Categorie

Bianca Pitzorno

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2015
Pagine: 458 p. , Brossura
  • EAN: 9788804655701

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Chiara

    21/11/2016 15.07.59

    Versione casereccia di Cent'anni di solitudine. Nel complesso l'ho apprezzato, mi sono piaciuti molto lo stile e il linguaggio dell'autrice. Le vicessitudini di questa famiglia sono alquanto improbabili ma la narrazione è coinvolgente. Mi sono rimasti vari punti interrogativi, vicende che vengono accennate ma poi non sviluppate nel corso del romanzo.

  • User Icon

    Massimo F.

    22/05/2016 09.51.31

    Nonostante un titolo fuorviante e tutto sommato inappropriato (bilanciato tuttavia dalla bellissima foto di copertina, sintesi di una generazione), questa classica saga italiana di provincia si fa leggere, eccome. Intrigante e ben raccontata, la storia è impreziosita da numerosi riferimenti alla cultura classica che, pur appesantendo qua e là la narrazione, risultano sempre pertinenti (oltre che affascinanti). Consigliato.

  • User Icon

    Laura

    28/08/2015 19.23.08

    Questo libro merita il massimo della valutazione. Conoscevo solo vagamente l'autrice, ma rimedierò senza alcun dubbio perché è una scrittrice veramente brava. Il libro è piuttosto corposo ma la lettura scivola via anche troppo velocemente. Una storia di parenti, nonni, genitori, cugini, nipoti, con alcune cose non raccontate esplicitamente ma che si lasciano intuire, un bell'intreccio che è un vero piacere seguire dall'inizio alla fine è si lascia il libro, purtroppo finito, con una aspettativa per il seguito, che non so se ci sarà, ma spero di sì. Ah, inizia con la descrizione di un orgasmo favoloso e mi fermo qui.

  • User Icon

    Roberta

    25/07/2015 16.16.31

    Ho avvicinato la Pitzorno grazie ad alcuni libri per ragazzi letti con mio figlio. In quel caso ho apprezzato molto lo stile, la semplicita' e la fantasia adottati. In questo romanzo ne ho riconosciuto lo stile e mi sono piaciute le citazioni dei classici greci, ma ho trovato abbastanza noiosa la storia. Inizialmente curioso, successivamente solo a tratti scorrevole, troppe volte lento. Mi ha fatto sorridere, e' vero, ma non mi ha lasciato altro. Mi aspettavo un romanzo piu' "frizzante", senza comunque scadere in quello che il titolo lascerebbe supporre. Carino, ma niente di piu'!

  • User Icon

    federica

    07/07/2015 09.39.19

    Bello, mi è davvero piaciuto. Una "saga" familiare scritta brillantemente e con molto garbo (quindi senza alcuna volgarità...nel caso in cui qualcuno pensasse di farsi fuorviare dal titolo). Consigliato come lettura estiva, vista anche la lunghezza dell'opera.

  • User Icon

    elena.bazz

    28/06/2015 17.42.52

    Ho appena finito di leggerlo e devo ancora capire se mi è piaciuto oppure no. Un romanzo un po' strano... La prima parte l'ho trovata piuttosto noiosa (stavo quasi per abbandonare il libro): sembrava più uno sfoggio della cultura dei classici greci e latini dell'autrice che aveva ben poco a vedere con la trama; poi pian piano le vicende degli antenati di Ada mi hanno lentamente coinvolto; infine il finale mi ha lasciata un po' perplessa...un finale che sembra aperto a varie interpretazioni e che quindi, in sostanza, non termina la storia... Mah...forse mi aspettavo di più da questo libro...

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione