Editore: Mondadori
Edizione: 2
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 608 p.
  • EAN: 9788804617211
Disponibile anche in altri formati:

€ 5,40

€ 10,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

5 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Palestrione

    21/10/2015 15:29:33

    Mi aspettavo qualcosa di più. L'inizio era stato promettente ma tutto sommato, a parte le descrizioni delle primissime pagine, la lettura non è mai stata piacevolissima, forse perché tutti quei personaggi limitavano troppo l'immedesimazione. Peraltro non capisco perché intitolare un romanzo "Ivanhoe" quando Ivanhoe è tutto fuorché il protagonista. Sarebbe stato idoneo qualsiasi altro titolo. Insomma, lettura trascurabile, pur trattandosi di un classico.

  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    11/12/2013 11:12:01

    Letto una prima volta da ragazzo e successivamente da adulto smaliziato, ho potuto constatare che il libro ha un fascino particolare, riuscendo a cogliere aspetti interessanti e fra questi lo stile, per nulla barocco, anche se antiquato, capace di conferire un alone di magia all'intero romanzo, la cui trama già di per sé è assai attraente e inserita in un preciso contesto storico (XII secolo), all'epoca della reggenza di Giovanni Senza Terra e delle lotte per il predominio sull'Inghilterra di Sassoni e Normanni. È un periodo travagliato, fra chi sogna il ritorno dalle crociate del legittimo re Riccardo Cuor di Leone e chi invece sostiene il reggente usurpatore. Come in una serie di pale d'altare, si viene così a delineare un polittico in cui emerge poco a poco la figura di Wilfred di Ivanhoe, cavaliere audace, coraggioso, ma nobile d'animo e capace di infondere fiducia al popolo. Fra tornei e colpi di scena, con la presenza anche intermezzi amorosi fra il protagonista e la bellissima Lady Rowena, il romanzo ha il pregio di delineare con sobrietà, ma anche con precisione, un'epoca determinante per il futuro dell'Inghilterra, donde anche un valore patriottico dell'opera, un altro degli elementi che contribuirono al suo straordinario successo. Ci sono tanti e tali protagonisti, in pare inventati, in parte veri, in grado di soddisfare le aspettative del lettore anche più esigente; identificato erroneamente come letteratura per ragazzi, in realtà Ivanhoe è destinato a un pubblico ancora più vasto, perché in fin dei conti le passioni e i sentimenti che vi figurano sono propri di ogni uomo, qualsiasi sia l'epoca in cui vive, e non a caso l'opera può essere definita un grande classico. Quindi, il mio consiglio è di leggere Ivanhoe, per immergersi in atmosfere così lontane da noi, ma sempre affascinanti.

  • User Icon

    Luca

    20/02/2012 00:43:38

    Mah.. non saprei! questo romanzo è stata una delusione complice anche il fatto degli errori storiografici commessi dall'autore. A parte questo che si potrebbe benissimo tralasciare, non mi ha coinvolto più di tanto e la figura di Ivanhoe è più da comparsata che da protagonista. De gustibus non disputandum est

Scrivi una recensione