Categorie

Bea Buozzi

Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2014
Pagine: 266 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804640738

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giulia

    15/01/2015 14.30.48

    Ho letteralmente divorato la trilogia di Bea Buozzi ambientata a Palazzo Ranieri e in La vita è una Loubou ho ritrovato la mia storia con il mio Mr. Buk tutto dread e sneakers. "Scarpe diem": se trovate l'uomo che vi calza così bene da dimenticarvi di averlo addosso, è la metà della vostra mela. Anzi, la metà del vostro paio perfetto". Super consigliato per chi vuole una lettura leggera ma non per questo frivola. Divertentissimo!

  • User Icon

    ester emme

    02/11/2014 17.28.23

    Che cosa non farebbe Clorinda per un paio di Lauboutin ... soprannominate da lei Loubou? Perfino sposarsi Mr Buck, Candido, l'uomo di Neandethal. Questa voglia di matrimonio improvvisa, nasconde una piccola bugia (con i tacchi e molto costosa), ma "le bugie hanno le gambe corte e per sembrare più alte, portano i tacchi". Quindi il problema è risolto. Le parole semplici, senza lo sforzo di imbattersi in paroloni incomprensibili, è la forza di questo romanzo. L'ironia sottile, delicata, velata l'ho apprezzata. I personaggi sono tutti matti e, per questo, simpatici. Consiglio la lettura di questo romanzo perchè il genere chick lit va bene in qualunque momento: di giorno, di notte,in viaggio, in spiaggia, dal medico, alla posta ... sempre, sempre e per sempre. Buon divertimento!

  • User Icon

    SuperCali

    14/10/2014 07.05.57

    Ultimo episodio di una trilogia divertente ed esilarante. Bea Buozzi anche in quest'ultimo libro della trilogia ha mantenuto alti il livello di glamour, il divertimento e l'allegria delle storie di palazzo Ranieri. Conosciamo così bene Clorinda che a volte restiamo irritate dai comportamenti e risposte evasive di Mr Buk e arriviamo quasi a sentire i guaiti di Bobby Marley e lo smodato desiderio di accaparrarsi le scarpe più belle diventa il nostro desiderio! Ho letto questi libri voracemente e vi ho trovato quella leggerezza che mi proietta in un mondo parallelo dove questi personaggi sono miei amici, vicini di casa, parenti, colleghi! Brava Bea! Vogliamo le storie di ogni inquilino di Palazzo Ranieri :-)

  • User Icon

    Nadja Araba

    15/09/2014 17.10.27

    Mi sono rivista nella protagonista..anche io chiamo le mie scarpe per nome!! ma quale donna che ama i tacchi non lo fa?! e che tacchi poi.. se hanno la suola rossa come resistere?! questo ultimo capitolo a Palazzo Ranieri e'stupendo!! io aspetto altre storie!!!

  • User Icon

    cristina

    15/09/2014 11.13.35

    Ami le famose scarpe dalle suole rosse, ma il principe azzurro si può presentare con delle scassate sneakers. La scarpa non fa il principe ma i sentimenti sì. Terzo volume di una trilogia che regala buonumore e molte risate. Uno di quei libri che leggi in un batter d'occhio e che ti lascia un sorriso sognante . Perché, in fondo, ci sentiamo tutte delle Cenerentole e sognare fa bene.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione