Categorie

Enzo Siciliano

Editore: Mondadori
Collana: Oscar saggi
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 518 p. , Brossura

51 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Classici, poesia, teatro e critica - Storia e critica - Studi generali - Dal 1900

  • EAN: 9788804550037

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    D.M.

    05/04/2011 19.16.23

    Un buonissimo libro sul vita di questo fondamentale poeta, saggista, romanziere, regista... La vita è narrata bene e con interessanti riflessioni. Oltre che alla vita, Siciliano si dedica anche alle opere di Pasolini, vengono analizzati film, romanzi e poesie. Consigliatissimo agli appassionati di Pasolini.

  • User Icon

    Nicola Intrevado

    27/10/2009 20.56.11

    Un buon biografo deve essere amico del personaggio che ci racconta o almeno un suo vero sincero nemico.Il che in termini di affidabilita' e' la stessa cosa.Se solo pretende di spiegarlo a chiunque ne sia interessato.Deve aver lavorato con lui, deve aver seguito lagestazione delle sue Opere come una levatrice di un tempo, deve aver letto le bozze e aver sottolineato i suoi dubbi, deve essere stato il solo depositario di segreti lettarati e strategie di scrittura, deve aver vegliato i suoi sonni creativi, deve averlo destato da illusioni e disillusioni e follie e saggezze , deve aver respirato la stessa aria culturale di un luogo e di un tempo, gli stessi umori e odori , le stesse pene e le stesse gioie , fumato e smesso di fumare con lui , aver attraversato e atteso treni per paesi lontani e gite fuori porta, aver cenato e saltato i pasti con lui, aver capito cose verso e per le quali il suo oggetto di studio ha riflettuto molto, aver avuto gli stessi suoi amici ed averci litigato piu' volte del autore che ci racconta , infine , deve aver pianto il giorno che sa saputo della sua morte e ancora, pianto di gioia il giorno in cui ha saputo della sua ressurezione culturale.Non basta essegli parente come un suo cugino che ci ha gia' offerto ben tre libri sul poeta friulano.Mentre Enzo Siciliano , il grande critico , e' tutto questo e altro ancora che, non ha voluto o potuto raccontarci nei confronti di Pasolini del quale questa biografia segna la parola : fine.Lo stesso Siciliano che fu un finissimo e saggio intelettuale quanto un inutile direttore della Rai,ruolo che ce lo rubo' alle sue sagge e preziose lezioni.Ai suoi criteri di giudizio e ricerca al suo metodo investigativo ed estetico. Ci manca Enzo Siciliano come ci mancherebbe un braccio, un pollice.Leggendo questo testo si ha l' impressione di un autore che scrive la vita di un altro autore e nel farlo la rivive senza discuterne le scelte, poiche' un amico e' solo colui che pur non condividendo molte cose di te, comunque e sempre ti assolve. Piangendo di te.

Scrivi una recensione