The Wrecker - Robert, Louis Stevenson,Lloyd Osbourne - cover

The Wrecker

Louis Stevenson Robert, Lloyd Osbourne

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno: 2005
Rilegatura: Paperback / softback
Pagine: 312 p.
Testo in English
Dimensioni: 229 x 152 mm
Peso: 461 gr.
  • EAN: 9781598186963

€ 13,33

€ 15,68
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Stevenson, Robert, Louis Cover

    Scrittore inglese. Dopo una giovinezza ribelle, in polemica col padre e con il puritanesimo borghese del suo ambiente, diventò avvocato, senza però mai esercitare la professione. Malato di tubercolosi - e quindi alla ricerca di un clima più adatto ai suoi problemi di salute - e per spirito d’avventura, viaggiò a lungo in Europa e in America, collaborando a periodici con novelle, saggi e poesie. Tusitala -il narratore di storie- così lo chiamavano gli indigeni delle isole Samoa, dove Stevenson visse gli ultimi anni della sua vita.Nel 1879 sposò un’americana divorziata - Fanny Vandegrift -, madre di due figli e di dieci anni maggiore di lui. Non essendoci problemi economici, nel 1888 potè partire per una lunga crociera nel Pacifico.... Approfondisci
  • Lloyd Osbourne Cover

    Samuel Lloyd Osbourne era figlio di Samuel Osbourne e Fanny Van de Grift. Divorziata dal marito, la madre sposerà il 19 maggio 1880 Robert Louis Stevenson. Con la sorella maggiore Isobel (1858-1953), scrisse Memories of Vailima (1902), ricordi del periodo passato con Stevenson nelle isole Samoa.Nel 1889 Stevenson scrisse La cassa sbagliata, basato proprio su un'idea del figliastro.Si tratta del primo ed unico romanzo umoristico dell’autore: due anni prima il figliastro Lloyd Osbourne gli aveva fatto leggere un suo appunto che conquistò subito il patrigno, il quale vide immediatamente quale meccanismo narrativo ingegnoso, fantastico, bizzarro, frenetico e stralunato si nascondesse in quell’abbozzo: delle 128 pagine scritte a mano dell’originale, 105 sono di pugno... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali