La vita delle piante. Metafisica della mescolanza

Emanuele Coccia

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Il Mulino
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,21 MB
Pagine della versione a stampa: 160 p.
  • EAN: 9788815341273
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Abbiamo adorato dèi antropomorfi e fatto per millenni degli animali l'oggetto del nostro culto. Eppure la forza cosmogonica più importante sul nostro pianeta sono le piante: sono loro le nostre ultime divinità. Sono loro ad aver prodotto il mondo così come lo conosciamo e lo abitiamo. Sono loro a mantenerlo in vita. Attraverso la fotosintesi, hanno permesso di cambiare lo statuto della materia che ricopre la crosta terrestre, trasformandola in centro di accumulazione dell'energia solare. E soprattutto hanno trasformato irreversibilmente la nostra atmosfera. Non illudiamoci: lungi dall'essere un elemento qualunque del paesaggio terrestre, le piante cesellano e scolpiscono incessantemente il volto del nostro mondo.
3,67
di 5
Totale 3
5
1
4
1
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    elena.vicenzi@gmail.com

    04/03/2019 22:37:46

    Il libro propone una visione del mondo a cui non siamo abituati ma che ricorda (o forse riprende) concetti buddhisti e sistemici: tutto è relazione e in relazione. E ancora, la materia che, ai nostri occhi può sembrare diversa (gli oggetti del mondo), in realtà è la vita (unica) che, a prescindere dal suo stato (solido, liquido o gassoso) proietta immagini di sé, forme. E ancora: non ce ne accorgiamo, ma tanto il pesce è immerso nell'acqua del mare (e penetrato dall'acqua del mare), tanto noi, e tutte le forme di vita, siamo in uno stato di immersione: l'ossigeno in cui siamo immersi, e l'ossigeno/anidride che restituiamo. Il mondo si respira. "tutta la vita animale superiore (che ha carattere aerobico) si nutre dello scambio organico gassoso (l'ossigeno) di questi esseri - le piante", scrive Coccia... . Ricco, profondo, non nuovo (la filosofia orientale è ricchissima di queste visioni) ma necessario in questo frangente storico e in questo contesto culturale, come inizio per capire e rendere giustizia alla Vita con tutte le sue forme. La Vita non è la-vita-umana. La Vita è Vita.

  • User Icon

    Yuki

    29/10/2018 11:06:38

    molto interessante: una visione originale sul mondo che condivido assolutamente. Se l'uomo scomparisse dalla faccia della terra sarebbero le piante a sovrastare ogni nostro manufatto e far scomparire le nostre tracce dal pianeta. Così come sono loro a garantirci la sopravvivenza. Vederle con un occhio meno distratto è importante.

  • User Icon

    Edilio Grasso

    27/10/2018 10:25:30

    Essere ripetitivi in meno di 150 pagine è difficile ma l'autore è riuscito in questa impresa. Nelle prime pagine del libro si possono leggere alcuni spunti interessanti che vengono immediatamente traditi da un impianto teorico debole, ai limiti della New Age. Contemporaneamente stavo leggendo "Forza di Legge" di Deridda, autore che tra l'altro non amo particolarmente, e il libro di Coccia in confronto sembrava un sussidiario delle elementari. Se questa è la nuova filosofia meglio tornare a Talete. Consigliato ai lettori di bocca buona.

| Vedi di più >
Note legali