Le vie delle mille luci - Anthony Potenza - ebook

Le vie delle mille luci

Anthony Potenza

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 721,25 KB
  • EAN: 9788833770130

€ 13,99

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Mi sono stabilito nella regione pugliese io con la mia famiglia (mamma, papà, mia sorella) nel mese di giugno 1995 dopo aver finito i primi tre anni di asilo in Svizzera infatti mi sono sempre chiesto da allora sono passati esattamente un paio di anni che vivo nella città di Galatone. Nella città in cui vivo ora ci sono le vie periferiche ma per me dove stavo io alla mia casetta era tutta campagna. Abito da quando ero un piccolo fanciullo vivacissimo e allegro ma nello stesso momento divertente con le guance rosse ma in quel complesso condominiale molto periferico, con appartamenti diciamo ne piccoli e ne grandi la mia casa in cui vivo è abbastanza spaziosa. Infatti dove abito io ci sono tanti bambini, bambine ragazzi e ragazze della nostra età più o meno abita accanto a me un bambino che più o meno assomiglia a me molto simpatico, nello stradone dove abito. Questo è il mio romanzo genere fantasy ma nello stesso momento romantico che descrivo che il mondo è già bello ma sarebbe ancora più bello se ipoteticamente è meno frenetico ma meno stressante ad oggi giorno infatti con questo libro "Le vie delle mille luci" voglio dimostrare che c'è un rimedio a tutto, la sveglia suonò puntuale alle sei e venti ma tra lamenti e imprecazioni, decido di abbandonare il mio dolce letto per alzarmi da quel lettuccio caldo. Erano passati più di tre mesi da quel mattino di settembre. Ormai avevo fatto l'abitudine a risvegli così bruschi, barcollando, riuscì ad incamminarmi in bagno per darmi una svegliata con una bella sciacquata tiepida al mio viso tutto assonnato. Sentivo la finestra della stanza sbattere senza sosta sotto i colpi della tramontana gelida, che regnava incontrastata nel buio della campagna non ancora toccata dai primi raggi di sole. Io, ancora assonnato abbandonavo il mio letto come in una magia al fischio del vento. L'inverno era ufficialmente tornato, stringendo nella morsa del gelo di tutta la puglia. Si stava concludendo il primo trimestre, ma in fondo stava volgendo al termine anche la prima parte di una nuova vita all'estero ma poi inizia quella nuova vita che mi piaceva molto.»
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali