Alexander Nevsky (200 gr.) - Vinile LP di Sergej Sergeevic Prokofiev,Fritz Reiner,Chicago Symphony Orchestra

Alexander Nevsky (200 gr.)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Fritz Reiner
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Data di pubblicazione: 13 luglio 2015
  • EAN: 0753088239519
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 67,90

Punti Premium: 68

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Concepita come opera di propaganda stalinista nel 1939, la cantata per mezzosoprano, coro e orchestra Alexander Nevsky di Sergei Prokofiev rappresenta i momenti salienti dell’omonimo film diretto l’anno precedente da Sergei Ejzenstejn e venne accolta con un grandissimo successo dal pubblico, un successo che crebbe ulteriormente negli anni successivi, quando, dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, la figura del condottiero medievale vincitore dei mongoli divenne l’icona della resistenza vittoriosa delle truppe sovietiche contro gli invasori nazisti. Oggi la Analogue Productions ripropone nello splendore del vinile da 200 grammi la straordinaria rimasterizzazione della registrazione dei capolavoro di Prokofiev realizzata nel 1960 dalla Chicago Symphony Orchestra diretta da Fritz Reiner e diventata da allora una delle gemme più preziose del catalogo della Living Stereo. Una chicca che gli audiofili appassionati dei grandi affreschi orchestrali non devono assolutamente farsi sfuggire.
  • Sergej Sergeevic Prokofiev Cover

    Compositore e pianista russo. Gli studi e la precoce personalità. Il padre, agronomo, aveva una vasta proprietà in Ucraina; la madre, M.G. Zitkpva, era un'ottima pianista. Le innate doti musicali di P. poterono svilupparsi in un ambiente estremamente favorevole: a sei anni era già capace di dare forma a pensieri musicali; due anni dopo si impegnava a scrivere un'opera (Il gigante, Sulle isole deserte, di cui restano abbozzi per pianoforte), ideando da solo soggetto, messa in scena, parole, musica. Col suo primo maestro rivelò una certa avversione alla disciplina scolastica; con il successivo, R.M. Glière, parve invece trovarsi a suo agio. Al conservatorio di Pietroburgo, dove frequentò le classi di A.K. Liadov e N.A. Rimskij-Korsakov, la situazione... Approfondisci
  • Fritz Reiner Cover

    Direttore d'orchestra statunitense di origine ungherese. Dopo l'esordio a Budapest (1909), diresse in vari paesi europei e dal 1922 negli Stati Uniti, dove fu a capo delle orchestre di Cincinnati, di Pittsburgh, del Metropolitan di New York e di Chicago. Approfondisci
  • Chicago Symphony Orchestra Cover

    Costituita a Chicago nel 1891 sotto la direzione di Theodore Thomas, con una propria sede stabile dal 1904, venne a lungo diretta (1905-42) da Frederick Stock, già assistente di Thomas, al cui nome fu per qualche tempo intitolata (1906-12). Dopo Stock si succedettero sul podio, come direttori principali, D. Defauw (1943-47), R. Kubelik (1950-53), Fritz Reiner (1953-63) che ne intensificò l'attività discografica, J. Martinon (1963-68), quindi Georg Solti (dal 1969 al 1990), sotto il quale l'orchestra raggiunse il suo apice artistico, con numerose tourneés all'estero e incisioni discografiche (fra cui le sinfonie di Mahler). Nel 1991 la direzione è stata assunta da D. Barenboim. Approfondisci
Note legali