Vento dell'est, vento dell'ovest

Pearl S. Buck

Editore: Mondadori
Edizione: 6
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
In commercio dal: 01/04/2001
  • EAN: 9788804495826
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mossy

    24/09/2012 18:52:00

    Delicato e piacevole da leggere. Mostra con delicata semplicità la diversità tra due mondi che poi così lontani non sono poi tanto. Lo spaccato tra tradizioni e innovazioni è trattato con vera maestria. Lo consiglio soprattutto per coloro che amano le tradizioni e vorrebbero tramandarle così come sono state loro insegnate, ma si trovano a perderle o dimenticarle a causa del "moderno" che avanza. Mai titolo fu meglio adatto al primo racconto, ma il secondo è a dir poco stupendo. PS: leggendo questo libro spesso mi sono sgranchita i piedi...leggete e capirete.

  • User Icon

    Marti

    16/01/2012 14:35:41

    Molto interessante, delicato e piacevole.

  • User Icon

    Manuel

    04/09/2009 21:31:58

    Piacevolissimo, pur senza grandi colpi di scena e ambientato tutto in una casa riesce a non annoiare mai, nell'atmosfera di un mondo a noi estraneo in cui ogni gesto e pensiero dei personaggi narrati non smette di stupire per la sua diversità dal nostro mondo, eppure così vero.

  • User Icon

    Paolo

    04/01/2008 11:56:01

    Tre romanzi, di cui due piu' brevi, uno piu' bello dell'altro. Non si poteva meglio di cosi' descrivere il passaggio fra un mondo che ormai non e' piu' ed il moderno che s'avanza. La scrittrice riesce a toccare il cuore dei lettori.

  • User Icon

    adriana

    01/06/2006 12:06:26

    Davvero un buon libro, che stimola curiosità e sentimenti di tenerezza nei confronti dei personaggi impreparati ai "tempi nuovi", ma padroni di una cultura e di un'umanità sconosciuta a chi vive inseguendo continuamente la modernità. Ricorda agli occidentali, padroni di una cultura tanto dominante quanto "sdradicata" e promiscua, l'esistensa di saperi e valori antichi e nobili, destinati, purtroppo, a soccombere, pur essendo la ricchezza propria di genti e popoli dignitosi.

  • User Icon

    Lena

    28/01/2006 23:37:47

    E' il primo libro che ho letto di Pearl S. Buck e devo dire che l'ho trovato molto delicato e commovente (come solo gli scrittori cinesi sanno essere, pur non essendolo l'autrice). Sono tre racconti ambientati nella Cina dei primi decenni del secolo, quando ormai l'impero era già caduto. E' in evidenza il contrasto tra la cultura orientale e contemplativa e quella pragmatica occidentale. Libro da consigliare a coloro che sono innamorati della cultura cinese, ma anche a chi è ancora a digiuno ed è interessato ad approfondire l'argomento e l'affascinante contrasto culturale. Chi volesse continuare su questo filone, oltre agli altri libri della Buck, ci sono quelli di Han Suyin, autrice di memorabili romanzi come lo struggente "Finchè verrà il mattino", (in cui viene nominata anche la Buck) e "L'amore è una cosa meravigliosa" e la cino-americana Bette Bao-Lord che ha scritto degli splendidi romanzi come "Luna di Primavera" e che su un sito della portata di IBS fa meraviglia non trovare.

  • User Icon

    Federica

    28/10/2004 14:58:12

    E' uno dei libri più belli che abbia mai lettto!

  • User Icon

    Annalisa86

    05/07/2004 15:28:43

    Ho letto questo libro l'anno passato e devo dire che lo rileggerei volentieri, è stato un libro molto interessante dato che evidenzia le differenze culturali tra oriente e occidente!!! E' da leggere!!!

  • User Icon

    llwellin

    16/12/2003 19:29:24

    Un po' "prevedibile": il problema di fondo (contrasto tra la vecchia cultura cinese-confuciana e l'avanzare delle idee occidentali) è dichiarato fin dagli inizi del libro e si porta avanti senza mai sottrarsi al lettore che, forse, lo vorrebbe intuire in maniera un po' meno esplicita. Ben scritto e ben strutturato nei tre racconti, il libro può tuttavia rivelare "nuovi orizzonti" al lettore digiuno di oriente, per studiosi e appassionati di asia orientale è, in alcuni tratti, un po' scontati. Una lettura tuttavia piacevole

  • User Icon

    mara

    16/02/2002 21:00:48

    Mi ha allargato gli orizzonti

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione