Che tu sia per me il coltello - David Grossman - copertina

Che tu sia per me il coltello

David Grossman

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Alessandra Shomroni
Editore: Mondadori
Collana: Oscar 451
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 16 ottobre 2017
Pagine: 330 p., Brossura
  • EAN: 9788804685104
Salvato in 251 liste dei desideri

€ 12,82

€ 13,50
(-5%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Che tu sia per me il coltello

David Grossman

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Che tu sia per me il coltello

David Grossman

€ 13,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Che tu sia per me il coltello

David Grossman

€ 13,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 13,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In un gruppo di persone, un uomo vede una donna sconosciuta che con un gesto quasi impercettibile sembra volersi isolare dagli altri. Commosso, Yair le scrive, proponendole un rapporto profondo/aperto, libero da qualsiasi vincolo, ma esclusivamente epistolare. Più che una proposta è un'implorazione e Myriam ne resta colpita, forse sedotta. Un mondo privato si crea così fra loro, ognuno dei due offre all'altro ciò che mai avrebbe osato dare ad alcuno, e in questo processo di svelamento Yair e Myriam scoprono l'importanza dell'immaginazione nei rapporti umani e la sensualità che si nasconde nelle parole. Finché Yair si rende conto che le lettere di quella donna stanno aprendo un varco dentro di lui, gli chiedono con imperiosa delicatezza una svolta nella sua vita interiore. Il risultato è un romanzo avvolgente e "impudico" che ci mostra quanta strada bisogna percorrere per vincere la paura e arrivare a toccare liberamente, con pienezza, l'anima (e il corpo) di un altro essere umano.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,18
di 5
Totale 40
5
10
4
10
3
3
2
11
1
6
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Davide C.

    05/07/2020 01:10:15

    Bello.

  • User Icon

    Antonietta

    03/06/2020 09:56:57

    Il testo mi ha totalmente assorbita, tanto da lasciare una vertigine nel finale e non comprenderne l' effettivo significato. I due personaggi sono realmente destinati a ritrovarsi e a continuare quell' agognato rapporto che esce fuori dalle lettere?

  • User Icon

    Giulia

    14/05/2020 20:46:37

    Questo è il primo libro che ho letto di Grossman ed è stata una meravigliosa scoperta, ha cambiato radicalmente il mio modo di vedere l'amore. Il suo stile è prezioso e con questo lo scrittore riesce a trasmettere delle sensazioni al lettore che lo trascinano con sè all'interno della storia. Vi assicuro che dopo aver letto questo libro ne uscirete diversi, in positivo.

  • User Icon

    Elia88

    13/05/2020 10:50:17

    Una trama davvero originale. Nelle prime due parti, quasi la totalità del romanzo, si tratta di lettere; le prime sono scritte da Yair, che nota, senza essere ricambiato, la bella Myriam a un evento in cui lei è in compagnia del marito. Da allora viene ossessionato da questa donna. Le scrive delle lettere piene di pensieri, ricordi, traumi del passato, momenti che immagina di vivere insieme a lei; lettere intrise della sua follia. Un bel romanzo, coinvolgente e soprattutto adatto al periodo in cui viviamo, in cui si moltiplicano gli amori nati in chat, per non parlare delle relazioni extra coniugali. Questo mi ha fatto pensare quanto possa essere potente un sentimento nato da un incontro spirituale, mentale, anche se nella maggior parte dei casi rimane platonico. La penna è un'arma potentissima, non a caso nel titolo è citato il coltello. Consiglio.

  • User Icon

    caroladiclem

    13/05/2020 10:17:24

    Ci ho messo tanto per riuscire a terminare questo libro, leggevo forse solo 10 pagine al giorno perchè non mi stimolava per nulla ed è stato difficile arrivare alla fine. L'ho voluto terminare solo perchè ormai ce l'avevo e non mi piace tenere in libreria un libro acquistato ma non letto. L'ho comprato dopo aver visto in giro per il web un sacco di citazioni, ma ahimè, ho fatto una scelta pessima. Il libro è una raccolta di lettere: un uomo si innamora di una donna vista una sola volta e decide di cominciare a scriverle, queste lettere hanno tutte una risposta, ma noi non la conosciamo, perchè vediamo solo il punto di vista di Yair, quest'uomo che a me ha innervosito parecchio. Non so esattamente il perchè, mi ha infastidito molto il modo in cui si porge a Myriam (la donna di cui si è innamorato) , come tratta il proprio figlio e anche il modo in cui racconta i suoi tradimenti Nelle ultime pagine del libro prende, oserei dire finalmente, la parola Myriam, e riusciamo ad avere anche un suo punto di vista. Qui, la lettura mi è diventata leggermente più leggera perchè ho cominciato a capire diverse cose che erano state dette nelle lettere di Yair. Su 320 pagine, Myriam può esprimersi in sole 60 pagine. Trovo che il libro sia pieno di pazzia e l'amore che ne viene raccontato è un amore malato fatto di parole e immaginazione.

  • User Icon

    Sara

    12/05/2020 10:02:09

    Ho letto questo libro in adolescenza ed è stato subito amore con Grossman. Si può non amare questo libro perché viene da considerarlo smielato, ma tutto ciò che fa l'autore è dipingere come un pittore i sentimenti che tutti vorremmo provare almeno una volta nella vita. Credo che l'adolescenza sia proprio il periodo giusto per leggere questo romanzo, perché (almeno alcuni) non si è ancora disillusi e si hanno vissuto relativamente poche delusioni.

  • User Icon

    Roxie

    11/05/2020 16:16:23

    Purtroppo, per me, è un libro penoso, artificioso e che non trasmette nulla. Non credevo di poter esser così critica ma consiglio una lettura d'amore, se così possiamo definirla, diversa e meno smielata.

  • User Icon

    Valeria

    06/05/2020 14:41:10

    Un mero esercizio di stile.

  • User Icon

    Mit

    08/04/2020 16:36:04

    Un libro che per la sua poeticità mette quasi da parte la trama stessa e mette in primo piano l'irruenza e insieme la crudeltà dei sentimenti. Un libro come pochi, da leggere con calma e che a tratti fende come un coltello.

  • User Icon

    me

    02/04/2020 21:39:50

    Bello, ma sopravvalutato e pesante

  • User Icon

    Roby

    21/02/2020 11:51:14

    Questo è un libro magnifico, però mi sento di dire che non è per tutti. Grossman scrive divinamente ma le lettere che si scambiano i due protagonisti di questa storia sono intrise di sentimento e parole dolci che quasi rasentano il patetico. Secondo me è un libro che va compreso. Probabilmente se l'avessi letto in un'altro periodo della mia vita lo avrei lanciato fuori dalla finestra. Ne ho letti altri suoi ma questo rimane il mio preferito perchè si possono estrapolare delle frasi che esprimono al meglio l'amore come sentimento che cattura, consuma e fa perdere completamente la testa.

  • User Icon

    Viola76

    14/02/2020 13:14:31

    Con Grossman non ho feeling, è il secondo libro che leggo e trovo le sue storie completamente inconsistenti, noiose, aride. Molti sentimenti espressi, ma le parole sembrano un mero esercizio di stile, un alambiccarsi di una mente contorta. Nulla che mi arrivi al cuore, diretto, spontaneo, dolce o feroce che sia. Nessun coltello che colpisce insomma, almeno per me.

  • User Icon

    sabrina

    09/10/2019 19:22:29

    Ottimo libro!

  • User Icon

    Nura A.

    25/09/2019 08:23:32

    Il mio libro preferito, il primo letto di Grossman. Forse perché l'ho letto alle scuole superiori, ma ancora oggi rileggendolo in qua e in là continuo a trovarmi davanti alle pagine più belle per me. Uno scambio epistolare, un amore ossessivo e carnale, nonostante manchi il contatto fisico non mancherà affatto la fisicità. La penna di Grossman utilizza delle forme, delle parole incredibili per descrivere perfettamente la bramosia dell'amore lontano e chissà se corrisposto.

  • User Icon

    lidia

    23/09/2019 05:52:44

    È un monologo epistolare di un pazzo che scrive alla donna di cui si è innamorato, ma è stucchevole. Fa un uso di parole ricercate e di metafore sull’amore molto forzate. Perchè mai si dovrebbe trovare del romanticismo nel melenso ad ogni costo?

  • User Icon

    Solidea Damiani

    20/09/2019 18:50:30

    Mi sono chiesta durante tutta la lettura come faccia un solo uomo a scrivere un romanzo interamente epistolare senza perdere mai il filo, riuscendo con ogni lettera a raccontare un po' di più dei personaggi. Questo libro è la storia d'amore che ognuno di noi ha sperato di avere almeno una volta nella vita, la storia di un uomo che si innamora di una donna che non conosce ma a cui, si sente inspiegabilmente legato. Le scrive , le scrive lettere mai invadenti , sempre educate e piene di un rispetto e un amore che nessuno sarebbe in grado di provare se non, nei confronti della donna della propria vita. Miriam, in questo caso , una donna sposata. Ammiro Grossman per questo e molti atri libri . Che tu sia per me il coltello è sicuramente, a mio avviso, la sua opera maestra, da leggere.

  • User Icon

    quinto

    20/09/2019 09:36:31

    la lettura è molto scorrevole e Grossman si nasconde alla perfezione dietro i personaggi, dietro la loro psicologia e al loro modo di porsi l’uno dei confronti dell’altro. E’ costantemente presente una terminologia quasi onirica, che corre sempre sui confini dell’immaginazione e che aiuta egregiamente a comprendere la crescita in sottofondo del sentimento dei due. In alcuni momenti sono descritte scene fortemente caratterizzate dall’erotismo, ma l’autore non scende mai nella volgarità e non sporca quindi eccessivamente la sobrietà e l’equilibrio emotivo dei personaggi. L’ultimo capitolo è l’unico nel quale è presente un narratore e quindi non vi sono lettere.

  • User Icon

    luigi

    20/09/2019 08:15:59

    Solitamente non amo i romanzi epistolari (quelli in cui la storia è narrata attraverso le lettere per intendersi), però ciò che consiglio oggi potrebbe piacervi. A me, personalmente, questo libro è rimasto nel cuore. Ispirato dalle "Lettere a Milena" di Kafka, questo romanzo trasmette un sentimento così bello, puro e allo stesso tempo insolito che, credo, si imprimerà nella vostra memoria come pochi.

  • User Icon

    Laura

    19/09/2019 17:05:01

    Devo dire che questo autore non mi ha conquistata affatto. Una storia che a me non ha lasciato niente, non ha detto niente, pur avendo utilizzato uno stile di scrittura davvero invidiabile per bellezza ed eleganza, ma niente mi ha colpito in maniera eccessiva e, anzi, non vedevo l'ora che terminasse! Lo consiglio a chi ama Grossman, ma non lo metterei nella lista dei miei libri preferiti.

  • User Icon

    Erica

    19/09/2019 13:18:43

    Un'opera assolutamente originale per forme e linguaggi narrativi, considerata uno dei romanzi più sperimentali e difficili di Grossman, ma anche un libro delicato e denso di particolari caldi, seducenti e veri. Devo ammettere che è sicuramente un libro e noioso, un libro capace di generare sentimenti e reazioni contrastanti. Estraneità emotiva rispetto alla dimensione astratta del racconto unita a una connessione interna e intensa con i sentimenti dei protagonisti della storia. Il loro è un rapporto esclusivamente epistolare e l'intero libro è costituito da una serie di lettere con cui si svelano reciprocamente, raccontando le proprie vite e la loro vera essenza. Una storia dove i veri protagonisti sono i sentimenti che rimangono una volta eliminati vergogna, pudore, falsità, un libro dove più che seguire una trama, è importante concentrarsi sulle parole e sull’importanza rivestita da ognuna di esse.

Vedi tutte le 40 recensioni cliente
  • David Grossman Cover

    David Grossman è un autore israeliano di romanzi, saggi e letteratura per bambini, ragazzi e adulti, i cui libri sono stati tradotti in numerose lingue. Ha cominciato la sua carriera lavorando in una radio israeliana come corrispondente di un programma per ragazzi. Il suo stile è stato definito «semplice e avvincente»: scrittore impegnato politicamente per trovare una soluzione al conflitto tra arabi e israeliani, è noto in tutto il mondo per i suoi scritti, editi in Italia da Mondadori (se non diversamente specificato). Tra le sue molte opere, ricordiamo i romanzi Vedi alla voce: amore (1998, ripubblicato da Einaudi l'anno successivo), Ci sono bambini a zig-zag (1998), Il libro della grammatica interiore (1999), Che tu sia per me il coltello (2000), Qualcuno... Approfondisci
Note legali