The Wandering Jew

The Wandering Jew

Eugene Sue

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: BertaBooks
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,91 MB
  • EAN: 9788826481197

€ 1,49

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

The Wandering Jew (French: Le Juif errant) is an 1844 novel by the French writer Eugène Sue. Complete Edition in One Volume.

The prologue of the text describes two figures who cry out to each other across the Bering Straits. One is the Wandering Jew, the other his sister, Hérodiade. The Wandering Jew also represents the cholera epidemic— wherever he goes, cholera follows in his wake.

The Wandering Jew and Hérodiade are condemned to wander the earth until the entire Rennepont family has disappeared from the earth. The connection is that the descendants of the sister are also the descendants of Marius de Rennepont, Huguenots persecuted under Louis XIV by the Jesuits. The brother and sister are compelled to protect this very family from all harm. After this first introduction, the two appear only very rarely.

The Rennepont family is unaware that these protective éminences grises exist, but they benefit from their protection in various ways, be it by being saved from scalping by the Native Americans, or from languishing in prison.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Eugene Sue Cover

    (Parigi 1804 - Annecy 1857) romanziere francese. In opere come I misteri di Parigi (Les mystères de Paris, 1842-43), L’ebreo errante (Le juif errant, 1844-45), I sette peccati capitali (Les sept péchés capitaux, 1847-49), pubblicate a puntate sui giornali dell’epoca, diede il massimo sviluppo a un tipo di romanzo popolare, il cosiddetto romanzo d’appendice, che poggia sulla descrizione (di facile e truculento realismo) delle piaghe sociali della Francia ottocentesca. Animato da intenti umanitari e progressisti, raggiunse un’immediata e vastissima popolarità, e ispirò con i suoi romanzi molti altri autori, non solo francesi. Le sue Opere complete (Oeuvres complètes) in 199 volumi sono state ripubblicate tra il 1904 e il 1907. Approfondisci
Note legali