€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ac

    03/06/2015 07:45:27

    Capolavoro!! Emozionante adrenalitico assolutamente GENIALE!!

  • User Icon

    Stefano

    11/12/2012 11:47:58

    Porcheria. La solita storia del mostro spaccatutto (che tra l'altro manco si vede) che irrompe mentre c'è una festa in un clima di risate e allegria, tutto già visto e rivisto. Noioso. Oltre al fatto poi che questa camera a mano in stile Paranormal Activity ha stufato.

  • User Icon

    Fabrizio

    16/09/2011 16:17:36

    Idea banale banale. Il voto è solo per il montaggio del film che è fantastico. la scena finale terrorizza nella sua semplicità! Un film comunque dalla trama assurda. Un mostro terrorizza NY e un ragazzo "strafigo" (vent'anni e diventa vice direttore di una multinazionale giapponese, vabbè col carnaio di stupidaggini) nel caos totale decide di andare a salvare la sua ex ragazza intrappolata in un grattacielo. Riuscirà a raggiungerla tra ragni, mostri, militari e sparatorie e palazzi in fiamme? Sì. E quanti graffi si farà? 0. I primi 20 minuto su 70 mostrano un party fighissimo a NY. Protagonisti irritanti, ma le fanciulle almeno sono bellocce. Il mostro fa quasi tenerezza e la camera a mano come strategia funziona fino ad un certo punto. Poi ci si perde in un'accozzaglia caotica e priva di senso. Visto come va a finire speriamo niente sequel... ennesimo prodotto di JJ privo di anima e sapore.

  • User Icon

    Cico

    07/12/2009 12:23:28

    Mi spiace dover andare in controtendenza, ma questo film sinceramente non mi è piaciuto per nulla. Questa scelta (che ha francamente un po' rotto le scatole) di girare tutto in presa diretta fa solo venire un senso di nausea e rende assai poco agevole focalizzarsi sulle scene. Ok che è un disaster movie, ok che è un effetto voluto, ma almeno i capisaldi del genere (come BWP) permettono una maggiore linearità ed evitare il rischio di rimettere! Per non parlare di alcune sciocchezze nel gameplay (i poveri sventurati, già acciaccati di loro, precipitano da un'altezza di almeno 300 metri con l'elicottero ed escono indenni... ma per piacere!!!). Un vero peccato, perché molti spunti erano interessanti e senza dubbio gli effetti speciali sono di gran livello. Film assolutamente trascurabile. Nel genere, molto meglio REC.

  • User Icon

    roberto cocchis

    22/07/2009 15:51:59

    Magari, alla lunga, anche questo tipo di film finirà per annoiarci (già immagino eserciti di imitatori) ma questo è originale, avvincente, essenziale, insomma è un gran film.

  • User Icon

    Roccobull

    07/05/2009 18:48:13

    Effetti speciali davvero entusiasmanti, storia intrigante, e dalla giusta durata. Un film forse non troppo originale (spunti da Blair Witch e Godzilla) ma che si lascia guardare in maniera appassionante. E poi J.J. Abrams è una garanzia... Da vedere e da tenere!

  • User Icon

    iugin

    23/12/2008 17:06:26

    L'ho trovato bellissimo, assolutamente da vedere! Innovativo, inquietante, fantastico. L'idea delle riprese con la camera a mano dà l'idea della realtà, quasi le riprese fatte per caso da spettatori di una tragedia che vengono poi mandate in onda al telegiornale. Inoltre, trovo ottima l'idea del non spiegare il perché e il percome. Tutto finisce con la morte dei ragazzi, quindi non può esserci una spiegazione. Infine, la mezzora di festa all'inizio è, secondo me, un punto di forza. Ci si immedesima nella normalità di una festa, prima di venire catapultati nell'orrore. Alla prima scossa del presunto terremoto ho fatto un balzo sulla sedia, da tanto realistica e inaspettata era! L'unica cosa, è che per vedere un'ora e mezza di riprese mosse, bisogna avere un buon stomaco, questo si... Comunque lo consiglio a tutti... buona visione!

  • User Icon

    massimo

    08/12/2008 11:14:17

    Monster movie dalla parte delle vittime. Forse c'era anche un'idea moralista di fondo, che il nostro destino di gente normale è in balia di aventi imprevedibili completamente al di fuori del controllo di chicchessia, da noi stessi alle autorità costituite (qui mostrate sempre più impotenti, anche se lo schema stesso del film - una registrazione classificata trovata dai militari - implica una "soluzione" al problema). Certo il film gioca molto sul terrore che nasce dall'ignoranza, intesa come ignoto o non conoscenza di ciò che realmente sta avvenendo, girato in prima persona con la telecamerina. Ma è qui che il film ha il suo vero punto debole. Siamo subissati di filmati presi in diretta in cui il videoamatore di turno riprende di tutto, dai disastri alle occasionali papere. Possibile che in due ore di film il nostro eroe non riesce a fare un'inquadratura ferma e stabile del mostro, anche in campo lunghissimo, se non nell'ultima scena ? Qualunque testimone dotato di telefonino o telecamera avrebbe girato il piu' possibile sul "protagonista" della faccenda (più volte inquadrato in maniera "fuggevolissima") invece di riprendere amici e passanti. L'altra critica fatta al film è la "non storia" dello stesso. Da dove vine il mostro, chi sono i mostriciattoli, come va davvero a finire. Ma penso che la scelta strategica del regista di Lost (un nome una garanzia in fatto di trame inconcludenti - ovvero senza una conclusione precisa) che forse voleva dare vita a una serie con lo stesso episodio raccontato da piu' parti. Comunque il film, pur nella sua angoscia è gradevole e se cercate il suo naturale complemento (con dragoni e mostri assortiti) guardatevi il recente Dragon Wars (b-movie gradevole sul tema)

  • User Icon

    Luigi

    20/10/2008 14:45:32

    Buona l'idea di fondo, pregevole la realizzazione tecnica del monster & affini ma diciamoci la verita' : 1) La realizzazione in stile "Blair Witch.." alla lunga da parecchio fastidio... 2) 30 minuti circa di "festino tra amici" come preambolo e' sinceramente troppo. 3) La totale assenza di finale e spiegazione circa la provenienza del monster e' assolutamente intollerabile, bastava levare 10 minuti di festino ed aggiungere 10 minuti di finale degno di tal nome, pur lasciando spazio per un sequel. Bastava anche qualcosa tipo "Guerra dei mondi" per capirci, ma cosi' viene davvero voglia di spaccare il DVD in due pezzi !!!! Giudizio finale : un ottima idea rovinata da scelte di ripresa discutibili e da un errata suddivisione dei tempi tra inizio, tema centrale ed epilogo (qui praticamente inesistente a parte 1 minuto scarso di polvere e mattoni....). Un vero peccato.

  • User Icon

    Motard78

    27/07/2008 12:00:31

    L'idea di un film genere "Reality" è ottima, ma secondo me si poteva sfruttarla meglio inserendo momenti di maggiore suspense. L'altro punto negativo è che 85 minuti è decisamente troppo poco.

  • User Icon

    Lost

    15/06/2008 18:10:12

    JJ Abrams e Matt Reeves sono 2 geni.... ci propinano questo monster movie pompandolo al massimo su internet, cercano attori semi-sconosciuti per interpretarlo, e sfornano questo capolavoro, complimenti... il film è più di quello che sembra, siamo sicuri che non ci voglia insegnare qualcosa per come noi umani trattiamo il mondo ? Film inquietante e stupendo, sconsigliato a chi si angoscia facilmente

  • User Icon

    rob

    06/06/2008 14:54:07

    C'e' un fantasma che si aggira nel mondo attuale:la paura dell'autodistruzione del genere umano.Quando avverra'?Come avverra'?Da parte di chi?E soprattutto perche'?Guerra atomica?Incidente nucleare?Mix di crisi economica,ambientale,sociale,politica?Nessuno lo sa,ma sembra che debba accadere perche' i problemi attuali sono lasciati andare e le soluzioni prese dai governi sono inesistenti o peggiorative.Il film dice che succedera' qualcosa di brutto ma non e' detto che sia la fine,puo' essere un nuovo inizio se i superstiti cambieranno strada e inizieranno un percorso diverso basato piu' sulla solidarieta' che sull'egoismo.Il film e' fatto bene e il regista e gli attori sono bravi,l'atmosfera di quelle dark molto affascinanti e gli effetti speciali sono ottimi.Per me da vedere. P.S 850 milioni di persone che non hanno da mangiare non sono l'inizio della fine?Probabile.Sic transit gloria mundi

