Uno chalet tutto per me - Elizabeth Arnim - copertina

Uno chalet tutto per me

Elizabeth Arnim

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: S. Garavelli
Collana: Varianti
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 18 ottobre 2012
Pagine: 206 p., Brossura
  • EAN: 9788833923130
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 8,91

€ 16,50

Punti Premium: 9

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Estate 1919. Oppressa da una profonda tristezza causata dagli orrori della guerra, Elizabeth si rifugia nel suo chalet svizzero. Arriva sola, l'animo rabbuiato dalle pesanti perdite subite e consapevole della malvagità umana, nella casa tra i monti che fino a pochi anni prima riecheggiava della presenza e delle risate di numerosi amici. Vuole ritrovare la gioia di vivere, scuotersi dall'apatia, tornare ad amare la natura, ad apprezzare i fiori e i panorami incantevoli che la circondano. Non è un'impresa facile, ma lentamente comincia a riaccendersi in lei una sottile vena di energia. Anche per il suo compleanno è sola. Concede ai domestici un giorno di libertà e si accinge a dedicarsi a qualche lavoro pesante che la costringa a non pensare, quando le arriva un regalo inatteso: due donne inglesi, reduci da un'escursione e in cerca di una pensione dove trascorrere la notte, giungono per caso allo chalet. Elizabeth le invita a pranzo, poi per il tè, quindi a rimanere con lei per alcune settimane. E dalla loro presenza nascerà la promessa di una nuova felicità. Pieno di scene divertenti e intriso della solita lieve ma spietata ironia che contraddistingue lo stile di Elizabeth von Arnim, "Uno chalet tutto per me", scritto in forma di diario, ci offre una serie di pensieri profondi sull'importanza del preservare la vita e sull'insensatezza della guerra.
3
di 5
Totale 4
5
1
4
0
3
2
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Robmonti

    29/10/2013 18:53:56

    per me è il primo libro della von Armin e l'ho scelto per le recensioni e per il titolo accattivante anche considerato il mio grande amore per gli ambienti e la natura soprattutto alpina; il diario è veramente molto (troppo?) semplice nel linguaggio e nello svolgersi del racconto; al di là del latente senso di irrealtà dei rapporti dovuti ad un eccesso di cortesia e di maniera proprio non sono riuscito ad appassionarmi né ai personaggi , né alla storia

  • User Icon

    jane

    17/06/2013 15:41:50

    È il primo libro che leggo di questa scrittrice, l'ho trovato piuttosto lento anche se ben scritto, ironico ma poco accattivante.

  • User Icon

    Cecilia

    14/05/2013 18:42:35

    Scrittrice di grande personalità e intelligenza. Ho letto tanto di suo e raramente sono rimasta delusa. Questo libro l'ho trovato però un po' noiosotto e meno brillante e vivace di altri suoi romanzi. Questo naturalmente non me la fa amare di meno, la trovo sempre una delle penne più interessanti e piacevoli che abbia avuto la fortuna di leggere.

  • User Icon

    Mirella

    23/02/2013 21:25:20

    Chi non conosce la Arnim, si dia da fare. Scrittura elegante, mai superficiale nei contenuti. Libro autobiografico. Non conoscere la Arnim per un lettore è una vera sfortuna.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Elizabeth Arnim Cover

    La scrittrice Elizabeth von Arnim, pseudonimo di Mary Annette Beauchamp, nacque a Kiribilli Point, in Australia, da una famiglia della borghesia coloniale inglese, era cugina della scrittrice Katherine Mansfield. Visse a Londra, Berlino, in Polonia e infine negli Stati Uniti.Si sposò due volte – entrambi matrimoni infelici – ed ebbe cinque figli, fra i cui precettori ci furono E.M. Forster e Hugh Walpole. Fra un matrimonio e l’altro, fu l’amante di H.G. Wells. È stata una scrittrice molto prolifica e di grande successo. Fazi Editore ha pubblicato Un incantevole aprile (2017) Il giardino di Elizabeth (2017) e La fattoria dei gelsomini (2018). Nel catalogo Bollati Boringhieri si ricordano: Il giardino di Elizabeth (1989), I cani della mia vita (1991), Un... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali