Categorie

Lilli Gruber

Collana: Saggi
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: 327 p. , Brossura
  • EAN: 9788817018043

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giacomo Bertoni

    23/07/2010 12.04.56

    Leggere questo libro ora, dopo 4 anni dalla sua uscita, fa riflettere molto. Quando "America anno zero" venne pubblicato, Lilli Gruber fu considerata un'anti-americana. In realtà, ciò che scriveva, era una giusta previsione di quello che sarebbe potuto accadere. Non trovo assolutamente questo libro "costruito", bensì profondamente vissuto; i divertenti aneddoti e i momenti con il marito Jacques condiscono questa interessante analisi su una nazione così potente, ma forse così fragile. Un libro preciso, scritto con uno stile diretto ma mai banale, che aiuta a scoprire oggi, le crepe che hanno portato alla caduta del "sogno americano".

  • User Icon

    alberto castrini

    28/05/2009 21.20.53

    Spesso è una piacevole sorpresa leggere un libro « datato ». Come in questo caso! Le riflessioni pubblicate quasi 3 anni fa sullo stato comatoso della cosiddetta più grande potenza del mondo sono da considerarsi forse profetiche. Tanto di cappello a Lilli Gruber che in tempi ancora non sospetti, fuori dal coro dei soliti adoratori, mette a nudo, attraverso l’indagine in loco, la fragilità di una nazione/sistema che la presidenza Bush Jr ha ulteriormente disastrato. Il testo è scritto con l’abituale taglio giornalistico che lo rende scorrevolissimo. Sarebbe istruttivo, specie dopo l’arrivo di Obama, per chi l’aveva letto e stroncato all’epoca rileggerlo ora!

Scrivi una recensione