La voce invisibile del vento

Clara Sánchez

Traduttore: E. Budetta
Editore: Garzanti Libri
Collana: Elefanti Gold
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 11 gennaio 2018
Pagine: 365 p., Rilegato
  • EAN: 9788811602002
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48
Descrizione

Conosci la voce del silenzio? Ti fidi del buio? Ti fidi di te stesso? Devi trovare una risposta, o sarà troppo tardi.

«La voce invisibile del silenzio è il suo miglior romanzo. Clara Sánchez non ha eguali: la sua voce narrativa è travolgente.» - El País

«Cosa succederebbe se perdessimo quello che abbiamo di più caro? Clara Sánchez ci insegna a sopravvivere, attraverso il perdono e la memoria.» - Que Leer

«Clara Sánchez scrive con un candore e una profondità che fanno emozionare.» - El Mundo

Spagna, località di Las Marinas. La luce si è ritirata verso qualche luogo nel cielo. Il buio della notte avvolge le viuzze del paese e il mare è nero come la pece. Julia ha perso la strada di casa: è circondata dal silenzio e sente solo la voce del vento che soffia dal mare, e profuma di sale e di fiori. Non ricorda cosa sia successo: era uscita a prendere il latte per suo figlio, ma sulla strada del ritorno all'improvviso si è ritrovata in macchina senza soldi, documenti e cellulare. In pochi minuti quella che doveva essere una vacanza da sogno si è trasformata in un incubo. Per le strade non c'è nessuno, le case sulla spiaggia sembrano tutte uguali e Julia non riesce a ritrovare l'appartamento nel quale l'attendono il marito Felix e il figlio di pochi mesi. Prova a contattarli da un telefono pubblico, ma la linea è sempre occupata. Tutto, intorno a lei, è così familiare eppure così stranamente irreale. Tra le vie oscure e labirintiche c'è solo una luce, quella di un locale notturno. A Julia non resta altra scelta che raggiungerlo, nella speranza di trovare qualcuno che l'aiuti. Qui, quasi ad aspettarla, c'è un uomo, un tipo affascinante, con la barba incolta e l'accento dell'Est Europa, che sembra sapere tante, troppe cose su di lei. Si chiama Marcus: Julia ha la sensazione di averlo già incontrato da qualche parte. Fidarsi di lui è facile. Eppure Marcus non è quello che sembra e nasconde qualcosa.

€ 9,00

€ 12,00

Risparmi € 3,00 (25%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fulvia

    29/07/2018 09:20:08

    Un libro a mio dire bellissimo. Mi ha fatto conoscere questa autrice e ho continuato a leggere i suoi scritti.

  • User Icon

    Anna

    06/08/2015 18:19:28

    Talmente brutto da non invogliarmi a comprare libri della stessa autrice.

  • User Icon

    donatella

    12/02/2015 20:24:16

    L' idea iniziale non era male. Poi pero' il racconto si avviluppa su se stesso ,si dilunga,si stiracchia fino alla fine. Noioso. Purtroppo mi rimane sempre un po' la sensaziobe di aver perso tempo una volta letto i libri di questa scrittrice. Non lo rifaro'.

  • User Icon

    alfio

    09/10/2014 17:07:03

    Un solo libro non fà una scrittrice. "Il profumo delle foglie di limone" era interessante ed originale, ma questo, secondo me,è noioso,pieno di banalità e frasi fatte. Ho provato tenerezza ( o forse pena )solo per Felix; un uomo che vede tutto di tutti, ma niente di sua moglie. Una storia di compromesso e ipocrisia fino all'azzeramento totale della coscienza. Se interessano gli argomenti di sogno e inconscio, meglio leggere Freud

  • User Icon

    ester77

    11/05/2014 11:30:09

    La trama mi aveva incuriosita, ma non c'è niente da fare. Altro libro della Sanchez, noioso, pesante e lento.

  • User Icon

    Alessia Lancini

    28/03/2014 23:41:38

    Devo dire che questa scrittrice la adoro ma questo libro dopo i primi tre GG del racconto mi ha stufato non riesco ad andare avanti a leggerlo .....peccato voto 1/5 scarso SN molto delusa

  • User Icon

    Quypa

    27/03/2014 21:15:40

    E' il primo libro che leggo di quest'autrice. Partiamo dal titolo: non ho capito quale sia il nesso con la storia, tant'è che il titolo originale è "Presentimientos". Per alcuni versi mi ha ricordato "Paradiso amaro", per il fatto che il protagonista scopre, durante il coma della moglie, che quest'ultima aveva un amante. La storia mi è piaciuta, soprattutto ho trovato molto interessanti le spiegazioni istruttive del medico riguardo al sonno e alle sue tipologie, così come ho trovato estremamente pesanti tante descrizioni ed elucubrazioni mentali sul lavoro di Fèlix. Ho adorato da subito il personaggio di Abel, a cui purtroppo non è stato dato il giusto spazio per definirne la figura. Al contrario, l'autrice si è concentrata troppo su quella palla al piede di Tito. Nel complesso lo consiglio come lettura un pò al di fuori delle righe.

  • User Icon

    Mariella

    11/03/2014 14:41:59

    L'idea è originale, ma la storia, oltre ad essere a tratti troppo inverosimile, sembra non decollare mai. Un po' noioso ma tutto sommato leggibile.

  • User Icon

    Kath Pierce

    24/02/2014 22:08:41

    Ben scritto e scorrevole al punto giusto, ma troppo ripetitivo...l'alternarsi dei due personaggi e il ripetersi delle loro vicende,alla lunga, stanca il lettore.Peccato.Il precedente romanzo mi era piaciuto molto, questo un po' meno ma mi piace ugualmente lo stile si questa scrittrice quindi provero' anche con i titoli successivi;tutti gli scrittori hanno delle pecore nere tra i loro romanzi ma questa,secondo me,ha diritto ad un'altra chance..

  • User Icon

    Elena.

    03/11/2013 22:51:46

    La trama è inizialmente affascinante. Poi dopo i primi capitoli ho trovato il romanzo troppo lento, a volte ripetitivo....Lei su quel letto di ospedale a sognare una vita non sua, lui che rincorre un amore che non mi ha fatto certo battere il cuore. Mi dicono che sia il romanzo meno bello di questa autrice e mi auguro che così sia perchè comunque rimane la curiosità di leggere i restanti.

  • User Icon

    isabella

    10/10/2013 17:52:12

    sono contenta di leggere tante recensioni su quello che è il mio pensiero su questo libro e sui libri di questa autrice in generale: noiosità! 361 pagine che sono sembrate 3000 e lo stesso è stato con il precedente... Preso in biblioteca per ben tre volte sforzandomi di finirlo. Leggendo la trama del terzo... non credo proprio di aver voglia di buttarmi nell'impresa che appare anch'essa noiosa...

  • User Icon

    Alessia

    25/08/2013 13:29:48

    ok, c'è di peggio. Ma dopo aver letto "il profumo delle foglie di limone" ed "entra nella mia vita" la Sanchez con questo libro mi ha proprio delusa. Dall'inizio alla fine guardavo quante pagine mi mancavano, sinceramente mi ha annoiata molto, soprattutto le parti dedicate a felix, alle descrizioni del suo lavoro e dei suoi colleghi. Finale scontato e molto prevedibile... La storia era carina, l'idea di trattare questo argomento è stata ben pensata, ma nient'altro...

  • User Icon

    Tiziana

    23/06/2013 15:13:10

    Che fatica immane leggere questo libro! Il soggetto è interessantissimo e approfonditamente sviscerato, ma c'è un accanimento ossessivo per i dettagli, per le scene, per ogni minuzioso pensiero o sensazione. In effetti la mente opera e recepisce in questo modo, ma alla Sanchez trasferirne il prodotto in parole scritte risulta sfinente e aggrovigliante. L'autrice scava senza pietà ogni recesso, ma lo fa con affanno, maniacalmente, destabilizzando. A me non è piaciuto per nulla, anche se apprezzo l'argomento e le sue svariate implicazioni. Non credo leggerò altro di costei.

  • User Icon

    laura

    20/05/2013 13:56:09

    Sinceramente ho trovato il libro tutt'altro che noioso o scontato. Si snoda indissolubilmente nella psiche umana esplorando il subconscio. Che succede se viviamo una serie di situazioni paradossali lontani da casa, dalle persone che amiamo, in luoghi conosciuti e sconosciuti al tempo stesso, senza riuscire a ritrovare la strada di casa? La storia a due voci di Julia e di Felix racconta proprio questo. Ritmo veloce e incalzante. Mi è sembrato di scorgere anche una breve apparizione di Sandra, la protagonista del Profumo delle foglie di limone. Peccato il finale come al solito frettoloso e stonato rispetto al resto del romanzo...

  • User Icon

    Ellison

    05/03/2013 13:31:32

    La storia in se è bella , ma il libro , dopo le prime 80 pagine diventa di una noia mortale!!!

  • User Icon

    sabina

    17/02/2013 22:47:49

    Storia originale e ben costruita purtroppo a tratti un po' ripetitiva.Da leggere.

  • User Icon

    Giovanna

    10/02/2013 16:04:16

    La storia è carina e non capisco le opinioni così pessime, c'è di peggio! anzi questo libro forse è quasi meglio de "Il profumo delle foglie di limone"...anche se sono d'accordo sul fatto che la Sanchez con i finali delle sue storie non ci azzecca mai! e difatti sono rimasta delusa proprio dal finale...

  • User Icon

    Ivan

    04/01/2013 12:47:32

    Dopo il finale de "Il profumo delle foglie di limone" c'era da aspettarselo un libro del genere... ripetitivo, a tratti anche noioso ma soprattutto scontato fin dalla primissime pagine. Mi mancano all'incirca 100 pagine alla fine (lettura che dura da circa due mesi.. mai capitato di metterci così tanto) ma mi sembrano un'infinità soprattutto perchè immagino la fine... lo sconsiglio vivamente come poche altre volte! La Sànchez non mi frega più la prossima volta!

  • User Icon

    cristina

    19/12/2012 13:53:53

    Non so esattamente cosa mi ha spinto ad ordinarlo in biblioteca, forse perché avevo letto il profumo delle foglie di limone che in realtà non mi era piaciuto tantissimo.... cmq il libro inizia lento, m'infastidisce il fatto che prima parla lui e poi lei, sembra un racconto a meta' ma poi prende tutto il suo senso...bella la trama, chissa' cosa esattamente succede nella testa delle persone senza coscienza. Alla fine del libro, mi ritrovo che ogni sogno cerco di non mollarlo finche non l'ho ricordato tutto... buona lettura!

  • User Icon

    maristella

    28/11/2012 20:25:28

    La penso esattamente come Brunella e Gabriella. Lo sconsiglio.

Vedi tutte le 57 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione