Vento di passioni. Collector's Edition

Legends of the Fall

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Legends of the Fall
Regia: Edward Zwick
Paese: Stati Uniti
Anno: 1994
Supporto: DVD

64° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Drammatico

Salvato in 35 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 3,74 €)

I tre figli di un ex colonnello dell'esercito partecipano alla Prima Guerra Mondiale. Il più piccolo muore, le vite degli altri due si separano.
4,06
di 5
Totale 17
5
10
4
2
3
2
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Maria

    12/05/2020 07:29:12

    Il dramma della relazione col padre è narrato in 'Legends of the fall' - il polisemico titolo originale, profondamente divergente dalla traduzione italiana 'Vento di passioni'. Il film, che molto si ispira all'epica e alla tragedia antica, focalizza l'attenzione dello spettatore sul protagonista, Tristan, che, impavido sin dall'infanzia contrassegnata dalla lotta con un grizzly, scopre dentro sé stesso un intrico di pulsioni primigenie, istintuali. Una 'foresta di simboli' dà manifestazione all'intimo del protagonista; in scena compaiono cavalli a ogni ritorno di Tristan presso la casa del padre, prima uno, poi due, poi una mandria; egli stesso, delirante di disperazione per la morte del fratello che non era riuscito a salvare dal filo spinato e dalle mitraglie della prima guerra mondiale, si fa cacciatore di bestie sconosciute. Tutto accade nella lotta per la riappacificazione delle parti in cui è andato lacerandosi il suo intimo e dunque, in ultima analisi, con il padre - e ciò che la paternità rappresenta nel suo profondo - e con l'affettività, dunque la relazione con la donna. Miriadi di dettagli e piccoli accadimenti intessono nel medesimo arazzo la vita familiare di Tristan e dei suoi fratelli, conservando come punto comune di fuga il padre.

  • User Icon

    Silvia

    27/04/2020 15:05:02

    Film con Anthony Hopkins e un notevole (in tutti i sensi) Brad Pitt, racconta la storia della famiglia Ludlow negli anni della Prima Guerra Mondiale. E' molto lungo ma a parer mio molto ben fatto e piacevole

  • User Icon

    marta

    25/09/2019 14:23:52

    Best film ever!!! Che capolavoro!! Vento di passioni è un film incredibile, è la storia di tre fratelli alle prese con la guerra, una donna e il rapporto con il padre. Una delle migliori interpretazioni di Brad pitt. Film che rivedrei 100 volte! Ancora e ancora!

  • User Icon

    fabrizia

    08/03/2019 12:22:31

    Film stupendo.Drammatico,sentimentale,guerra,western: si può chiedere di più? Oltre alla trama e alla sceneggiatura, c'è un fantastico brad pitt

  • User Icon

    n.d.

    15/06/2018 08:40:02

    Buon film con un Brad Pitt agli esordi

  • User Icon

    Il Cinefilo

    02/05/2014 14:22:12

    Passione, tradimento, gelosia, nascita, morte e furia della natura. Questi gli ingredienti di questa pomposa e appassionante saga familiare che riesce a catturare gli spettatori con sequenze di gran impatto evocativo (suggestiva la sequenza del cuore), con l'enfatica colonna sonora di James Horner e con un gran cast che esibisce variegate e grandi interpretazioni (su tutti Brad Pitt e il grande Anthony Hopkins).

  • User Icon

    Pasquale

    18/04/2011 04:58:11

    Nella mia vita ho visto tantissimi film, ma questo è il film più bello in assoluto. Per me è il film più bello della storia del cinema, l'unico per cui mi sono emozionato davvero tanto, dove ho pianto, dove tremavo per la sua straordinaria storia. La natura è bellissima, mi piace tanto il posto in cui è ambientato il film. La scena più emozionante per me è quella dove muore il fratello di Tristan, lì ho pianto davvero tanto, e poi quando torna a casa e trova il padre malato. Bellissima la scena quando il padre difende il figlio sparando con il fucile. Poi la scena dell'orso, quella scena è veramente magnifica, stupenda, bellissima. Gli attori sono stati bravissimi nelle loro parti, non ho commenti negativi per questo film, è impossibile averne, rappresenta la vera libertà. Un film bellissimo, grazie per questa vera e grande emozione.

