Categorie

Verità a bassissima definizione. Critica e percezione del quotidiano

Ruggero Pierantoni

Editore: Einaudi
Anno edizione: 1998
Pagine: 265 p.
  • EAN: 9788806147129
Usato su Libraccio.it - € 7,25

€ 11,42

€ 13,43

Risparmi € 2,01 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Esiste una storia novecentesca che racconta come i nomi piú difficili da leggere sopra una carta geografica siano quelli scritti a lettere piu grandi. Cosí, le cose piú vicine, quelle che determinano piú radicalmente la nostra quotidianità, rischiano spesso di essere tanto scontate da diventare inconoscibili. Allora ci vogliono uno sguardo e un linguaggio che spostino la nostra attenzione e impongano una distanza che, sola, permette la comprensione. è quanto propone Ruggero Pierantoni nei percorsi intermittenti e avventurosi di questo libro. A partire dalle passeggiate nella percezione che ci sono da qui accessibili, riacquistano il loro significato, o ne svelano uno nuovo, i modi in cui la luce plasma l'architettura della città o in cui la pioggia cade sui passanti, le metamorfosi degli oggetti e dei materiali di uso quotidiano, le leggi consolatorie della sincronia che governano i gesti della collettività, i luoghi non luoghi come la banca, l'ospedale, il cimitero, l'aeroporto, i nostri feticci, come ad esempio la Ferrari o il computer. Piccole verità, per nulla metafisiche e anzi molto concrete, che toccano la vita di tutti i giorni e a partire dalle quali è possibile aggirarsi per le nostre città e per le nostre case con un senso nuovo e piu ricco del mondo.

Premessa. Nuotare. Prologo. Coincidenze. Parte prima. Luce tempo riflessi. II Nella luce sino agli occhi. Parte seconda. Verità a bassissima definizione. Parte terza. Lo spazio delle idee. Epilogo