  • User Icon

    maurizio

    06/06/2008 10:40:25

    La paura arriva quando meno te lo aspetti...dispettosa, terrificante, ingorda. La paura è Cloverfield, il terrore è Cloverfield. La paura e il terrore sono nella quotidianità della vita, nella sua più cruda monotonia, nel silenzio rotto da un pianto, un grido, un lamento. Tutto questo è Cloverfield. Il film è un misto di sacro (effetti speciali) e profano (le riprese amatoriali), un susseguirsi di eventi che inducono lo spettatore a trattenersi davanti alla schermo con sete di conoscenza, di voler sapere che cosa stia succedendo, il perchè e se tutto finirà. Ma la paura, il terrore, non sono sinonimi di punto esclamativo...sono sinonimi di un punto interrogativo, inquietante, quando arriverà? quando finirà?... Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore! Ciò ch'ha a esser, convien sia. Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c'è certezza.

  • User Icon

    Luigi

    04/06/2008 12:00:18

    Mi spiace doverlo dire ma chi lo critica paragonandolo a Godzilla o a B.W.P. non ha capito il resto di niente. Ne di Godzilla, nè di B.W.P., nè di Cloverfield e un po in generale di tutto il cinema moderno. Qui ci troviamo di fronte a qualcosa di assolutamente nuovo. Il regista ha osato e secondo me ha strameritato. E' la prima volta che un monster-movie viene girato con un unica prospettiva, che poi è quella di una piccola handy-cam, invece di avvalersi di montaggi fatti con 4, 5 angolazioni diverse. Inoltre ha ragione chi ha scritto che in più in questo film c'è un messaggio intrinseco. Che è quello che ormai gli statunitensi non si sentono più al sicuro nel loro territorio e che l'11 settembre ha praticamente cambiato tutto il loro modo di ragionare. Non c'è esercito e/o arma che tenga al cospetto di certi eventi. NOn è un caso che uno dei primi commenti di un partecipante alla festa, quando il mostro inzia la sua azione di devastazione è: "Secondo me è un attentato". E questa la dice lunga. Che poi questa volta l'insicurezza sul territorio viene da un mostro alieno poco importa ai fini del messaggio. Con Godzilla è diverso. Godzilla è solo un mostro ereditato dalla cultura giapponese su cui è stato deciso di fare un film alla stregua di King-Kong. Da vedere senza troppe pretese. In questo film inoltre il finale è avvolto dal mistero proprio per avvalorare la tesi dell'insicurezza dei tempi. Mentre in Godzilla alla fine il bene trionfa sul male e il mostro viene sconfitto.

  • User Icon

    Piero

    03/06/2008 09:42:32

    ho 40 anni e sono amante del bel cinema. non sono assolutamente amante dei disaster-movie nè tantomeno dei monster-movie. di film ne ho visti a migliaia ed ho la bocca buona. e posso assolutamente affermare che con "cloverfield" ci troviamo davvero difronte ad un capolavoro. se si considera soprattutto quanto è costato (molto poco) e chi sono gli attori (perfetti sconosciuti) la cosa aumenta ancora di più il suo valore. Ogni piccolo dettaglio, ogni sequenza ed ogni dialogo non sono mai gettati a caso e tutto ha un senso. quella poi di pensare il film tutto girato con una piccola web-cam è assolutamente geniale e ti fa sentire davvero parte integrante del film. e attenzione: non vuol essere assolutamente la brutta copia di B.W.P. Anzi... sono due cose assolutamente differenti. la sensazione che vuole donarci il regista non ha nulla a che fare con streghe e fantasmi. Il film inizia lentissimo e dopo 10 minuti ti viene voglia di buttare il film nel gabinetto. ma anche questo fa parte del giusto dosaggio per rendere ancora più terrificante l'ingresso del mostro. il quale arriva improvviso come non succede in nessun altro film (altra genialità) dove bene o male l'ingresso viene artatamente preparato. qui il terrore arriva improvviso.. proprio come se fosse realtà. e da lì il film si fa bere tutto d'un sorso. tenendoti incollato allo schermo, con la tecnica del vedi-non vedi. insomma , ripeto, nessuno dei film che ho visto fino ad ora, del genere è lontanamente paragonabile a questo. va fuori da ogni stereotipo (Godzilla, King-Kong oppure The Day after tomorrow, Deep impact e per certi versi anche Titanic). inoltre il commento negativo di molti circa come finisce lo trovo assolutamente ingiustificato. per me infatti anche il non aver dato un finale è un'altra piccola genialità. sicuramente pensata per introdurre un Cloverfield 2. ma non solo. anche per far rimanere lo spettatore a bocca aperta. L'impressione è che il finale sia una bella atomica su N.Y. per disfarsi per sempre del mostro. ma chissà....

  • User Icon

    Alessandro##

    31/05/2008 22:17:57

    Voto difficile da dare 4,5 / 5 come già detto un miscuglio tra The blair witch project e Godzilla. L'idea è abbastanza buona; usare il filmato ritrovato di una telecamera che mostra quello che quei ragazzi hanno passato è molto efficace però dopo un'ora diventa pesante... per questo non do' 5. Intrigante la storia d'amore, l'amore fa' fare qualsiasi cosa... Ps. per chi non ha capito il finale! Bhe se ti scoppia una bomba atomica sopra la testa non so che fine tu possa fare!

  • User Icon

    dolans

    29/05/2008 11:18:19

    un film a mio parere molto bello la tensione e molta e la cosa ancor più bella e che non ti spiega nulla... cioe da dove e arrivato??? muore non muore?? quante sono le vittime?? mi ricorda molto il cannibal holocaust se non erro del buon Lenzi... queste persone ignote che ritrovano la telecamera... assurdo che una telecamera si salvi dopo un casino del genere mah... tutto e possibile in ogni caso bello bello e da vedere e rivedere...

  • User Icon

    alex

    27/05/2008 12:10:36

    mah il film è stato bello fino alla meta pero dopo diventa noioso e fa vedere sempre le stesse cose noioso anche la ripresa ravvicinata un po da reality show e la cosa che mi è piaciuta di meno è stato il finale.cosa è successo?il mostro da dove veniva?l'anno distrutto?con queste domande non sono riuscito a dare un voto piu alto di 3

  • User Icon

    Donato

    20/05/2008 17:16:15

    Un film terrificante. Consigliato per tutti gli amanti dei monster-movie. Mi stupisco ancora che con soli 30 milioni di dollari si riescano a realizzare film così. A mio parere è il film evento dell'anno.

  • User Icon

    luigi

    16/05/2008 11:04:29

    noioso questo film,con attori non credibili e situazione non credibile,lontano anni luce dalle atmosfere inquietante di Blair Witch,al quale si vuole accostare questo Colverfield.Ma questo film sembra più una puntata di Beautiful,con bellocci da una parte e fighette dall'altra,quindi non è credibile.Piuttosto,ho paura che il cinema voglia lanciare un nuovo genere di film,e cioè il Reality Show cinematografico,sullo stile del Grande Fratello,tanto x intenderci.Ergo,sarebbe la MORTE del cinema.

Vedi tutte le 27 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Un disaster movie innovativo e coinvolgente che nei suoi 85 minuti di camera a mano offre sufficienti sorprese per garantirsi un piccolo spazio nella storia del cinema

Trama
New York, una sera come tante altre. Un gruppo di amici organizza una festa a sorpresa, tutto sembra tranquillo, finché un boato fa tremare le pareti della casa in cui si svolge il party ed il cielo si illumina a causa di forti esplosioni. Non è un terremoto, né un attentato ma qualcosa di molto meno prevedibile. Con la città nel caos più totale, i ragazzi si aggireranno per la metropoli con una videocamera, documentando il loro tentativo di sopravvivenza.

  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 85 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commenti del regista Matt Reeves; dietro le quinte (making of): "Le riprese di Cloverfield" - "L'ho visto! È vivo ed è enorme" - "Gli effetti visivi di Cloverfield"; scene inedite in lingua originale; finale alternativo; curiosità: Clover fun