Salvato in 175 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La vita è altrove
12,35 € 13,00 €
;
LIBRO
Venditore: IBS
+120 punti Effe
-5% 13,00 € 12,35 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
7,02 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Multiservices
13,00 € + 2,50 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
12,35 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
13,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Diraco Store
12,46 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 1 gg lavorativi Disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
12,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
13,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
12,35 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
13,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bibliografia Moderna
6,00 € + 4,63 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
13,00 € + 2,50 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
12,35 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
13,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Diraco Store
12,46 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 1 gg lavorativi Disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
12,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
13,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
12,35 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
13,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,02 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Bibliografia Moderna
6,00 € + 4,63 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
La vita è altrove - Milan Kundera - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La vita è altrove Milan Kundera
€ 13,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

«Per me "La vita è altrove" è il romanzo della rivoluzione europea in quanto tale, condensata.» (Milan Kundera)
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

12
1992
Tascabile
30 marzo 1992
349 p., Brossura
9788845908958

Valutazioni e recensioni

3,91/5
Recensioni: 4/5
(22)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(9)
4
(6)
3
(3)
2
(4)
1
(0)
nella73
Recensioni: 4/5

Romanzo di deformazione più che di formazione...quella del poeta Jaromil, stracoccolato virgulto di una madre tentacolare, che da subito trova, nel rapporto simbiotico col suo neonato, la realizzazione di quell'ideale di amore assoluto, frustrato nei suoi rapporti con gli uomini. Ma come spesso capita parlando di ideali anche questo ha il difettuccio di essere utopico, e il guaio peggiore è che il giovane se lo sugge tal quale dal latte materno, e poi lo travasa nelle sue disgraziate relazioni con l'altro sesso, nel suo impegno politico e nelle sue liriche senza curarsi minimamente di filtrarlo attraverso l'esperienza. Come ci avverte lo stesso autore, l'atteggiamento di Jaromil è consimile a quello di molti altri poeti, piccoli universi autoreferenziali circoscritti dall'utero materno, esseri di un eletto sentire in virtù del quale, ogni asserzione guidata da estro ispirato, è immediatamente vera: oro colato. Consigliato.

Leggi di più Leggi di meno
Sarah
Recensioni: 2/5

trama non entusiasmante, ma la delusione deriva forse dalle alte aspettative che avevo per aver letto “L'insostenibile leggerezza dell'essere". Ad ogni modo, la profondità dei temi e il modo, si può dire filosofico, di trattarli offrono ottimi spunti di riflessione sul rapporto madre – figlio e sulle intime pulsioni di un artista.

Leggi di più Leggi di meno
angelo
Recensioni: 3/5

Ingredienti: un poeta nella Cecoslovacchia del dopoguerra, un fertile mondo interiore che si scontra con la realtà, un alter-ego onirico per crearsi una seconda vita, un’esistenza in sospeso tra otium ed impegno, arte e politica, conformismo e rivoluzione. Consigliato: a chi ha ammirato e imitato i poeti romantici, a chi vive con intensità dentro il proprio mondo interiore.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,91/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(9)
4
(6)
3
(3)
2
(4)
1
(0)

Voce della critica


(recensione pubblicata per l'edizione del 1987)
recensione di Rastello, L., L'Indice 1987, n. 8

Strane figure si aggirano in quelle plaghe d'Europa che un inganno semantico, violento e recente, ha voluto orientali figure difficilmente decifrabili al riparo dei luoghi comuni culturali cari all'altra metà del simbolo artificiale "Europa": il cosiddetto Occidente. Tra questi beni rifugio mentali uno, radicato nell'immaginazione giovanile e alimentato da confusi rigurgiti romantici masticati nella cultura di massa, contrappone l'anima solitaria, ribelle e scapigliata del poeta e dell'adolescente ai congegni collettivi disumani meccanici dello stato e di una società sempre più aperta all'intrusione poliziesca. Di far piazza pulita di questo, come di altri luoghi comuni si è occupata, pare, la storia cecoslovacca degli ultimi cinquant'anni. In un paese dove si legge poesia in ogni cantone e dove poetare è da sempre mestiere e, ancor più, dovere nazionale, più esplosivo che altrove è stato l'incontro fra i due atteggiamenti lirici per eccellenza, rivoluzione e poesia, mescolati e condensati come Nitro e Glicerina, nella creazione del più inatteso degli homunculi (altro che professor Chiarelli!): il poeta delatore, il ribelle poliziotto. Quello che Kundera chiama "atteggiamento lirico" è comune a tutte le contrade del mondo e altrove ha gettato i suoi semi e raccolto i suoi frutti, i più nobili e i più infami, ma negli eventi del secondo dopoguerra ceco ha schiuso davanti agli sguardi più acuti la natura micidiale dell'innocenza, il volto assassino dell'adorazione e del rifiuto di conoscenza concretizzato nel gesto politico e poetico che, come l'amore dei sedicenni, è soprattutto specchio e maschera, spazio per rappresentare e indagare se stessi. La vicenda del poeta sbirro, ennesimo sconcertante golem di Praga, è seguita da Kundera in questa prima opera pubblicata nell'esilio francese, composta però intorno al '69 in patria; vicenda inquietante, universale fino all'esemplarità e insieme propria di un luogo e un tempo irripetibili (altra cosa, più facile, fu il tradimento di Eluard che consegnava, rinnegandoli con ostentata purezza di rivoluzionario gli ex amici praghesi ai boia di Stalin: gesto internazionale, dagli effetti a distanza, poetico e lieve in fondo) oggetto di una narrazione tagliente, sofferta e pure divertente, in qualche modo esemplare della traiettoria intellettuale di Kundera, narrazione in cui si penetra più che per altre vie l'enigma storico e politico di un'epoca e di un paese in cui "i comunisti presero il potere per acclamazione di quasi una metà della popolazione. E state attenti: quella metà era la più attiva, la più intelligente e la migliore...; mistero di quella impressionante congiuntura in cui la rivoluzione, certo non un pranzo di gala, si rivelò, tra l'altro, "una trappola per giovanotti".

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Milan Kundera

1929, Brno (Repubblica Ceca)

Scrittore ceco. Ha esordito come poeta (L’uomo è un grande giardino, 1953; Monologhi, 1957) ottenendo poi un vasto successo con le serie di novelle Amori ridicoli (1963, 1964). Ha debuttato come drammaturgo nel 1962 con I proprietari delle chiavi, ambientato nel periodo dell’occupazione fascista. Il suo primo romanzo, Lo scherzo (1967), è una satira violenta e dolorosa della realtà cecoslovacca negli anni del culto della personalità. A causa delle sue posizioni, i successivi romanzi di Kundera – La vita è altrove (1973), Il valzer degli addii (1975), Il libro del riso e dell’oblio (1978) – sono stati vietati in patria e pubblicati all’estero. Storia, autobiografia e intrecci sentimentali si fondono ne L’insostenibile...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore