore.

  • User Icon

    IoNonCiSto

    06/09/2013 14:16:21

    Ho letto parecchi suoi libri. La maggior parte belli, interessanti, avvincenti. Questo proprio no! E' un pastrocchio senza né capo, né coda e che ha ben poco a vedere con il precedente "capitolo" di Hector Cross. Veramente sconsigliato, per non perdere fiducia e stima in un autore che invece ha saputo regalare grandi e piacevoli emozioni ai suoi affezionati lettori. Speriamo meglio con il prossimo libro, altrimenti vorrà dire che della sua magica ispirazione resterà solo un piacevole ricordo.

  • User Icon

    monia

    01/09/2013 13:21:19

    che delusione, pensavo che gli ultimi 2 libri fossero una svista, tanto per scrivere qualcosa, invece è proprio diventato banale! finita la meravigliosa Africa con i suoi paesaggi selvaggi e variegati, finiti i personaggi intriganti!

  • User Icon

    milena

    07/08/2013 21:18:58

    Nel complesso deludente. All'inizio la trama può appassionare ma, man mano evolve, si riesce ad intuire già come finirà. Chissà se avremo una trilogia di questa storia: se così fosse penso che il prossimo romanzo potrebbe iniziare con due imprevedibili colpi di scena, anzichè uno.

  • User Icon

    evandro trapletti

    29/07/2013 18:09:25

    ho letto tutti i romanzi di smith, ma questo ha proprio raggiunto un livello di "infimo ordine" trama banale, scontata, uccisioni e gratuite senza senso cosi' come gli amori! tralasciata qualsiasi relazione umana a scapito di soldi e potere..... assolutamente da sconsigliare!!!

  • User Icon

    claudino

    11/07/2013 13:08:55

    Da me ottenere il massimo dei voti è difficile, sono molto esigente quando leggo. Smith c'è riuscito solo con il "Settimo papiro". Se ti piace il genere "Action", Hector Cross è l'ideale. L'adrenalina scorre a fiumi, il protagonista soffre, si riprende, è eccezionale, ma si può colpire e non riesce a salvare tutto e tutti, bravo Wilbur.

  • User Icon

    Manuela

    11/06/2013 17:59:45

    Bisogna farsene una ragione: il Wilbur Smith della saga Courteney, Ballantyne, de L'uccello del sole e Un'aquila nel cielo, non tornerà mai. Purtroppo è un dato di fatto. Partendo da questo presupposto, il libro è godibile e si legge in maniera scorrevole e senza intoppi. Certo c'è poca Africa, e nell'ambientazione metropolitana Wilbur non dà il meglio di sè, ma almeno non è improponibile come il precedente, sempre con protagonista Hector Cross. La parte meglio riuscita e più interessante è senza dubbio il libro nel libro di Jo, che narra i terribili segreti del passato dei Bannock; scorrevole, intrigante, sorprendente. Il romanzo ha comunque molti difetti: alcune scelte narrative superficiali; la caratterizzazione a tratti schizofrenica di Hector, che passa, alternativamente, da essere superuomo, a pivello di serie B; la violenza a tratti è esagerata, anche se quello è un tratto tipico dello stile di Wilbur, a cui però ogni volta mi disabituo. Wilbur invecchia, ma pochi barlumi del suo stile ancora si intravedono.

  • User Icon

    valentina

    22/05/2013 19:30:39

    è il primo libro di smith che leggo e mi hanno suggerito di riprovare con qualche altro titolo, ma se è come questo mi dedicherò ad altro. antipatici i protagonisti: stra-belli, stra-ricchi, ma stra-noiosi e prevedibili. il romanzo nel romanzo della jo è la parte più divertente, ma non mi è piaciuto come espediente narrativo...no dico: hector è il gerard butler/liam neeson della situazione e passa giornate intere a leggere l'opera prima di jo! non c'è mai della vera suspance e il finale è scontato

  • User Icon

    paola

    05/05/2013 20:02:40

    Ottimo capolavoro di Wilbur Smith anche se molto crudo nelle descrizioni degli efferatissimi delitti con tanto di stupro e annessi e connessi. Henry Bannock e Hector Cross sono due uomini accomunati da un ingrato destino a cui la vita porge due soluzioni; come riuscira' il superstite a fronteggiare gli eventi?colpisce o perisce?

  • User Icon

    gino

    24/04/2013 16:43:45

    Premesso che in Vendetta di sangue non viene rivelato il segreto della pietra filosofale e sarebbe sbagliato cercarlo in questo libro devo dire di avere trovato piacevole la lettura. Trama scorrevole ed avvincente in un romanzo ben scritto che forse delude un po nel finale che probabilmente lascia spazio ad un sequel. Consigliato per rilassarsi e staccare dalla quotidianita'.

  • User Icon

    daniela

    13/04/2013 15:24:44

    Ma è veramente Smith che scrive? Gli ultimi libri che ho letto sembrano scritti da qualcun altro. Finale frettoloso.Mediocre.

  • User Icon

    sonia

    09/04/2013 14:45:36

    La storia mi ha dato poco: tanta violenza in un mondo surreale, niente a che vedere con Wilbur Smith "stile africano". E' vero si lascia leggere ma, per quanto mi riguarda, solo per vedere come va a finire.

Vedi tutte le 34 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione