Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La vita di O-Haru, donna galante

Saikaku Ichidai Onna

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Saikaku Ichidai Onna
Paese: Giappone
Anno: 1952
Supporto: DVD
Salvato in 24 liste dei desideri

€ 10,99

Venduto e spedito da Vecosell

Solo 2 prodotti disponibili

+ 2,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 10,78 €)

XVII secolo. Una giovane donna si lascia corteggiare da un uomo di bassa condizione sociale. Secondo le regole del Giappone feudale, la loro unione non è consentita: il povero giovane è decapitato, mentre la ragazza sconta duramente il proprio peccato. La madre le impedisce di suicidarsi. Il padre la presta ad un signorotto, sposato con una donna sterile, che vuole a tutti i costi un figlio.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Theodosius

    17/05/2020 23:39:25

    Si tratta di uno dei numerosi film che Mizoguchi dedica al tema delle ingiustizie subite nei secoli dalle donne. Una non più giovane O-Haru, donna del diciassettesimo secolo, riflette sulla sua vita, nel corso della quale ogni gioia sembra presto lasciar posto ad un più grande dolore. Caduta via via più in basso troverà conforto infine nella forza della fede. Breve apparizione di Toshiro Mifune nel ruolo dell'amato della protagonista.

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2015
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 130 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - mono);Giapponese (Dolby Digital 2.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area0
  • Contenuti: foto; manifesto originale: poster - locandine; speciale: doppiaggio originale d'epoca
  • Kinuyo Tanaka Cover

    Attrice e regista giapponese. A partire dal 1924 interpreta una grande varietà di ruoli, diventando una diva del cinema muto. L'avvento del sonoro non la coglie impreparata: è infatti l'interprete di Madamu to nyobo (La signora e mia moglie, 1931) di H. Gosho, primo film sonoro giapponese. In seguito è anche la protagonista di Iznu no odoriko (La danzatrice di Izu, 1933) ancora di Gosho. Nel 1940 interpreta Naniwa onna (La donna di Naniwa) di K. Mizoguchi e inaugura una lunga collaborazione con il regista che interrompe per dedicarsi, una delle prime donne giapponesi, alla produzione e alla regia. Debutta con Koibumi (Lettera d'amore, 1953) e in seguito dirige altri cinque film senza per questo smettere di recitare. Approfondisci
  • Toshiro Mifune Cover

    Attore giapponese. Figlio di due missionari che lavorano in Cina, rientra in Giappone per studiare fotografia e allo scoppio della seconda guerra mondiale si arruola. Nel 1947 partecipa a un provino ed è notato dal regista S. Taniguchi in procinto di girare Ginrei no hate (Alla fine dei monti argentei, 1947). L'incontro con A. Kurosawa avvia un sodalizio duraturo, ricco di prove straordinarie. Da L'angelo ubriaco (1948) a Rashomon (1950), da I sette samurai (1954) a Il trono di sangue (1957) a La sfida del samurai (1961), asseconda gli intenti del regista, esprimendo al meglio le peculiarità della sua recitazione dinamica e feroce eppure capace di profondità drammatica e distacco ieratico. Negli stessi anni fonda una casa di produzione indipendente e debutta come regista: il tentativo è modesto... Approfondisci
Note legali