Wired Africa. Tecnologie collaborative e nuovi media per la partecipazione e la trasparenza nell'area sub-sahariana PDF

Bernardo Parrella

Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,14 MB
  • EAN: 9788896922514
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 4,49

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Scaricabile subito

Aggiungi al carrello Regala

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Descrizione
Oggi di Africa si parla un po' tutte le salse. Eppure troppo spesso ci si concentra sui suoi problemi e tensioni, per lo più con analisi di esperti ed osservatori esterni. Oppure si punta a crearne uno "spettacolo" mediatico sui generis, con le testate globali pronte ad affibbiare l'etichetta di "Twitter revolution" (o peggio) alle recenti sommosse popolari in Tunisia, Egitto e altri Paesi dell'area nordafricana e medio-orientale. Raramente si dà invece voce diretta ai suoi cittadini, e ancor meno se ne riportano le iniziative locali tese a promuovere innovazione socio-economica e impegno politico di base che hanno parecchio da insegnare anche al mondo occidentale. Eppure proprio l'era della condivisione e della trasparenza innescata dalle tecnologie digitali sembra trovare impeto concreto in quell'Africa sub-sahariana in genere relegata al di sotto del radar dell'attenzione mediatica e pubblica. Un vuoto che questo ebook vuole contribuire a colmare presentando informazioni e testimonianze su diversi progetti per monitorare le elezioni, svelare le corruzioni governative, ridurre la violenza e altre iniziative locali coordinate dai cittadini e basate su semplici ma ingegnose soluzioni tecniche che integrano al meglio cellulari, Internet e partecipazione sul campo. In particolare, qui di seguito si illustrano le piattaforme collaborative dedicate al monitoraggio elettorale in Burundi e Kenya, quelle per la raccolta di SMS per la tutela dei minori in Benin, la creazione di database interattivi sui bilanci di governi e ONG africane, l'impegno per la creazione di open data istituzionali in Kenya , fino a progetti sulla scarsità e la gestione dell'acqua nelle zone rurali in Tanzania e alle inchieste per documentare i disboscamenti illegali e la corruzione diffusa in Madagascar.