The Wall

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Pink Floyd
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 2
Etichetta: Pink Floyd Music
  • EAN: 5099902988313

40° nella classifica Bestseller di IBS Vinili Pop Rock internazionale - Classic Rock e Progressive

Salvato in 206 liste dei desideri

€ 35,55

€ 39,50
(-10%)

Punti Premium: 36

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 35,75 €)

The Wall è l'undicesimo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato il 30 novembre 1979. Il successo dell'album fu enorme in tutto il mondo. Tuttora rinomati gli effetti scenici usati nel tour che seguì, considerati da molti fan e critici innovativi per quel periodo. The Wall narra la storia della rockstar Pink (in gran parte ispirata alla vita dello stesso Roger Waters), segnata da avvenimenti tragici come la morte del padre quando il protagonista era ancora in fasce, la scuola disumanizzante, una madre iperprotettiva, le groupies, gli eccessi, il divorzio. Non reggendo il peso di tutto ciò, Pink si chiude dietro ad un muro (il "wall" del titolo) che lo isola dal mondo esterno facendolo però diventare completamente solo e accompagnandolo allo stesso tempo alla follia (richiamo a Syd barret, mai dimenticato dai Pink Floyd successivamente al suo abbandono).
Disco 1
1
Hey You (2011 Remastered Version)
2
Is There Anybody Out There? (2011 Remastered Version)
3
Nobody Home (2011 Remastered Version)
4
Vera (2011 Remastered Version)
5
Bring The Boys Back Home (2011 Remastered Version)
6
Comfortably Numb (2011 Remastered Version)
7
The Show Must Go On (2011 Remastered Version)
8
In The Flesh (2011 Remastered Version)
9
Run Like Hell (2011 Remastered Version)
10
Waiting For The Worms (2011 Remastered Version)
11
Stop (2011 Remastered Version)
12
The Trial (2011 Remastered Version)
13
Outside The Wall (2011 Remastered Version)
Disco 2
1
In The Flesh? (2011 Remastered Version)
2
The Thin Ice (2011 Remastered Version)
3
Another Brick In The Wall, Pt. 1 (2011 Remastered Version)
4
The Happiest Days Of Our Lives (2011 Remastered Version)
5
Another Brick In The Wall, Pt. 2 (2011 Remastered Version)
6
Mother (2011 Remastered Version)
7
Goodbye Blue Sky (2011 Remastered Version)
8
Empty Spaces (2011 Remastered Version)
9
Young Lust (2011 Remastered Version)
10
One Of My Turns (2011 Remastered Version)
11
Don't Leave Me Now (2011 Remastered Version)
12
Another Brick In The Wall, Pt. 3 (2011 Remastered Version)
13
Goodbye Cruel World (2011 Remastered Version)
4,94
di 5
Totale 16
5
15
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Emilio

    22/05/2020 21:38:00

    Un disco da avere nella collezione, sia perché bello da ascoltare che da mostrare

  • User Icon

    susanna

    12/05/2020 16:28:04

    Non ci sono parole per definire la bellezza di questo disco.

  • User Icon

    Emily

    12/05/2020 14:37:50

    Pink Floyd, stupendi come sempre

  • User Icon

    Antonio

    12/05/2020 06:48:12

    Disco di cesura: finiscono gli anni 70 e cominciano gli anni 80, si passa dalla lotta politica all'edonismo reganiano. E la musica dei Pink Floyd cambia pelle, pur rimanendo "impegnata" e comunque fedele ai dettami del prog rock. E' anche l'opa di Waters sulla band, purtroppo. C'è la celeberrima Another Brick in the Wall, che ormai provoca quasi rigetto essendo diventata più di un tormentone latinoamericano a livello globale. E c'è anche Comfortably Numb, con il suo lungo secondo assolo di Gilmour che è ormai un rito religioso, un magnificat della musica rock; da ascoltare con devozione e cuore aperto alla gioia, se ti piace la chitarra elettrica non può non portarti alle lacrime per la sua bellezza

  • User Icon

    santo

    31/03/2020 09:11:28

    super disco, consigliatissimo!

  • User Icon

    SM

    03/12/2019 11:07:56

    Gran bel disco tutto da ascoltare! Da non perdere!

  • User Icon

    Samuele

    24/09/2019 19:58:24

    The Wall è un capolavoro, uno dei miglior album di tutti i tempi punto e basta, ha segnato la storia, e la fa tuttora. Qualcosa di sublime e irraggiungibile, a mio parere il miglior album dei Pink Floyd. Anche perché contiene LA canzone: Comfortablyy numb senza nulla togliere a pezzi immensi come Another Brick in the Wall, Mother, Hey You, Run Like Hell, ma Comfortably Numb è probabilmente la miglior canzone di tutti i tempi con il miglior assolo di chitarra di tutti i tempi! Per me è pelle d'oca ad ogni ascolto.

