Vita di Henry Brulard. Ricordi d'egotismo

Stendhal

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Adelphi
Tipologia: Libro usato vintage
Copertina: Brossura
Anno edizione: 1964
Pagine: XXV-641 p.
  • Prodotto usato
  • Condizioni: Usato - In buone condizioni
  • EAN: 2560222345009

€ 71,50

Venduto e spedito da Studio bibliografico Benacense

Solo 1 prodotto disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO VINTAGE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cm. 19,5, pp. xxv (1) 641 (3). Solida ed elegante legatura d'amatore in mezza pelle con punte, dorso a nervi con titoli in oro. Entro custodia in cart. rigido. Perfetta conservazione.
  • Stendhal Cover

    Pseudonimo di Henri Beyle. A sedici anni si trasferisce a Parigi dove si impiega al ministero della Guerra. Nel 1800 raggiunge l'armata napoleonica in Italia e lavora come impiegato nell'amministrazione imperiale, viaggiando in Germania, Austria e Russia. Dopo la caduta di Napoleone si stabilisce in Italia, abitando soprattutto a Milano. Torna a Parigi nel 1821, vive collaborando a riviste con articoli di critica artistica e musicale. Dopo la rivoluzione del 1830 e l'avvento di Luigi Filippo viene nominato console a Civitavecchia. Muore a Parigi. Le sue opere principali sono: "Considerazioni sull'amore" (1822), "Il Rosso e il Nero" (1830), "La Certosa di Parma" (1839), "La Badessa di Castro" (1839), "Vita di Henry Brulard" (1890), "Ricordi d'egotismo" (1892), "Lucien Leuwen" (1894). Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali