Categorie

Herbert G. Wells

Traduttore: F. Lauri
Anno edizione: 1996
Pagine: 128 p.
  • EAN: 9788842520009

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dario Rivarossa

    10/06/1999 17.14.05

    Un angelo (non uno "vero", ma un angelo "dell'arte italiana") finisce chissà come nel nostro mondo, portando "qualcosa di strano e di bello" nella vita di un vicario, pover'uomo disilluso e disprezzato (che gli ha sparato per errore, tarpandogli le ali, e lo ospita). Ma l'angelo, pur cominciando a "degenerare", non riesce a integrarsi nel codice delle buone maniere della gente "normale", e alla fine la società lo mette al bando. Scomparirà in un incendio, cercando di salvare l'unica donna che ha mostrato affetto per lui, e dalle fiamme si leveranno due figure alate... Il vicario vivrà ancora per poco, ormai perso dietro quell'unico sogno di un mondo angelico che lo ha riscattato dal grigiore quotidiano. Romanzo divertente e triste, tra i capolavori assoluti di Wells. Riesce meglio, rispetto alla prima parte di "L'Uomo Invisibile", l'intreccio tra la descrizione umoristica e il duro realismo ad essa sotteso (vedi l'episodio del concerto di violino).

Scrivi una recensione