  • User Icon

    Stefano

    04/01/2007 14:29:15

    Film stupendo...emozionante,esilarante,perfetto nel suo genere...grande la parte di julia ormond...fantastici pitt e hopkins!

  • User Icon

    Teresa

    27/12/2006 20:55:32

    E io che mi credevo chissà che film!? A parte tutte le tematiche e i messaggi che possa dare questo film (io comunque sto sempre dalla parte degli indiani) si poteva fare di meglio (paesaggi e fotografia a parte) ... almeno nell'interpetazione degli attori ... poi tre fratelli che perdono la testa per la stessa donna è un pò troppo ... non ultimo Brad Pitt con i capelli lungli è proprio brutto!

  • User Icon

    PIERO

    26/12/2006 21:36:31

    Bellissimo film girato in una natura stupenda, cast importante con Pitt e Hopkins, io l'ho rivedo sempre, mi commuove la scena quando Tristan ritrova il padre malato sulla soglia di casa dopo tanti anni....e pensare che i Pellerossa hanno vissuto cosi' per secoli!!! IMPERDIBILE....

  • User Icon

    Beppe il Brema

    20/10/2006 01:47:56

    Chi ha il potere sia grande che piccolo prima o poi sempre cede alla fortissima tentazione di abusarne, Governi e Stati in prima linea, questo film oltre alla denuncia della guerra e delle persecuzioni vuole dimostrare la ribellione contro questo stato di cose, un ragazzo, un uomo che ferito nei suoi affetti più profondi veste le sembianze aggressive di un orso per farsi giustizia dove la Giustizia che dovrebbe difenderlo è essa stessa corrotta e persecutrice; certo, a qualcuno o a molti questo può dare fastidio, e ne è la prova alcuni di questi commenti, comunque niente di nuovo sotto il sole. Superba interpretazione di tutti.

  • User Icon

    Marcello

    29/06/2006 15:53:28

    Bellissimo film. Al di la della storia, le ambientazini e gli attori, voglio far riflettere sul messaggio del film, completamente libertario. Il governo è un nemico e qualsiasi cosa che abbia a che fare con il governo (con lo Stato) è un male. E' il governo che uccide i pellerossa (e non i pionieri), è il governo che manda al macello i giovani nella guerra attirandoli con finti valori come patria ed onore, è il governo che prima vieta gli alcolici e poi si allea con la Mafia per il controllo degli stessi (contrapposto ad un "sano e spontaneo piccolo contrabando"). Ed è sempre la politica cattiva quando vuole qualcosa in cambio per la candidadura parlamentare. Il governo, lo Stato, sono i cattivi, ed anche il figlio maggiore, alla fine, si riscatterà con la sua famiglia quando rinnegherà il suo ruolo di parlamentare. Un film da non perdere per tutti quelli che amano la libertà ed odiano lo Stato!

  • User Icon

    Alessandro

    08/11/2005 13:32:32

    Il cast è buono e la storia non sarebbe nemmeno tanto male, però si poteva davvero fare di meglio! Hanno veramente esagerato con la sfiga di Tristan, chiunque gli si avvicini o muore o comunque finisce male. Neanche la cassetta di "The Ring" ha fatto tanti danni!!!!!

  • User Icon

    giorgio

    15/10/2005 11:19:37

    bellissimo film pieno di emozioni..davvero una bekùlla storia!

  • User Icon

    mangiafilm

    24/03/2005 23:00:20

    Concordo con maurizio. si poteva fare di meglio.

  • User Icon

    Sonja

    09/03/2005 14:47:58

    Un film ricco di emozioni e sentimento, fantasticamente diretto e con un cast eccezionale (Brad Pitt, Antony Hopkins). Un film da consigliare anche ai non amanti dei film drammatici/sentimentali, o perlomeno da guardare perché è veramente fatto bene. Direi uno dei film più belli che io abbia mai visto.

