Voi siete qui. Sedici esordi narrativi - copertina

Voi siete qui. Sedici esordi narrativi

Scrivi una recensione
Curatore: M. Desiati
Editore: Minimum Fax
Collana: Nichel
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 22 gennaio 2007
Pagine: 262 p., Brossura
  • EAN: 9788875211080
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 10,62

€ 12,50
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Quantità:
LIBRO

€ 6,75

€ 12,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dagli esordi più interessanti pubblicati su rivista nel 2006 Mario Desiati, con la collaborazione della redazione di minimum fax, ha selezionato in questo testo quindici autori su cui scommettere nel prossimo futuro. Si tratta di racconti e reportage narrativi che - dall'immaginario suicidio di Paris Hilton ipotizzato da Giancarlo Liviano al mondo delle officine meccaniche che "preparano" le auto della camorra napoletana descritto da Piero Sorrentino offrono uno spaccato delle novità in arrivo sul panorama letterario italiano.
3,5
di 5
Totale 4
5
1
4
2
3
0
2
0
1
1
  • User Icon

    valentina

    08/06/2007 16:29:05

    Minimum fax la trovo una ottima e innovativa realtá nel panorama editoriale italiano. In merito a questa raccolta curata da Desiati in particolare, non tutti i racconti mi hanno convinta. Avevo preferito la precedente "La qualitá dell'aria", peró promuovo almeno il 60% dei racconti, scritti bene, interessanti e coinvolgenti. Alcuni invece sono insostenibili e affatto interessanti per i miei gusti, li ho trovati difficili e poco scorrevoli. Peró spero continuino a produrre giovani e portare avanti esperienze nuove, il 90% delle opere di Minimum fax danno respiro al lettore italiano.

  • User Icon

    mato

    06/05/2007 14:51:51

    Una raccolta di brevi racconti di giovani o comunque esordienti scrittori che hanno pubblicato le loro opere nei vari web site. Per capire,per chi volesse essere pubblicato,dove l’editoria si sta indirizzando. Per la maggior parte i racconti sono molto piacevoli.

  • User Icon

    marco

    06/04/2007 19:47:25

    Ma per favore, vogliono fare i depositari della cultura e del linguaggio, i nuovi genietti della minimum fax, figli di papà sostanzialmente divisibili in due categorie: quelli introspettivi, che non sanno guardare aldilà del proprio ombelico e ci ammorbano con fatti e considerazioni che sono soltanto loro e di cui non ci importa nulla. Poi ci sono i nipotini di Carver, attentissimi alla singola parola ma che non dicono nulla di nulla nei loro racconti e credono che scrivere un racconto dove nulla si muove sia figo. Ma li avete visti dalla Bignardi? Le facciotte intelligenti, i capelli in perfetto ordine, io voglio fare lo scrittore... ma lavorare no?????

  • User Icon

    giorgia

    07/02/2007 16:28:08

    Leggo molta letteratura americana, ma devo ammettere che questa è la migliore antologia di racconti italiani degli ultimi anni, capace di competere con i migliori autori statunitensi, un libro bellissimo. Peccato solo per il prezzo di copertina un po' alto, ma ne vale la pena. Giorgia

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
Note legali