  • User Icon

    Massimosp3

    21/09/2019 16:04:52

    Inutile parlare del valore di questo album, chi conosce un minimo i pink floyd sa bene che non può mancare nella propria discografia. Scrivo questa recensione per rendere giustizia alla qualità del vinile, che ho trovato davvero notevole. La registrazione è perfetta, suono pulito, alti e bassi ben bilanciati, nessun eccesso. Certo il suono del vinile è particolare, abituati ai cd e alla musica in streaming fa un po' strano, ma io lo consiglio, soprattutto per questo album: ha un calore che non trovate negli altri supporti, una pienezza e una corposità del suono che smussano la parte più "fredda" del suono dei Pink Floyd, l'atmosfera è completamente diversa. 2 vinili da 180 g, davvero di grande qualità, non trovo nessun aspetto negativo da segnalare. Prendetelo, perché la buona musica vale la pena che si ascolti in tutti i modi, anche se avete già già il cd o lo streaming, vedrete che sentirete le differenze, perché il vinile è un bell'oggetto, perché leggere i testi fa la differenza, perché anche il packaging del disco, le illustrazioni e le scritte hanno il loro fascino.

  • User Icon

    Giuseppe O.

    20/09/2019 06:45:45

    Si è gia detto tutto su questo album, quello che posso aggiungere è che il lavoro di rimasterizzazione è davvero di grande qualità, non trovo nessun aspetto negativo da segnalare. Prendetelo, 2 vinili da 180 g.

  • User Icon

    Enri

    19/09/2019 18:05:04

    Un disco che dovrebbe essere in tutte le casa. Un disco che non ti stanca mai. Ascoltarlo tutto d'un fiato e via ancora. Da avere assolutamente.

  • User Icon

    Rita

    18/05/2019 15:06:28

    Pietra miliare della storia della musica, "The wall" è un album che lascia a bocca aperta ogni ascoltatore. Sublime e capolavoro indiscusso "Comfortably Numb", il cui assolo di chitarra di David Gilmour resterà alla storia. Pezzi unici, solo per citarne alcuni: "Another brick in the wall", "Mother", "Hey you", ecc.

  • User Icon

    Antonio

    21/09/2018 13:31:19

    E' un vero capolavoro, uno dei migliori album di tutti i tempi punto e basta, ha segnato la storia e lo fa tuttora.questo doppio vinile è nettamente migliore, il suono è corposo, pulito e si apprezza ancora meglio. Sono soddisfatto dell'acquisto e lo consiglio a chi ama la fedeltà del suono.

  • User Icon

    gio.lin@hotmail.it

    20/09/2018 16:38:47

    C'è qualcosa che non sia iconico di questo album? Anche solo la copertina, dal disegno semplice ma efficace, immediatamente riconoscibile nell'immaginario di chiunque. E chi non ha mai canticchiato in vita sua, anche magari ignorandone gli autori, il motivetto di "Another Brick in the wall"? Ma oltre la semplice fama raggiunta da questo lavoro, c'è molto di più. Si tratta dell'ultimo grande album dei quattro Pink Floyd storici (Waters, Gilmour, Mason e Wright, seppure quest'ultimo fosse stato ufficialmente ma non effettivamente cacciato dalla band dal primo). Anzi, la definizione corretta è quella di concept album, in quanto i testi e l'ordine dei brani raccontano la storia di Pink, rockstar ormai alienata e tormentata dai fantasmi del passato, i demoni del presente, dai problemi di droga e dal rapporto conflittuale con fans, che arriva a costruire attorno a sè un muro per isolarsi nel suo lento scivolare verso la follia. Alla fine un "processo" che non sarà altro che un'autoanalisi riuscirà a ricondurlo alla realtà, non prima di aver demolito il muro. La musica che accompagna il racconto è dunque cupa, tetra, con un cantato che a tratti sembra rasentare una qualche forma di "amara dolcezza" (Mother), a tratti sembra essere un vero e proprio grido di aiuto (Don't leave me now e The Trial), il tutto accompagnato da parti strumentali altrettanto eloquenti, che culminano con il celebre e insuperato assolo di Comfortably Numb. Impossibile non pensare anche all'iconografia creata ad hoc dall'artista Gerald Scarfe (i martelli in marcia, piuttosto che il maestro che infila gli scolari in un tritacarne). Insomma, un opera d'arte a tutto tondo, impossibile da non conoscere e immancabile nella collezione di un qualunque appassionato di musica.

  • User Icon

    n.d.

    30/07/2018 01:55:22

    Un album storico, una vera pietra miliare nella storia della musica rock. I temi trattati nel disco sono estremamente attuali, con l'invito a non essere semplicemente un altro mattone nel muro.

  • User Icon

    Antonio

    29/04/2018 07:48:43

    Capolavoro.

  • User Icon

    Franco Deledda

    05/02/2014 15:49:09

    Capolavoro? Direi di no. Epocale? Forse. Il maestoso muro eretto da Waters con la pubblicazione di questo doppio vinile, fece scalpore. Le sessioni di quelle registrazioni furono lunghissime ed estenuanti. Liti, riappacificazioni e liti ancora. Con il solo Gilmour a controbattere al dominio arrogante dell'amico Waters. La paranoica storia di Pink incisa nei solchi delle 4 facciate di questo disco, la conoscono tutti. Anche i muri. Cos'altro si può affermare? Bello, senz'altro. Ma poco appagante ed eccessivamente lezioso. Forse un'opera più da vedere che da ascoltare in religioso silenzio. Qui la gloria dei Pink Floyd si interromperà. Subentrerà la dittatura di Waters e l'esilio di Richard Wright, bravo ed elegante tastierista. Opera rock da possedere, ma senza esaltazioni.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente
Note legali