  • User Icon

    maurizio

    22/04/2004 19:41:28

    Noioso spreco di buoni attori.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
  • Produzione: Columbia TriStar Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 133 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Spagnolo; Portoghese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; dietro le quinte (making of); cortometraggio; scene inedite in lingua originale; commenti tecnici; opzione solo colonna sonora; filmografie
  • Edward Zwick Cover

    "Regista e produttore statunitense. Dopo un esordio televisivo (Family, 1976) in un duplice ruolo, intraprende il percorso di regista con una commedia (A proposito della notte scorsa, 1986) di solida ispirazione (D. Mamet), cui fa seguito un dramma di intensi sentimenti antirazzisti e pacifisti immerso senza molta originalità nell'azione (Glory - Uomini di gloria, 1989). Fuga per un sogno (1992), un Thelma & Louise minore ben confezionato, precede la saga familiare di Vento di passioni (1994, anche produttore), forte di un cast efficace e con fotografia da Oscar (J. Toll). Pretestuoso ed eccessivamente prudente nel rileggere la storia recente (la Guerra del Golfo in Il coraggio della verità, 1996), vacilla sul baratro di un malcelato propagandismo (Attacco al potere, 1998). Più sagace nel... Approfondisci
  • Brad Pitt Cover

    Propr. William Bradley P., attore statunitense. Alcune apparizioni televisive precedono il debutto cinematografico in Happy Together (Felici insieme, 1989) di M. Damski, ma è solo nel 1991 che mette in mostra tutto il suo fascino di american boy nei panni dell'autostoppista che seduce G. Davis in Thelma & Louise di R. Scott. Sempre nel 1991 è protagonista di Johnny Suede di T. Di Cillo, mentre l'anno successivo, diretto da R. Redford, interpreta In mezzo scorre il fiume. Fuga le critiche che ne mettono in dubbio il talento e mostra una notevole crescita attoriale interpretando un serial killer in Kalifornia (1993) di D. Sena, un folle ecologista in L'esercito delle dodici scimmie (1995) di T. Gilliam e un poliziotto impulsivo nel thriller Seven (1995) di D. Fincher. Ormai affermatosi come... Approfondisci
  • Anthony Hopkins Cover

    Propr. Philip A.H., attore inglese. Formatosi al Cardiff College of Drama, si unisce al National Theatre di L. Olivier dove completa la formazione d'attore teatrale classico. Lavora moltissimo alla televisione e non è restio ad accettare offerte cinematografiche di scarso rischio come trasposizioni teatrali (Amleto, 1969, di T. Richardson, Casa di bambola, 1973, di P. Garland) o colossali produzioni come Charlot (1992) di R. Attenborough. Non rifiuta nemmeno scommesse come The Elephant Man (1980), storia sul dolore e la dignità umana diretta da un D. Lynch non ancora assurto alla gloria degli altari critici. Dopo una lunga e ricca carriera ottiene una vasta popolarità con Il silenzio degli innocenti (1991, Oscar come migliore attore) di J. Demme, in cui interpreta lo psichiatra pluriomicida... Approfondisci
  • Aidan Quinn Cover

    Attore statunitense. Figlio di genitori irlandesi, fino all'adolescenza si divide tra gli Stati Uniti e l'Irlanda a causa della professione del padre, professore di letteratura. Dopo varie esperienze sul palcoscenico dublinese, esordisce con successo sul grande schermo nell'anticonvenzionale Amare con rabbia (1984) di J. Foley, in cui interpreta il selvaggio protagonista. Occhi azzurri, viso dolce, talento eclettico, nelle pellicole seguenti è il giovane Felipe dell'avventuroso Mission (1986) di R. Joffé, il taciturno e ambizioso Alfred nella saga patriarcale Vento di passioni (1994) di E. Zwick, un poliziotto sulle tracce di un assassino in Occhi nelle tenebre (1994) di M. Apted, Richmond nello shakespeariano Riccardo III. Un uomo, un re (1996) di A. Pacino, Harry Boland nel biografico Michael... Approfondisci
Note legali