Categorie

Ruta Sepetys

Traduttore: R. Scarabelli
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 298 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811686859

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cri Dob

    02/12/2016 12.57.48

    Con un susseguirsi di episodi disumani e carichi di tensione, descrive una pagina velata della seconda guerra mondiale che riguarda la deportazione dei popoli baltici. Attraverso gli occhi della quindicenne Lina, che affronta insieme alla famiglia il lungo viaggio in treno verso i campi di lavoro forzato, si leggono le atroci sofferenze a cui sono state sottoposte intere popolazioni, la cui sola colpa era di esistere. Proprio a causa di tutto questo si nota come, in un abisso cosi infausto, la speranza faccia da padrona e segni il confine tra la vita e la morte. Il finale sospeso ed affrettato non delude, lasciando che la memoria del lettore si concentri sulla storia e i sentimenti dei personaggi e non su un classico lieto fine. --- Lovebooks01

  • User Icon

    Giamba

    01/12/2016 17.00.03

    Romanzo-testimonianza sulle deportazioni dai paesi baltici in Siberia durante il regime stalinista. Un po’ di luce su un pezzo di storia sconosciuto. Finale ricco di speranza.

  • User Icon

    silvia75

    16/06/2016 21.14.27

    davvero un bel libro,ben scritto,e poi mi ha fatto conoscere una storia che non conoscevo,la deportazione del popolo lituano.Si parla sempre della deportazione del popolo ebraico,ma durante la seconda guerra mondiale,anche altri popoli conoscono l'orrore della prigionia.consigliatissimo!

  • User Icon

    Gio

    14/12/2015 13.43.29

    bellissimo travolgente!!! leggetelo!

  • User Icon

    ginevra

    25/09/2015 17.32.09

    in una parola : bellissimo!

  • User Icon

    Giusy Spinelli

    23/09/2015 18.10.41

    Non conoscevo quest'altra atrocità, dopo il libro mi sono informata di più. Per quanto riguarda il romanzo si può descrivere in tre parole: commovente, travolgente ed emozionante fino alle lacrime. Da proporre come lettura nelle scuole.

  • User Icon

    RossaMina

    21/04/2015 10.38.59

    Nonostante la storia (che non conoscevo) il più bel libro che abbia mai letto: commovente fino alle lacrime

  • User Icon

    Omar

    27/12/2014 11.21.51

    Grande libro. Un vero e proprio capolavoro. Racconto avvincente. ULTRA consigliato!

  • User Icon

    orsetto

    09/10/2014 15.06.17

    Un libro davvero impressionante , gli orrori della guerra perpetrati dai russi sui popoli della Lituania . Non si possono neanche immaginare le atrocità che ha vissuto quella povera gente ! Per chi ha avuto la fortuna immensa di non vivere nessuna guerra , questa è una lezione di storia che fa davvero riflettere ...Scritto bene , alternato con flash back , è un libro che lascia nell'animo una piaga profonda

  • User Icon

    virginio

    01/08/2014 18.49.53

    Un libro da leggere che ci porta a conoscenza di pagine di storia a molti ancora sconosciute: la dittatura, la negazione della libertà è una brutta cosa sia pervenga da destra o da sinistra. Scritto bene, coinvolgente, sconsigliato a chi è in fase di depressione.

  • User Icon

    Silvia

    13/02/2014 08.58.57

    libro che dovrebbero leggere tutti...non solo per la bellezza seppur drammatica della storia...ma anche perchè narra di un capitolo di storia sconosciuto alla maggior parte delle persone...lo consiglio a tutti!!!!

  • User Icon

    Luna

    10/12/2013 14.31.02

    Ho finito un romanzo bellissimo, che non fa dormire perché s'insinua nelle pieghe della notte e non lascia altra possibilità che quella di farsi leggere. Un romanzo che sa dare luce a una notte fatta di buio pesto, dove solo la speranza e la volontà possono far andare avanti in condizioni così terribili, inumane che? Ci sia sempre risparmiata la prova! Un romanzo che arricchisce, scritto bene e tradotto ancora meglio - doveroso menzionare la traduttrice Roberta Scarabelli - sulla deportazione staliniana: Avevano spento anche la luna (Garzanti) di Ruta Sepetys. Da leggere e non dimenticare.

  • User Icon

    marelu

    06/08/2013 09.49.59

    Bel libro, bella storia di una crudele realtà che, chissà perchè, non si conosce ancora e ancora viene tenuta nascosta. Lo stile narrativo mi piace molto così come il linguaggio usato.

  • User Icon

    Erica

    21/05/2013 13.33.29

    Un libro commuovente. Una realtà di cui si conosce poco. Leggendolo si capisce come non sempre il Bene ed il Male siano ben distinti fra loro, ma siano pieni di mille sfaccettature. Consigliato.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione