Categorie

Michel Foucault

Editore: Il Mulino
Collana: Voci
Anno edizione: 2009
Pagine: 88 p. , Brossura

80 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Filosofia - Storia della filosofia occidentale - Dal 1900

  • EAN: 9788815133267

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Toppi Alessandro

    24/12/2009 09.08.55

    La diversità, la vergogna, il peccato. La delazione, la colpa, il reato. L'eccesso, l'ordine, il buio. Fino a parola riemersa. Vite di uomini infami. Esistenze marce, malate, infette, piagate a catene, sopite a silenzio. Accade a Mathurin Milan, la cui pazzia "è sempre stata di nascondersi dalla famiglia, di condurre in campagna una vita oscura, di portare a spasso il suo povero spirito per strade sconosciute, e di credersi capace dele imprese più grandi". Accade a Jean Antoine Touzard, "francescano apostata, ateo, se lo si può essere: un vero mostro d'abominio che sarebbe più conveniente soffocare". Accade all'indovina "che scandalizza impunemente da anni" e di cui è opportuno "sbarazzarsi senza indugio"; al figlio degenerato, "mostro di libertinaggio e d'empietà rotto a tutti i vizi: indisciplinato, impetuoso, violento, in combutta con prostitute d'infimo ordine" che, additato, "risponde sempre con un sorriso da scellerato"; alla donna che non ricambia amore e, dunque, si fa rea, "priva d'ogni sentimento, di religione, d'onore, e d'onestà, e perfino d'umanità". Sono carni ultime, oggetti vivi offerti dall'odio, lo spavento, la rancura agli artigli laceri d'un potere al varco. Sono scomparsi, brandelli di niente dentro al nulla, che la ricerca, il racconto, la riflessione di Michel Foucault restituisce a nuova luce. Che la parola letteraria riconduce ad altra dignità.

Scrivi una recensione