Traduttore: M. Romanò
Editore: Salani
Collana: Illustrati
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 27 ottobre 2016
Pagine: 64 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788869187414

Età di lettura: Da 4 anni

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Vincitore Premio Andersen 2017 - Miglior libro fatto ad arte.

Un capolavoro di grafica e illustrazioni, una storia di amore e assenza, una parabola che parla di vita e di nostalgia.

«Incornicerei ogni pagina.» - Lauren Child, The Guardian

«Splendido... un incanto.» - Philip Pullman

C'era una volta Volpe che abitava nel profondo di una fitta foresta, Per quel che Volpe poteva ricordare, la sua unica amica era sempre stata Stella, che ogni notte illuminava i sentieri della foresta per lui. Finché una notte Stella non apparve, e Volpe dovette affrontare l'oscurità tutto solo... Un opera di grafica e illustrazione, una storia di amore e assenza, una parabola che parla di vita e di nostalgia. Età di lettura: da 4 anni.

€ 19,55

€ 23,00

Risparmi € 3,45 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 23,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Katia

    11/04/2018 09:02:28

    Questo albo è un capolavoro! Le illustrazioni sono veramente splendide e il testo si apre a più interpretazioni. Uno degli albi illustrati più belli che abbia mai visto

Scrivi una recensione

Una piccola recensione per un piccolo gioiello. Questo perché non sono molte le parole che bisogna spendere per raccontarvi quanto abbia amato La Volpe e la Stella, né per convincervi ad acquistarne una copia per la vostra collezione libresca o come splendido regalo per i vostri bambini. Alcuni di voi beninformati avranno già sentito parlare dell’autrice, l'illustratrice Coralie Bickford-Smith, già nota per aver realizzato una splendida serie di cover per i classici della casa editrice statunitense Penguin, tutti gli altri invece avranno l’imperdibile occasione di conoscere la sua arte tra le pagine di questa preziosa fiaba incastonata in un’incantevole raccolta di illustrazioni. Il racconto, ispirato al poema Eternity di William Blake, narra dell’amicizia tra la Volpe e la Stella e del viaggio che il tenero animaletto intraprenderà quando una notte, alzando lo sguardo, non troverà più la familiare luce a rischiarare il cielo sopra di lei. Alla ricerca della sua amica, la volpe scoprirà la vastità della foresta e del mondo, imparando che quando si ha il coraggio di andare oltre le cose e i luoghi che già conosciamo, infinite e meravigliose sono le soprese che la vita ci riserva. Una fiaba moderna destinata a rimanere nei nostri cuori, che incita ad aprire i propri orizzonti e a non temere di sfidare i propri limiti usando estrema tenerezza e un tocco unico. Quello dell'arte di Coralie Bickford-Smith: vivida, pulsante, indimenticabile. Un invito per tutti i bambini (e un prezioso promemoria anche per gli adulti) a non rinunciare mai alla propria curiosità e alla volontà di aprirsi al mondo. Il tutto racchiuso in un libro di pregiata fattura, curato nel minimo dettaglio al solo scopo di incantare e meravigliare chiunque abbia la fortuna di sfogliarne le pagine. Se come me non sapete resistere a queste delizie per gli occhi, che scaldando anche il cuore, il mio consiglio è di non lasciarvi scappare il libro di Coralie Bickford-Smith. In poche, preziose, pagine l'autrice è riuscita a racchiudere tutta la magia tipica di una fiaba, incantando e meravigliando grandi e piccini.

Recensione di Glinda Izabel


Tra presepi pop up, storie di orsi e Babbi Natale, tre libri illustrati dalla copertina blu cantano fuori dal coro un inno al sole, alla luna e alle stelle.  

Sulla prima copertina, a sfondo uniforme blu note, una grande stella color panna allarga le sue punte fino ad abbracciare un piccolo sole giallo e una falce di luna grigia che sembrano ritagliati da un bambino.

In Sole luna stella (Harper Collins 1980, ripubblicato da Topipittori), Kurt Vonnegut e il grafico Ivan Chermayeff immaginano le prime cose che “Il Creatore dell'Universo”, col suo sguardo acerbo, deve aver visto appena nato nel cuore della notte: la candela, il cielo, Giuseppe, Maria e la levatrice si riducono a un collage di forme essenziali, luminose, colorate e imperfette. Girando pagina seguiamo il ritmo del suo aprire e chiudere gli occhi e nelle doppie ci immergiamo nelle immagini, nei sogni e nelle sensazioni dei primi momenti di vita: sulla sinistra corre sempre il testo su fondo nero e a destra si alternano composizioni e scomposizioni di forme su fondo blu con campiture di colore piatto a contrasto, giallo, rosa, blu, verde, arancione e viola. Vonnegut toglie gli astri dal cielo e li porta negli occhi di un neonato per celebrare la vista come l'organo più importante di conoscenza e relazione col mondo.

?Sulla seconda copertina telata blu di Prussia s’intreccia una composizione arabesca di rovi, bacche e luci che avvolgono una piccola volpe stilizzata con il naso all'insù. La volpe e la stella (Salani) di Coralie Bickford-Smith, famossisimo designer autore delle copertine-pattern dei classici rilegati Penguin, racconta la storia di amicizia tra una volpe solitaria e la Stella che guida il suo andare nel buio della foresta. Quando una notte la stella non appare, l'animale perde l'orientamento e ogni ragione di esistere tanto da rintanarsi sotto terra. Risvegliata dalla fame, la volpe si mette alla ricerca della stella fino a scoprire inaspettatamente un cielo più grande sopra le orecchie. E' una storia apparentemente semplice, che affascina soprattutto per le illustrazioni in cinque colori pantone che incorniciano il testo come in un manoscritto disegnato da William Morris. Ma a renderla viva sono le immagini a doppia pagina che spaccano le inquadrature e fanno vivere al lettore lo sguardo della volpe: prima con gli occhi verso l'alto, poi faccia a faccia con i nostri, poi rivolti verso la terra e chiusi nella tana, e di nuovo al cielo.

Coralie Bickford-Smith compone un altro inno allo sguardo, origine del cercare, del muoversi in libertà e del cambiare con coraggio. Sulla terza copertina blu indaco stampata su carta seta fatta a mano che odora ancora d'inchiostro, un sole dalle sembianze tribali spunta attraverso un bracciale bucato con un sole e una luna intrecciati. ll sole e la luna (Salani, prima edizione Tara Books) sono le figure mitologiche al centro di dieci doppie illustrazioni che rappresentano simbolicamente i due astri come le metà di un intero che, in armonia o in conflitto, scandiscono il ciclo del tempo.  Un testo lieve e facile cuce segni e tradizioni diverse, ma sotto una visone unitaria si apre la diversità di leggende e riti di regioni, tribù e comunità dell'India. Alla fine del libro scopriamo, grazie a un indice delle figure, gli autori dei disegni, le arti indigene di riferimento e le differenze tra i miti.

Da millenni tutte le culture adorano o rivolgono lo sguardo al sole, alla luna e alle stelle come una guida: per Vonnegut sono gli occhi di un bambino che mettono a fuoco il mondo, per la volpe è la luce che orienta la sua strada, per gli indiani sono le divinità che regolano la vita. Tre libri illustrati senza età per raccontare storie di occhi e di cielo la notte di Natale.

Recensione di Diletta Colombo