Banco... di terra

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Virgin
Data di pubblicazione: 1 aprile 2013
  • EAN: 0077778660620
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,20

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Disco 1
  • 1 Nel cielo e nelle altre cose mute (Do largo)
  • 2 Terramadre (Sol improvviso)
  • 3 Non senza dolore (Chorale in Fa minore)
  • 4 Io vivo (Fusione per trenta elementi)
  • 5 Né più di un albero non meno di una stella (Do gruppo)
  • 6 Nei suoni e nei silenzi (Pulsazioni in Si)
  • 7 Di terra (Sagra in Sol)

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    revzob

    30/08/2017 13:37:08

    La miglior fusione tra gruppo rock ed orchestra sinfonica, che a tratti sfiora la musica contemporanea colta ma mantiene le inconfondibili linee melodiche di Vittorio Nocenzi. Davvero ,la migliore. Al mondo. In assoluto. Imperdibile. Punto.

  • User Icon

    salvo

    08/07/2008 16:46:41

    Non esiste la musica colta e la musica povera. Esiste la musica che passa come passa un raffredore e si dimentica prima di ascoltarla e la musica che parla agli uomini di terra, di aria, di silenzi e di cose...mute. Avevo vent'anni quando questo disco mi ha folgorato, oggi ne ho quasi cinquanta e certi movimenti mi rimbalzano ancora in testa. Da consigliare a chi ancora chiude gli occhi e.....sogna.

  • User Icon

    diego

    13/06/2008 12:27:25

    Capolavoro infinito. Sconosciuto ai piu' l'album col pomodorone riesce ancora ad emozionare ad ogni ascolto, un'opera di rara suggestione nella mistura tra piano sinth e orchestra. un suono mai banale toccante , sali scendi continui e sorprese a non finire. Un musicista come Giovanni Allevi, autore di un album per piano e orchestra dovrebbe se non ,l'ha gia fatto,ascoltare questo.... Di terra e farne tesoro.

  • User Icon

    LUCIANO BATTAGLIA

    24/11/2007 13:18:18

    Un capolavoro ! La penetrazione totale, da parte di un gruppo di artisti semplici, intensi e virtuosi, del mondo reale e metafisico che è l'Universo. Brani severi, profondi, ritmati e "pulsanti". Gli autori (i fratelli Nocenzi) hanno utilizzato tutti i generi musicali per spiegare ciò che gli scienziati non riescono a fare; svelare l'essenza di ciò che esiste. Il disco è strumentale, ma c'è lo zampino geniale del cantante Francesco Di Giacomo che titola i brani con versetti che non sono altro che una poesia intensa e grave, la sintesi dell'opera !

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione