Categorie

Sofocle, Jean Anouilh, Bertolt Brecht

Curatore: M. G. Ciani
Editore: Marsilio
Edizione: 3
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
Pagine: 186 p. , Brossura

7 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Classici, poesia, teatro e critica - Storia e critica - Studi generali - Letteratura antica, classica e medievale

  • EAN: 9788831774505

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    26/11/2014 08.17.41

    A conferma dell'affascinante inafferrabilità del mito, tre chiavi qui lo attraversano come ad attraversare un mistero eternamente presente. Sofocle disegna i personaggi in una loro completezza d'insieme che non smette di turbare con mille domande aperte. Anouilh è splendidamente letterario, come in un romanzo più fluido procede nei caratteri delineandoli in uno stile che è poesia allo stato puro. Brecht è il più incisivo dei tre, e va sulla pagina con la maestria di un artigiano che intaglia con apparente rudezza la materia, ma per farne infine sortire esiti stupendi. Opera di respiro imprendibile, di saggezza multipla, di moralità strepitosa.

  • User Icon

    Jun Misugi

    19/04/2004 16.16.07

    Il voto ,ovviamente, si riferisce alle tre versioni della tragedia: l'introduzione mi è sembrata un po' troppo sbrigativa.... Comunque un libro da avere e leggere assolutamente. E' incredibile come Sofocle abbia elaborato dei temi ancora così moderni e attuali;e lo si evince ancor di piu' dalle successive rielaborazioni di Anouilh e Brecht. Secondo me piu' raffinata quella del francese ,piu' "potente" quella del tedesco. Anouilh affronta la vicenda su piu'piani, ricama attorno ai personaggi un'aurea di nobiltà delicatezza, non tralasciando alcun particolare. Brecht,invece, non va' troppo per il sottile;la sua Antigone è il simbolo di ribellione contro un tirannia ottusa e una suicida politica militarista . Dal canto suo l'autore tedesco ha un impatto piu' folgorante, con la sua metrica asciutta ma tagliente. Ribadisco:da avere.

Scrivi una recensione