Categorie

Neera Fallaci

Collana: Supersaggi
Anno edizione: 1994
Formato: Tascabile
Pagine: 640 p.
  • EAN: 9788817116053

Con questo libro, per la prima volta l'intera vita di Lorenzo Milani viene percorsa ed esplorata nelle pieghe più sconosciute. L'autrice non si è limitata a registrare testimonianze, ricordi, opinioni tra coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere da vicino il "terribile" parroco toscano, ma ha inquadrato gli avvenimenti nel particolare clima sociale e politico in cui si svolsero, aiutando così a far capire meglio la forza profetica delle idee di don Milani. Figura anticonformista, capace di suscitare entusiasmi e simpatie quanto nette antipatie, Lorenzo Milani, sacerdote e uomo di cultura, spicca nella storia del nostro Paese per onestà intellettuale, impegno sociale e religioso, forza rivoluzionaria e anticipatrice del suo pensiero, vocazione pedagogica. Questa ricca e appassionata biografia di Neera Fallaci, per consenso unanime la più completa e meglio articolata tra i molti libri scritti su di lui, fa luce anche sui tratti meno noti della sua esistenza e ci restituisce, fuori del mito, grazie a molte testimonianze dirette e a documenti inediti, l'umanissimo ritratto di un prete scomodo: il carattere difficile e il linguaggio esplicito, i contrasti con le gerarchie ecclesiastiche, la dedizione ai suoi ragazzi, l'insofferenza verso le ingiustizie, i rapporti con la famiglia e con le donne.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nicola Intrevado

    10/02/2016 20.02.36

    Finito di leggere. 670 pagine. Dense di scrittura fitta, di note numerate e dettagliatissime, di lettere con intestazioni date e firme e ossequi, di estratti inediti, foto. Una vera biografia che nasce da una quantita' di dati a dir poco monumentale. Ma non so se deve riferire un giudizio sul prete di Barbiana o sulla Neera Fallaci. O meglio non so se il ritratto che la scrittrice offre al lettore con questo suo lavoro del 1974 rende di fatto giustizia alla costruzione di un giudizio sereno su un personaggio complesso e certamente fuori dal coro come Don Lorenzo Milani. Certo la Fallaci non esprime giudizi di alcun genere si limita a riportare i fatti confortati dai documenti e solo quando il racconto si rende indispesabile all' interpretazione, suggerisce in punta di piedi una sua visione del dato che ha esaminato. Una cronista perfetta in netta contrapposizione alla piu' famosa sorella Oriana che in ogni suo scritto si spende in laceranti brandelli d' anima per catturare il lettore. E altro che si ci riesce. Invece. Don Milani rimane sul fondo, i suoi ragazzi della scuola fanno da contorno, la Eda governante della comunita' riceve solo cenni e cosi' tutti gli ospiti, ignoti, celebri o celeberrimi che siano : vengono invitati a parlare solo con la loro testimonianza. In tutto questo affiorano fino a scoppiare le idee del prete coraggioso e solo, la sua lotta senza quartiere a tutto cio' che chiunque, oggi a distanza di tanto tempo, non puo' che condividere. La Fallaci illumina di tanta luce i fatti le vicende gli scritti e tutto il vissuto che si nasconde tra le pieghe della complessa vita del suo e nostro protagonista. Ma come resistere alla trama di tanto fascino e rivoluzione ? Ecco il punto.

Scrivi una recensione