Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Woyzeck

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Werner Herzog
Paese: Germania
Anno: 1979
Supporto: DVD
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 8,78 €)

In una cittadina tedesca, all'inizio dell'Ottocento, un soldato è vittima di un capitano della guarnigione e del dottore; inoltre il tamburo maggiore corteggia la donna con cui l'uomo vive. Oberato da timori di vaghe catastrofi e oppresso da voci immaginarie, il soldato febbricitante uccide a coltellate la propria donna.

Un film asciutto, essenziale, crudo per meglio mettere a nudo l'epos tragico di questo personaggio perduto.

Trama
Nella Germania del diciannovesimo secolo, il fuciliere Franz Woyzeck arrotonda la sua paga prestandosi agli esperimenti di un medico esaltato, per poter mantenere la ragazza a cui è legato e il figlio avuto da lei. Quando scopre però che la donna lo tradisce, la conduce presso uno stagno e la uccide.

1979 - Festival di Cannes - Miglior attrice -

  • Produzione: Ripley's Home Video, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 81 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Tedesco (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commento audio regista; speciale; trailers
  • Werner Herzog Cover

    Nome d'arte di W. Stipetic, regista tedesco. Studia storia, teatro e letteratura all'Università di Monaco ma non porta a termine i corsi per dedicarsi al cinema. Per finanziare i suoi progetti fonda una casa di produzione che però fallisce immediatamente, costringendolo a lavorare in una fabbrica metallurgica per potere sostenere economicamente sé stesso e i suoi interessi artistici. Il suo primo film, Lebenszeichen (Segni di vita, 1968), storia di un soldato tedesco che durante la seconda guerra mondiale impazzisce in un'isola greca e intraprende una lotta con la natura, lascia intravedere le basi di una poetica assolutamente originale, fondata sulla ricerca di immagini «non ancora viste», su una grande sensibilità visiva verso il paesaggio e sulla predilezione per personaggi dolenti e feriti,... Approfondisci
  • Klaus Kinski Cover

    Nome d'arte di Nikolaus Günther Nakszynski, attore tedesco. Di umili origini, nel dopoguerra si stabilisce a Berlino. Un volto pallido dall'espressione folle e minacciosa e uno sguardo penetrante già distinguono il giovane attore alle sue prime prove teatrali, cui corrisponde nella vita un personaggio iracondo e imprevedibile, al contempo folle e geniale, descritto con acutezza e ironia da W. Herzog (Kinski, il mio nemico più caro, 1999). Esordisce al cinema nel 1948 e dopo alcuni ruoli di contorno (I dannati, 1951, di A. Litvak), anche efficaci (Tempo di vivere, 1958, di D. Sirk), diviene in patria un caratterista del genere poliziesco (Paga o muori, 1964, di A. Vohrer). Un modesto ruolo in Per qualche dollaro in più (1965) di S. Leone, un altro in Il dottor Zivago (1965) di D. Lean lo spingono... Approfondisci
  • Eva Mattes Cover

    Attrice tedesca. Figlia del compositore Willy M. e dell’attrice M. Symo, viene avviata al teatro dai genitori quando è ancora una bambina. La sua fortuna è legata all’incontro, avvenuto in una discoteca con il regista tedesco R.W. Fassbinder che l’accoglie nella cerchia dei suoi attori preferiti regalandole notorietà e rilievo. Premiata al Festival di Cannes nel 1979 per il ruolo di Maria in Woyzeck di W. Herzog, dagli anni ’80 ricopre principalmente ruoli da non protagonista. Approfondisci
Note legali
Chiudi