Come vivere senza essere in tre capitolazioni. Aforismi

Valerio Mele

Editore: Narcissus.me
Testo in italiano
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
  • EAN: 9786050301281
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 0,99

Venduto e spedito da IBS

1 punti Premium

Scaricabile subito

Aggiungi al carrello Regala

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Descrizione
Testi polverizzati, asistematici, che possono anche essere scanditi, slogati come slogan ("Né stato, né mercato") o masticati al di là dei luoghi in cui si riproduce la cultura. Si disegna un processo di disgregazione del "soggetto" contemporaneo (a favore dell'insieme dei viventi) attraverso tre "capitolazioni". Nella prima si prendono le distanze dalla riduzione binaria di ognuno di noi in "I/O" (il nuovo modello di coscienza input/output... inteso come interruttore fibrillante, velocissimo, processore di circuiti integrati, interfaccia quasi meccanica del dispositivo digitale). Nella seconda, "La crisi", si affronta il processo di trasformazione sistemica in atto, nel senso dei percorsi di radicalizzazione e di progettazione del nuovo, senza "ressentiment" e in senso anti-capitalista, a partire dalla crisi della forma-stato, fino ad ora sospinta proprio dalla globalizzazione (e dalla centralizzazione e monopolizzazione "meta-statale") del mercato capitalista. Nella terza, si tenta di uscire fuori di sé, slogando i soggetti in -getti... privando i viventi del prefisso che li assoggetta ad esseri inesistenti, puramente funzionali al sistema... pensato fin dalle sue finzioni metafisiche "a dismisura d'uomo". Si pone cioè la questione del "dividuo"... denominatore di finzioni tattiche, gettato nel cosmo, portatore di spore e ife fungine disgregatrici, ibridate e ricombinabili.