La via dei lupi. Storia di una ribellione nel Medioevo romantico e crudele - Carlo Grande - copertina
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
La via dei lupi. Storia di una ribellione nel Medioevo romantico e crudele
12,00 €
LIBRO
Venditore: Multiservices
12,00 €
disp. in 8 gg lavorativi disp. in 8 gg lavorativi (Solo una copia)
+ 5,50 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multiservices
12,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multiservices
12,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La via dei lupi. Storia di una ribellione nel Medioevo romantico e crudele - Carlo Grande - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Nella metà del 1300, François di Bardonecchia è un nobile di montagna e amico del Principe. Di ritorno da un'ambasciata per conto del Principe, scopre che questi gli ha sedotto la figlia. François si precipita dal grande rivale, il duca di Savoia, gli svela segreti militari e si mette a capo della rivolta. Viene accusato di tradimento e rinchiuso nel forte di Exilles, da dove fugge. Il Principe ordina che la famiglia sia dispersa, espropria tutti i suoi beni e fa bruciare i suoi castelli. François riesce ad evadere di nuovo e questa volta si dà alla macchia. Vivrà sulla montagna per dieci anni, continuando a coltivare la ribellione e la vendetta.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2002
224 p.
9788879285933

La recensione di IBS

"La via dei lupi: ecco un romanzo. Di stampo classico: col "fatto", cioè, coi "personaggi" a tutto tondo, miracolosamente autentici sì da sfiorar la poesia, scolpiti nel loro presente come sono, «con pudore e vigore», fuori da ogni facile esercizio di prestidigitazione pseudo letteraria. «La via dei lupi» è il primo romanzo di Carlo Grande, direttore di Italia Nostra, giornalista né giovine né vecchio: ha 45 anni. Lo ha stampato Ponte alle Grazie, vende. Incredibile ma vero: il romanzo di Carlo Grande vende: grazie a quel che io chiamo l'effetto perlana, il passaparola. Ma perché chi lo compra e lo legge poi lo segnala agli altri? La risposta è sinanco banale: perché è un vero romanzo, perché Carlo Grande sa narrare la storia senza misericordia d'un ribelle ragionevole carnefice di sé stesso, eroicamente solo per scelta, innamorato della sua donna, innamorato soprattutto della vita tanto da astenersi dal viverla quando, d'un tratto, prende coscienza che il suo tempo è scaduto. François, il protagonista di questo libro raro per molti versi, vive, ama, combatte, muore nella prima metà del 1300 ma il suo esistere è contemporaneo del nostro quotidiano, giacché determinati «valori e dolori» sono immutabili e come tali dentro la Storia, sì, ma fuori dal calendario. «La via dei lupi», un vero romanzo: corposo, coinvolgente, teneramente forte." (Igor Man, da La Stampa, luglio 2002)

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore